Focus Wild Dicembre 2021

Focus Wild è la rivista per ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni appassionati di animali e cuccioli. Suddivisa in due parti, nella sezione Mondo si potranno ammirare immagini fantastiche, reportage sugli animali e sul loro comportamento, interviste con personaggi famosi e tante notizie curiose; nella sezione PetClub si troveranno tutti i consigli e i trucchi per la cura dei propri animali domestici.

Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
Mondadori Scienza S.p.A.
Fréquence:
Monthly
3,05 €(TVA Incluse)
20,37 €(TVA Incluse)
12 Numéros

dans ce numéro

1 min
pixel

NON È QUELLO CHE SEMBRA Ognuno combatte il prurito come può, verrebbe da dire, ma in realtà questo maschio di orso nero (Ursus americanus) ripreso in una foresta del Montana non si sta grattando la schiena con un giovane abete: sta marcando con il suo odore il territorio, che può essere vasto dai 20 ai 100 km2 . CAMMINARE SULLE ACQUE COME... Il basilisco piumato (Basiliscus plumifrons) del Centro America è soprannominato anche “lucertola Gesù Cristo” per la sua stupefacente capacità di correre sull’acqua. Grazie alla particolare conformazione delle zampe posteriori, che trattengono piccole bolle d’aria sotto il palmo, riesce a percorrere brevi tratti sulla superficie dell’acqua senza affondare, come testimonia questa foto scattata in Costa Rica.…

focuswildit2112_article_003_01_01
1 min
editor

Cari lettori, quando vedo in tv le immagini delle foreste in fiamme mi viene sempre una grande tristezza e da chiedermi: e adesso che cosa succederà? A questa domanda risponde il dossier da pag. 32 e la risposta è complessa: non tutti i boschi sono uguali e ognuno ha una resistenza diversa agli incendi. Lo stesso vale per gli animali che vi abitano. Fortunatamente però la catena si rimette sempre in moto e a poco a poco, torna la vita. Che brutto però che siamo proprio noi uomini i primi nemici della Natura. Quando la smetteremo di farci del male da soli?…

focuswildit2112_article_006_01_01
1 min
i nostri esperti di questo numero:

A. CAMBONE, R. ISOTTI, M. RICCI Naturalisti, fotografi e fondatori di Homo ambiens, viaggiano in tutto il mondo per documentare la bellezza e la fragilità degli ultimi paradisi rimasti sul nostro pianeta. MARCO COLOMBO Naturalista (nel 2007 ha scoperto una nuova specie di ragno in Sardegna), fotografo (premiato nei più prestigiosi premi), divulgatore. GÉRARD MANGIAGALLI Veterinario,presidente di Milano Natura (www.milanonatura.it). GIULIA PARACCHINI Istruttore cinofilo, consulente della relazione felina, operatore di zooantropologia assistenziale e didattica. DUNIA RAHWAN Biologa, educatore cinofilo, si occupa della riabilitazione dei cani di canile. Appassionata di etologia e di immersioni subacquee. FRANCESCO TOMASINELLI Dottore in Scienze ambientali marine, naturalista e fotografo specializzato in scienza, viaggi e natura. GIULIA TONINI Presidente dell’Associazione Italiana Ratti - Rat Rescue Italia ODV…

focuswildit2112_article_007_01_01
1 min
finalmente libera!

Ha atteso 17 anni sottoterra alla stadio di ninfa, cercando le radici degli alberi per succhiarne la linfa. Ora finalmente questa cicala Magicicada septendecim è uscita dal terreno, in contemporanea a milioni di suoi simili nel Maryland (Stati Uniti), per esaurire in poche settimane il proprio ciclo di vita. Aggrappata a un tronco, rompe la sua camicia di forza larvale (1, 2 e 3) ed emerge come imago bianca dagli occhi rossi (4). Asciugate le ali e indurito fino a diventare nero il nuovo esoscheletro, maschi e femmine si accoppieranno per dare origine a una nuova generazione, prima di morire. IL CICLO VITALE DI QUESTA SPECIE DI CICALA PREVEDE CHE PASSI 17 ANNI SOTTOTERRA COME LARVA E SOLO IL SUO ULTIMO MESE ALL’APERTO…

focuswildit2112_article_008_01_01
4 min
notizie dal mondo

Scatto fulmineo Israele. Oltre a essere campioni di stranezze, si è scoperto che i cavallucci marini sono anche velocissimi predatori: è il risultato di una ricerca dell’Università di Tel Aviv, pubblicata su Journal of Experimental Biology, che ha studiato tre specie di cavalluccio marino (Hippocampus jayakari, H. fuscus e H. hippocampus). Questi pesci possiedono un sistema di alimentazione unico e aspirano la preda attraverso il lungo naso con un meccanismo a molla che rende rapidissimo il movimento. La velocità di cattura della preda, tipicamente crostacei simili a gamberetti, sembra correlata alla lunghezza del muso: più è pronunciato e meglio imprigiona animali piccoli e veloci, mentre se è corto la preferenza si sposta su vittime più lente e pesanti. Pertanto, la lunghezza del muso fornisce informazioni sul tipo di prede cacciate. Il flusso…

focuswildit2112_article_010_01_01
5 min
selfie bestiali

I veri selfie, cioè quelli in cui è proprio l’animale a “farsi una foto” premendo un comando, sono più unici che rari (vedi Focus Wild n° 3 per il curioso caso del cinopiteco). Quasi sempre sono fotografi umani a realizzare immagini che sembrano autoscatti, usando obiettivi grandangolari con individui che si lasciano avvicinare. Quando non è possibile, ricorrono a fototrappole o apparecchi telecomandati. L’ARTE DEL RICATTO Non ci sono in Asia scimmie più intraprendenti e a loro agio con l’uomo dei macachi di Giava (Macaca fascicularis), qui ritratti in un parco costiero in Thailandia. Quelli che vivono attorno al frequentatissimo Tempio di Uluwatu a Bali, in Indonesia, rubano ai visitatori occhiali da sole, sandali, fotocamere o telefoni, chiedendo un’offerta di cibo per la restituzione. Hanno imparato anche a negoziare, pretendendo di più…

focuswildit2112_article_012_01_01