EXPLORARMI BIBLIOTECA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Coches y Motos
Quattroruote Quattroruote

Quattroruote

Maggio 2019

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Editoriale Domus Spa
Leer Máskeyboard_arrow_down
SUSCRIBIRSE
US$ 37,69
12 Números

EN ESTE NÚMERO

access_time4 min.
guida autonoma solo un miraggio?

Siccome fare macchine è mestiere (sempre più) specializzato, è regola che i manager sviluppino le proprie carriere all'interno dell'automotive. Certo, cambiano casacca con la stessa rapidità dei calciatori, passando da una Casa all'altra secondo occasione e opportunità (soltanto i giapponesi tendono a sposarsi a vita con un brand), ma si può tranquillamente dire che le avventure negli altri comparti sono pressoché inesistenti. A questa regola corrisponde un'eccezione, peraltro di altissimo livello. E si chiama James Hackett. L'INDUSTRIA HA SOVRASTIMATO L'ARRIVO DELLE VETTURE SENZA PILOTA Il ceo della Ford è sbarcato nel rutilante universo delle macchine alla tenera età di 58 anni (nel 2013), quando buona parte delle persone inizia a fare i conti dei contributi. Prima, lui, faceva altro. Per l'esattezza, per tre decadi s'è occupato di disegnare e…

access_time2 min.
gioco di squadra

Quest'anno, ad assistere alla cerimonia che nel quartier generale della Toyota ufficializzava il loro ingresso in azienda, sono stati poco meno di 1.500 nuovi dipendenti. Tutti in livrea ufficiale, pronti a ricevere dalle mani del presidente Akio Toyoda la lettera di assunzione (foto accanto al titolo).(© Riproduzione riservata)Alla quale il numero uno della Casa ha aggiunto poche, significative parole: «Siate preziosi per l'azienda per poter essere apprezzati dalla società». Questa celebrazione del senso di appartenenza si ripete ogni primo lunedì di aprile, allo scoccare dell'anno fiscale giapponese (l'immagine qui sotto risale al 1983) e non ha eguali in Occidente. Dove, però, al tempo dei robot (vedere a pag. 26) l'apporto umano continua a essere apprezzato.Non solo attraverso la formula dei premi di produzione. Qualche giorno prima, nello stabilimento di…

access_time2 min.
come ti recupero il margine

La corsa all'elettrico è partita alla grande. Peccato che, come ammettono gli stessi manager di diversi costruttori, nessuno abbia ancora chiaro se e quando ci si potrà guadagnare un euro. Il discorso non riguarda tanto l'alto di gamma, dove mettere in listino una vettura a 80 o 90 mila euro in fondo non fa differenza, quanto il presupposto sbarco delle elettriche sul mercato di massa (vedere a pagina 164). Per il quale, oggi come oggi, c'è da fare i conti con una dura realtà: i costi per una vettura di taglia media a batterie stanno attorno ai 34-35 mila dollari, contro i 22 di una convenzionale. Differenza abissale ma non incolmabile, o almeno così sostiene uno studio McKinsey: nel giro di sei-sette anni, i costi delle Bev potrebbero scendere…

access_time3 min.
la paura fa 95 (g/km)

ANCHE UBS VEDE NERO Per la banca svizzera il capitolo sanzioni potrebbe pesare sul 25% dei profitti di PSA e sul 20% di quelli di FCA Se la paura fa 90, allora il terrore dovrebbe fare 95. Due volte 95. Come il limite di grammi per chilometro di emissioni di anidride carbonica (C02 ) sulla media della gamma auto dei costruttori o il massimo della multa in euro per grammo di sforamento, moltiplicata per il numero delle auto vendute nel 2020 e 2021. Il terrore delle Case è quello di vedersi appioppare multe miliardarie dall'Unione Europea per aver bucato l'obiettivo di non allargare il buco dell'ozono. Mettersi in regola con il target di 95 g/km al 2021 (in realtà la formula è molto più complessa) significa però aver già…

access_time5 min.
decisionismo alla cinese

La carica ufficiale di Alexander Kerssemakers è senior vice president Emea & global commercial operations. In realtà, della Volvo può essere considerato il numero due, alle spalle del ceo Håkan Samuelsson: perché la zona Emea rappresenta ancora il cuore del business della Casa, anche per quantità (340 mila consegne sulle 642 mila complessive del 2018, risultato record per la Casa svedese); perché nell'executive management team ha un'anzianità aziendale ineguagliata; e, non ultimo, perché è lui ad aver deciso il piano prodotto che ha cambiato l'immagine del brand. Lei è stato testimone e fautore di un'importante trasformazione...Nel 2010, quando la Ford ci ha ceduti alla Geely, avevamo appena lanciato la XC60, mentre la XC90 cominciava a sentire il peso degli anni. Eravamo consapevoli che con la nuova generazione avremmo dovuto…

access_time2 min.
caterham di russia

PARTNER Quattroruote Russia è una delle 13 riviste del nostro network internazionale, presente in altrettanti Paesi Creare un'auto da corsa spartana e accessibile ai più: a Gleb Mishugin e Viktor Zavadsky, appassionati di motorsport, l'idea è venuta dieci anni fa. A fare sul serio, però, hanno iniziato soltanto nel 2015, quando al progetto si è unito Denis Abramovitch, presidente del Lotus Club Russia. Già l'anno dopo giravano in pista due prototipi della Shortcut, commercializzata, la primavera seguente, dalla DK Racing, alla quale sono stati affidati industrializzazione e marketing. All'inizio del 2018, l'ultima novità: la biposto può essere acquistata anche in kit da assemblare nel garage di casa. Un caso unico in Russia, chiaramente ispirato alla Seven creata nel 1957 da Colin Chapman, poi prodotta, dagli anni 70, dalla Caterham.…

help