EXPLORARMI BIBLIOTECA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Hogar y Jardín
Elle Decor ItaliaElle Decor Italia

Elle Decor Italia Ottobre 2018

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Hearst Magazines Italia spa
Leer Máskeyboard_arrow_down
SUSCRIBIRSE
US$ 23,74
10 Números

EN ESTE NÚMERO

access_time1 min.
elledecor.it

L’arte del progetto Sull’isola croata di Krk, la cubista Gumno House dello studio Turato Architecture. Una villa con volumi a incastro in cemento bianco, vetro e pietra locale. E grande terrazza con piscina a sfioro sulla baia.Facebook La grande mostra alla Royal Academy of Arts di Londra. ‘Renzo Piano: The Art of Making Buildings’, summa di progetti dell’architetto nostrano, con video e foto d’autore.DIGITAL EDITIONPuoi sfogliare Elle Decor Italia anche su tablet, smartphone e dispositivi kindle fire. Disponibile su app store, google play e amazon app-shop anche in versione full EnglishInstagram Il fenomeno dei progetti Instafriendly: interni e architetture studiati per ottenere ‘like’. La spiazzante installazione ‘Dazzle’ di Creative Studio al V&A di Londra. A Los Angeles, il colorato concept di scuola sicura di Brooks + Scarpa.Extra su elledecor.it Un’apposita…

access_time1 min.
10.18 [interior d’autore]

Grandi nomi del design, stelle del progetto. Sono i protagonisti di questo numero, dedicato all’evoluzione dei modi di abitare e di vivere, in Italia e nel mondo. E a una ricerca di stile, di spazio, di materiali e di atmosfere, che si traduce nel linguaggio personalissimo di firme italiane e internazionali. Lo scopriamo visitando la villa fatta di volumi articolati tra loro, e aperti al paesaggio di Ibiza, che Patricia Urquiola ha disegnato con il suo carattere inconfondibile. Assimilando l’identità della tradizione locale per rielaborarla in forme e dettagli di nuova concezione. E lo raccontiamo entrando nella residenza fatta di ambienti calibrati, aperti al sole di Tel Aviv, che Piero Lissoni ha progettato con il suo segno unico. Catturando l’energia e il calore del Medioriente per trasformarli in una sequenza…

access_time6 min.
crossing

BIG — “Un nuovo pianeta, un mirino per viaggiatori o un’enorme palla da discoteca” dice lo studio danese ‘The Orb’, la sfera riflettente e sospesa su un traliccio, realizzata allo scorso Burning Man Festival in Nevada. Pagina accanto, un interno immaginato della Mars Research City, progetto sempre di BIG pensato a Dubai. big.dk +elledecor.itTom Dixon — In versione astronauta nell’ironica locandina di ‘Electroanalogue’, collettiva di installazioni che indagano l’impatto delle nuove tecnologie digitali esposta in occasione dello scorso London Design Festival a Coal Office, i nuovi headquarters del designer inglese a King’s Cross. tomdixon.net +elledecor.itPhilippe Starck — L’agenzia Axiom Space lancerà dal 2022 la prima stazione spaziale per viaggi turistici. La navicella ha interni firmati dal progettista francese. “Ricrea un confortevole uovo con pareti soffici e un design in armonia con i…

access_time4 min.
decor/scouting

(Foto Ambroise Tézenas)L’enfant prodige dei pattern è il francese Pierre-Marie Agin, classe 1982. Estroso disegnatore che da piccolo sognava di lavorare per Walt Disney e invece collabora con Hermès, Nilufar, Issey Miyake oltre ad aver ideato la locandina del film di Luca Guadagnino ‘A Bigger Splash’. Si definisce Artistornamentalist e la sua cifra stilistica è composta da nastri intrecciati, colori, disegni volontariamente barocchi immersi in influenze esotiche. Un mondo da scoprire nella galleria che porta il suo nome e che ha da poco inaugurato in Rue Victor Massé 7 a Parigi. pierremarie.frConfigurazioni inedite fatte di moduli componibili. Musa, la mensola disegnata da Alessandro D’Angeli per Mogg, ha linee metalliche in versione oro o nel più classico nero che creano piani e definiscono nicchie per i libri cult. mogg.itIpergrafismo su tinte…

access_time6 min.
east meets west

Lo spazio lounge di Elle Decor Grand Hotel, ‘Le Città Nascoste’, definito da aree relax delimitate da strutture metalliche su disegno. A soffitto, sospensioni Yanzi di Artemide. Tra piante indoor, divano Bristol di Poliform, seduta Ren di Poltrona Frau, tavolino e sofà Cradle di Arflex. Sullo sfondo, LC14 Tabourets di Cassina e divano Lan di Gan. (© Rendering Neri&Hu Design and Research Office)Lo spazio dedicato al ristorante, ‘Le Città e il Desiderio’, caratterizzato dal lungo tavolo conviviale realizzato custom da Poliform. Sul soffitto ad archi, a sospensione le lampade Bai Di Di di Parachilna. Oltre le vetrate, si scorge il giardino popolato da piante di bambù. (© Rendering Neri&Hu Design and Research Office)“Attraverso la narrazione, il nostro hotel in nove stanze legate al concetto di ospitalità ribalta l’attuale concezione di…

access_time4 min.
intramontabile ponti

Cattedrale di Taranto — 1964/1970Sedia di poco sedile (Gabriela) — 1971Alcuni progetti dell’infaticabile Gio Ponti al quale il Musée des Arts Décoratifs di Parigi dedica un’antologica dal tratto decorativo. All’ingresso una vela alta15 metri, omaggio alla cattedrale di Taranto, accompagna il visitatore lungo il percorso che procede per scansione cronologica. A conclusione, la ricostruzione fedele di sei ambienti che raccontano gli interni di villa Bouilhet a Garches (Parigi), Palazzo Montecatini e la casa di via Dezza 49 a Milano, l’Università di Padova, villa Siracusa a Sorrento e villa Planchart a Caracas.Palazzo Montecatini a Milano — 1936Tavolo D.859.1— Heritage Collection, Molteni&CTappeto D.754.1 — Heritage Collection, Molteni&C (©Gio Ponti Archives)Un rendering dello spazio disegnato dallo studio Wilmotte & Associés, con il progetto grafico di Italo Lupi: un viaggio nel mondo dell’architetto, designer,…

help