ZINIO logo
DÉCOUVRIRBIBLIOTHÈQUE
Presse Masculine
L'Uomo Vogue

L'Uomo Vogue Febbraio 2017

L’UOMO VOGUE: Menswear fashion shows, cinema, art, design: read the stories from top celebs, artists, sports stars and entrepreneurs with a unique style. L’UOMO VOGUE è il riferimento dello stile maschile nel mondo, interpretato da personaggi internazionali, icone di tutti i tempi. Attualità e tendenza, arte, design, cinema, musica, sport, cultura e sociale.

Lire plus
Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Fréquence:
Back issue only
J'ACHÈTE CE NUMÉRO
5,08 €(TVA Incluse)

dans ce numéro

2 min.
in cover

Personalità diverse che descrivono lo stile di oggi. Modi di vestire e di riflettere il proprio carattere in immagini e parole. In copertina Pierre Niney, 27enne, più giovane vincitore di un César due anni fa, che si è affermato come una delle star più interessanti della nuova generazione di attori francesi. Dalle sue scelte di script, dal suo precoce impegno con l'Académie Française e dalla sua elegante figura emerge il prototipo di un interprete moderno, engagé ma attento alla moda, gran lavoratore, personalità intensa, che non ha paura di affrontare con coraggio e determinazione le sfide legate a un ruolo. I sei uomini che abbiamo fotografato per il nostro portfolio “A Mexican journey” ci permettono di indagare la complessità dell'uomo messicano moderno, in una società che in questa fase della…

4 min.
cosa fa scattare in noi l’interruttore della felicità ? lo spiega il ceo dell’happiness research institute

In cerca del fattore Hygge, quel comfort mood che è diverso per ciascuno di noi Se la felicità è ormai un parametro misurabile quanto il Pil lo dobbiamo a The Happiness Research Institute di Copenhagen che, ingaggiato dall'Onu, da governi, aziende e fondazioni, ha il compito di valutare cosa determina la qualità di vita di un certo ambiente e quindi come migliorarla. I più cinici penseranno subito che queste ricerche vengano sovvenzionate solo perché la produttività sale quando si è di buon umore; dato inconfutabile, che fa battere cassa da 8 anni al centro di ricerca danese. Eppure, il suo Ceo Meik Wiking è motivato fin da quando era bambino da un genuino piacere nello scoprire ciò che fa scattare in noi l'interruttore della gioia. «Il mio lavoro mi fornisce uno…

2 min.
montecarlo: al via una stagione ricca di eventi culturali e mondani

Nelle mitiche sale Blanche,Touzet e Médecin del Casino, si giocano fortune Partiti a ottobre, gli appuntamenti mensili de Les Rencontres Philosophiques, incentrati in questa edizione sul tema del corpo, si concluderanno l'8 giugno con la consegna del premio all'opera filosofica in lingua francese pubblicata nel 2016 ritenuta più interessante dalla giuria. La manifestazione, presidentessa onoraria Charlotte Casiraghi, è probabilmente la più innovativa (e atipica) tra le tante iniziative che mirano ad accrescere l'appeal di Montecarlo anche tra i non appassionati di tennis (per cui rimangono imperdibili i Rolex Masters di aprile), di Formula 1 (il Grand Prix è il 28 maggio) o di mondanità (il Ballo della Rosa del 18 marzo allo Sporting è un must). Tornando ai Rencontres: il 9 febbraio ci si interroga su “Dans quel état est le…

1 min.
thermes marins

C’è chi viene a Montecarlo per un weekend e non esce letteralmente mai dall’Hermitage, perché passa l’intera giornata nei 7.000 mq della spa (collegata direttamente all’hotel), da sempre sinonimo di trattamenti eccellenti. I massaggi, dal thai allo shiatsu, sono superlativi, i trattamenti, indipendentemente dal loro obiettivo estetico, super rilassanti, vedi per esempio il soin SNELLENTE/ DETOX AL TÈ VERDE E ALLE ALGHE MARINE : dopo lo scrub, l’idromassaggio, il wrapping e il massaggio, la silhouette sarà indubbiamente più asciutta, ma il vero benefit è il raggiungimento del nirvana a livello mentale. I fan de LA PRAIRIE hanno la scelta tra vari facials, incluso il miracoloso liftante al caviale, e soin corpo, i cultori della radiofrequenza punteranno sui trattamenti RENEVE , per nutrirsi light c’è la cucina de L’Hirondelle. Efficace nel…

2 min.
l’eleganza del controllo

«HO SEMPRE VISTO L’ELEGANZA COME L’ATTITUDINE A SENTIRSI A PROPRIO AGIO ANCHE QUANDO NON SI È NEL PROPRIO AMBIENTE» Davide Iacopini Attore 33 anni, dodici dei quali spesi nel mestiere più bello del mondo. Che è anche l’antidoto alla sua tendenza ad annoiarsi perché, recitando, la vita di Davide Iacopini cambia in continuazione. Per la gentilezza dei tratti e l’aspetto aristocratico, già alla scuola del Teatro Stabile di Genova lo chiamavano “il principino”, affidandogli spesso ruoli da “attor giovane” shakespeariano. Tra fiction e lavori teatrali, spicca una parte in “Diaz”, il film di Daniele Vicari sul sanguinoso assalto della polizia alla scuola genovese durante il G8 del 2001 («Ho recitato consapevole dell’importanza del messaggio del film») e in altri due prodotti di qualità come “Mia madre”, di Nanni Moretti, e “Suburra”, di Stefano…

4 min.
tra vulcani innevati, fiumi da guadare, paesaggi da frontiera e il rito dell’asado. patagonia a cavallo

Il nostro viaggio comincia al Jorge Newbery, il secondo aeroporto di Buenos Aires, quello destinato ai voli domestici e anche il più spettacolare perché si decolla e si atterra tra le case altoborghesi del quartiere Palermo, praticamente “sopra” lo stadio del Boca Juniors. La destinazione, dopo due ore di volo, è Neuquén, la provincia più a nord della Patagonia. Poi quattro ore al volante su rettilinei a perdita d'occhio, in un paesaggio ma .Passato il Parco Nazionale Laguna Blanca si sale di quota, la strada si fa sinuosa, il fondo sterrato, e la natura si accende di verde. Attraversiamo il fiume Aluminé, all'ingresso del piccolo villaggio a quasi 1.000 metri di altitudine, a nord del Parco Nazionale Lanín. Eccoci finalmente all'Estancia Quillén per scoprire Caballadas, una delle più entusiasmanti esperienze…