EXPLOREMY LIBRARYMAGAZINES
CATEGORIES
  • Art & Architecture
  • Boating & Aviation
  • Business & Finance
  • Cars & Motorcycles
  • Celebrity & Gossip
  • Comics & Manga
  • Crafts
  • Culture & Literature
  • Family & Parenting
  • Fashion
  • Food & Wine
  • Health & Fitness
  • Home & Garden
  • Hunting & Fishing
  • Kids & Teens
  • Luxury
  • Men's Lifestyle
  • Movies, TV & Music
  • News & Politics
  • Photography
  • Science
  • Sports
  • Tech & Gaming
  • Travel & Outdoor
  • Women's Lifestyle
  • Adult
FEATURED
EXPLOREMY LIBRARY
Women's Lifestyle
Vanity Fair Italia

Vanity Fair Italia

7 - Febbraio 2020

Vanity Fair è una vetrina infinita per i tuoi interessi che ogni settimana ti appassiona, ti diverte e ti informa su tutto quello che ti piace: avvenimenti e personaggi che contano, moda, bellezza, benessere, musica, libri, arte, cinema.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Read More
BUY ISSUE
$1.90(Incl. tax)
SUBSCRIBE
$27.93(Incl. tax)
25 Issues

In this issue

1 min.
un libro solo per voi

Uno dei miei romanzi preferiti, La Sanfelice di Alexandre Dumas, venne pubblicato a puntate dal 15 dicembre 1863 al 3 marzo 1865 sul quotidiano parigino La Presse e su L’indipendente, giornale fondato dallo stesso Dumas a Napoli. Vi si narrano le avventure di Luisa Sanfelice e della Rivoluzione di Napoli, epopea che tenne col fiato sospeso molti lettori tanto da arrivare fino a noi prima in forma di libro e poi anche come serial tivù. Quando la settimana scorsa abbiamo pubblicato l’ultima puntata dei racconti di Eshkol Nevo, mi sono sentito come quando ho chiuso l’ultima pagina della Sanfelice e mi sono subito mancati i suoi personaggi (infatti ho ricevuto molte email un po’ tristi, qui sotto ne trovate una). Eshkol è uno scrittore particolare, rapido, lineare, a volte persino brusco:…

1 min.
mi avete scritto che…

Caro direttore, le scrivo per ringraziarla di aver invitato Eshkol Nevo a scrivere su Vanity. Lo dico a lei non sapendo come dirlo a Nevo, che non conoscevo e ho imparato ad apprezzare e in seguito ad amare attraverso la pagina di Vanity fino a leggere (e acquistare) i suoi romanzi. Un caro saluto a entrambi. Con voi io condivido volentieri un tratto di strada della mia vita. CINZIA Mi mancherà molto la rubrica di Eshkol Nevo. È solo grazie a Vanity che ho conosciuto e iniziato ad amare Nevo. Grazie (anche) per questo regalo. SOFIA SALESE Cara Cinzia, cara Sofia, girate pagina……

6 min.
luna di miele

Comincia da questa settimana il giallo in 13 puntate, scritto in esclusiva per i nostri lettori. Ecco il primo capitolo: buona lettura CAPITOLO 1 Il mio avvocato dice che se decidiamo di mentire in tribunale, dobbiamo essere sicuri della verità. E che la cosa migliore è annotare la sequenza esatta degli eventi. Perciò eccola qui. Fino a quel momento non mi era mai capitato di vedere sul giornale la fotografia di qualcuno che conoscevo, morto. Lo so. Ha dell’impossibile, in questo Paese. Prima o poi, con tutte le guerre e le operazioni-che-di-fatto-sono-guerre, ti deve succedere di aprire la prima pagina e imbatterti nella fotografia di una persona con cui hai studiato a scuola. O fatto il militare. E invece no. Chissà come, sono riuscito a vivere metà della mia vita senza che mi capitasse.…

2 min.
tutte sullõassedio

L’ Assedio riprende mercoledì 12, sempre su Canale 9, e le ospiti sono tutte donne. Elly Schlein ha il padre americano, Elodie la madre originaria delle Antille, Ema Stokholma la madre francese, Michela Murgia è sarda (faccina), Amanda Lear è nata a Hong Kong. Non l’ho fatto apposta, è venuto così. Erano le interviste che volevamo fare, non è un manifesto di niente: una puntata di sole donne, che sarà mai. Donne, uomini: entrati a razzo nel 2020 ci rendiamo conto finalmente che prima dei maschi e delle femmine ci sono le persone. Anch’io sono stata bambino. Ema Stokholma l’abbiamo vista in abito da sera al Primafestival dei record con Gigi e Ross: ha l’accento francese, lavora a Radio 2 con Gino Castaldo e Andrea Delogu, che sei anni fa venne…

1 min.
sotto esame

Fa freddo. Sono in macchina che aspetto un colloquio con Fla professoressa di storia e geografia di mia figlia Jolanda. Non riesco a mettere insieme le idee. Il colloquio con la prof è un esame anche per i genitori, ci sentiamo un po’ «interrogati» anche noi. Ripasso quello che non dirò MAI, cose del tipo «Mia figlia si applica molto» o «Mia figlia è appassionata di storia e geografia» o «Mia figlia ha ricevuto solo libri come regalo per il compleanno» o «Mia figlia non esce per studiare» o… dovrei dirle la verità. Cara prof, mia figlia è sicura che ce l’abbia con lei, dai racconti fatti ne sono convinta anche io, non perché sono sua madre ma perché è palese e mia figlia, come lei saprà a meno che…

2 min.
a-killer del katzone

Una volta l’Italia era simpaticamente nota come il Paese del corteggiamento «vado, l’ammazzo e torno». E Fellini gli ha eretto un monumento nella Città delle donne con il ritratto di Katzone. Quella del supermaschio che toccava il sedere a chi gli capitava a tiro era oscenità grottesca. Oggi, la favola di Katzone è finita sul palco nazional-popolare di Sanremo dove il trentenne Lauro de Marinis, in arte Achille Lauro, a colpi di travestimenti in modalità «femmina fatale», è stato l’artista che più ha stupito. Ha debuttato con un mantello nero, che poi ha tolto restando con una tutina tempestata di strass dove il «pacco» scompare tra le cuciture; ha proseguito in versione regina Elisabetta Tudor, collare e giri di perle sul volto, e bacio in bocca al suo chitarrista. Un’esibizione…