EXPLOREMY LIBRARY
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
EXPLOREMY LIBRARY
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Celebrity & Gossip
GenteGente

Gente Numero 06 - 2019

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read Morekeyboard_arrow_down
BUY ISSUE
US$ 2,17
SUBSCRIBE
US$ 42,68
52 Issues

IN THIS ISSUE

access_time3 min.
perlomeno io la penso così

Sono tre i primati registrati quest’anno dal Super Bowl, la finalissima del massimo campionato di football americano. Per chi non lo sapesse, questa partita (che si è tenuta il 3 febbraio allo stadio di Atlanta, in Georgia) è da sempre l’evento sportivo più seguito a livello planetario: per capirci, questa edizione, trasmessa in tutto il mondo, è stata vista in Tv da 100 milioni di persone solo negli Stati Uniti. Una serata pazzesca, di successo e di infiniti denari. Vi chiederete perché, io che di sport so così così e raramente ne parlo, mi sia appassionata al Super Bowl. Giusto. Lo capirete alla fine di questa pagina, dovete avere la pazienza di arrivarci. ARRIVANO I MASCHI CHEERLEADER Alla finale del Super Bowl che si è giocata in Georgia…

access_time3 min.
la posta dei lettori

QUELL’INUTILE FOTO DELL’UOVO Gentile direttore, ho letto il suo editoriale sul n. 3, condividendo appieno le riflessioni sulla foto dell’uovo di Instagram. Sono mamma di due adolescenti, la maggiore dei quali ha quasi 16 anni. Le ho chiesto, fingendo di non sapere nulla: «Ma cos’è questa faccenda dell’uovo?». Risposta: «Mamma, dai è un gioco. È stata pubblicata per battere il record di like di una foto postata da una influencer un anno fa». Ribatto: «Ma perché tu hai messo il cuoricino? Cosa ti colpisce in questa immagine, che io trovo inutile?». E lei: «Niente. Ma veramente ci ragioni? Che problemi! È un uovo, è un gioco. Si mette like e fine». Già, fine. E noi che ci arrovelliamo il cervello. Mi chiedo dove arriveranno questi ragazzi che, invece,…

access_time1 min.
risposte lampo

Come sono andate le iscrizioni al primo anno di scuola superiore? Per il quinto anno le iscrizioni ai licei aumentano. Ad crescere sono le domande per gli scientifici con l’opzione scienze applicate e l’indirizzo sportivo. In crescita pure gli istituti tecnici a scapito dei professionali. I genitori postano più foto dei figli maschi che delle femmine? I ricercatori della Higher School of Economics di Mosca, dopo aver analizzato 62 milioni di post, hanno scoperto che i genitori, dai 18 ai 50 anni, pubblicano il 20% di post in più del figlio maschio rispetto a eventuali sorelle. Influenza: è davvero la peggiore degli ultimi anni? Sono già stati 4 milioni gli italiani costretti a letto dall’influenza. E secondo gli esperti l’epidemia è…

access_time6 min.
la gente domanda gente risponde

DI CHI SONO LE OSSA CHE SI DICEVA FOSSERO DELLA ORLANDI? I reperti non appartenevano a Emanuela ma sono vecchi di secoli. Un madornale errore? La ricerca che permette di risalire all’età di un reperto osseo si incentra sulla ricerca della quantità di carbonio 14, un isotopo del carbonio, presente nel campione prelevato. Dal 1963 esiste una banca dati mondiale che contiene le variazioni di carbonio 14, da quella data a oggi: in base a questi dati, i laboratori più all’avanguardia sono in grado di risalire fino all’ultimo mese in cui l’organismo dal quale è stato prelevato il campione di osso ha vissuto. Prima di quella data, invece, è necessario procedere a complesse analisi per misurare la quantità di isotopo ancora presente. Nel caso delle ossa trovate lo scorso…

access_time4 min.
ho temuto per i miei occhi ma ora ci vedo chiaro

Giancarlo Magalli si palesa nella sala trucco degli studi Rai di via Teulada, a Roma. Saluta Roberta Morise, le sorride, chiede come stanno i suoi occhi. La showgirl reagisce con gioia: le attenzioni affettuose dell’uomo che lei definisce «il fratello maggiore che non ho mai avuto» sono involontariamente tempestive. Il momento, infatti, è delicato. Roberta deve affrontare un serio problema di vista. «Già una volta ho rischiato di perdere la funzionalità dell’occhio destro. Non che il sinistro sia perfetto, però l’altro è particolarmente inguaiato», svela Morise a Gente. «Un paio di anni fa», aggiunge, «un orzaiolo mi afflisse per tre mesi di fila. Andai da un oculista e rimasi scioccata: scoprii di avere la retina troppo sottile e una pressione sanguigna doppia della norma. Le conseguenze possono essere gravissime,…

access_time3 min.
questo pesce rende come la cocaina

La sua vescica natatoria, dopo essiccazione, è venduta clandestinamente in Cina . Un esemplare arriva a pesare 110 chili. È UN GIGANTE D’ACQUA un pesce totuava appena catturato. Nel Mare di Cortez, tra la penisola della California e il Messico, è in corso una guerra. Un braccio di mare stretto, lungo 1.203 chilometri con un’ampiezza che varia dai 92 ai 222 chilometri, nel quale si fronteggiano i militari della Guardia costiera messicana e statunitense, ambientalisti, trafficanti cinesi, narcos e flotte di pescatori di frodo. Tutto per il Totoaba macdonaldi, meglio conosciuto come totuava. È uno dei giganti del mari: può arrivare a 1,8 metri di lunghezza, 110 kg di peso, e teoricamente vive fino a 20 anni. Teoricamente, perché il totuava è anche il simbolo…

RECENT ISSUES

help