EXPLORARMI BIBLIOTECA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Hogar y Jardín
Elle Decor ItaliaElle Decor Italia

Elle Decor Italia Novembre 2018

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Hearst Magazines Italia spa
Leer Máskeyboard_arrow_down
SUSCRIBIRSE
US$ 23,05
10 Números

EN ESTE NÚMERO

access_time1 min.
elledecor.it

Facebook Vivere bene in un ambiente ostile. La casa in Norvegia che sfida la natura si chiama House Hoffstad, sorge in un fiordo considerato troppo ripido e scosceso per costruirvi una casa. Finché non sono arrivati gli architetti dello studio Knut Hjeltnes. Happy Birthday! Mickey Mouse festeggia 90 anni. Per l’occasione, sotto lo slogan Mickey the True Original tutto il mondo del design, della moda e dell’arte si è organizzato per rendergli omaggio, con capsule collection, collaborazioni inedite, mostre ed eventi. DIGITAL EDITION Puoi sfogliare Elle Decor Italia anche su tablet, smartphone e dispositivi kindle fire. Disponibile su app store, google play e amazon app-shop anche in versione full English Instagram Tutti i record della più grande regata del mondo, la Barcolana 50. La casa prototipo per vivere su Marte progettata da Open Architecture.…

access_time1 min.
11.18 [classico con twist]

La residenza d’epoca nel cuore della Ville Lumière, un edificio brutalista che domina il paesaggio di Maastricht, l’abitazione dagli spazi rigorosi nel centro di Milano: tre variazioni sul tema dell’interior con un punto in comune, la voglia di rompere gli schemi, suggerendo una nuova modalità che intreccia presente e passato, guardando al futuro. Con un twist in più, fatto di connessioni fra culture diverse e di mix & match tra arte, decorazione e design. Un tema che ritroviamo nelle case del numero, spazi d’impronta classica, o prepotentemente Anni 70, rinnovati e restituiti all’attualità, abitazioni legate alla tradizione del Made in Italy, ridisegnate con lo sguardo rivolto a Est. Ma anche un carattere che scopriamo in progetti dedicati all’ospitalità, in Italia e in Cina, temporanei e no, pubblicati nelle prossime pagine.…

access_time5 min.
l’alfabeto in 3d

Miu Miu — “L’alfabeto di azioni, atteggiamenti e comportamenti” è stato lanciato dal brand la scorsa primavera con una serie di lettere/pattern sui capi, realizzati in collaborazione con lo studio di graphic designer M/M Paris. L’idea si fa set in 3D per la sfilata PE 2019 al Palais d’Iéna di Parigi. Maxi lettere bianche ‘colorate’ da proiezioni di ragazze che pronunciano le lettere “M, I, U”. miumiu.com 1. MVRDV — Werk12 a Monaco è la conversione di un edificio industriale in spazio multifunzionale. Lo studio di Rotterdam ha coinvolto gli artisti locali Christian Engelmann e Beate Engl a realizzare in facciata maxi scritte, che si illuminano di notte. Aprirà a febbraio. mvrdv.nl 2. Artemide — Alphabet of Light è il ‘linguaggio di luce’ ideato dallo studio danese Big che permette di creare…

access_time3 min.
decor/scouting

Etno chevron. Il motivo geometrico per eccellenza sposa lo spirito africano fatto di colori accesi presi dalla terra. Da scoprire sulla carta per rivestimenti Sunbeams di Élitis che lo cattura in un’unica variante colore sorprendente. Della collezione Panoramique, misura cm 300x300. elitis.fr Tra gli snodi della Rive Gauche a Parigi ha da poco aperto Forte_Forte. All’interno, gli abiti sono incorniciati dal granito scelto per i pavimenti e per la boiserie. Mentre l’ottone scandisce lo spazio firmato da Robert Vattilana e Giada Forte. forte-forte.com +elledecor.it In partenza con Marc Newson. Sono stilosi i viaggiatori che possiederanno le Horizon Soft. Dal 23 novembre nelle boutique, in scena la gamma di valigie su rotelle firmata dal designer per Louis Vuitton. Guscio esterno in maglia 3D termoforata con jacquard double face, stampato con l’iconico motivo della…

access_time3 min.
dutch punk

“La nostra idea di design è totalmente priva di sovrastrutture. Seguiamo l’istinto per dare forma alle nostre intuizioni. In modo naïf”“Ci piace sperimentare i materiali come il gesso, il sughero o il metallo. L’approccio è sempre diverso, ma comunque caotico” Look at that! É ciò che Els Woldhek e Georgi Manassiev, gli Odd Matter, esclamano quando riconoscono l’intuizione che diventerà progetto. Un sussulto ingenuo e spontaneo, quasi naïf il loro. Neo-archimedi contemporanei, dismessi i panni degli scienziati pazzi, trafficano con trapani, algoritmi e finiture galvaniche oltre la cortina azzurra di Pvc del loro studio, per dare forma a un mondo di ibride creature organiche. Nel loro linguaggio nulla viene sottratto, aggiunto semmai, in un processo creativo in progress. Alla sintesi preferiscono la contaminazione, partendo proprio dalle origini: olandese lei, bulgaro lui.…

access_time4 min.
i giardini di petra

‘Un albero è un amico silenzioso’, si legge lungo uno dei percorsi che tagliano i viali della Biblioteca degli Alberi, il giardino pubblico disegnato dalla landscape designer olandese Petra Blaisse per Milano. Dichiarazioni d’amore e di impegno scritte dagli abitanti dei quartieri Isola, Garibaldi e Porta Nuova che promettono così di prendersi cura dei circa 100 mila metri quadrati del primo parco botanico e terzo polmone verde interno del capoluogo lombardo: un intervento sorprendente sostenuto dal Comune — che ha stanziato circa 12 milioni di euro per realizzarlo — e da Coima e Fondazione Catella. Protagonista di una lungimirante riqualificazione urbana, che vanta architetture contemporanee da manuale, la famiglia Catella si candida a occuparsi anche di manutenzione e sicurezza. Quando le istituzioni ingaggiano il privato, si libera un effetto domino…

help