DÉCOUVRIRBIBLIOTHÈQUE
Maison et Jardin
Marie Claire Maison Italia

Marie Claire Maison Italia

Ottobre 2020

Un giornale da abitare. Uno stile da vivere. MC Maison è il magazine internazionale che racconta le case come un riflesso dello spirito creativo delle persone che le vivono. Ma non solo.. E’ un universo “caldo” in cui convivono lifestyle, design e charme, raccontati con eleganza e semplicità.

Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
HMC IITALIA SRL
Fréquence:
Monthly
Lire plus
J'ACHÈTE CE NUMÉRO
3,04 €(TVA Incluse)
JE M'ABONNE
17,32 €(TVA Incluse)
10 Numéros

dans ce numéro

1 min.
hearst

diventa piu sostenibile LA NOSTRA CARTA È CERTIFICATA PEFC È prodotta con l’utilizzo di legname proveniente da foreste dove la crescita è sostenuta da una continua ripiantumazione, con attenzione alla salvaguardia degli habitat naturali. LE NOSTRE COPERTINE IMPIEGANO VERNICI AD ACQUA Una scelta importante, che si distingue per grande sostenibilità e limitato impatto ambientale, ma anche una pratica produttiva pienamente rispettosa della salute dell’uomo. IL NOSTRO CELLOPHANE È BIOLOGICO Per le copie relative agli abbonamenti, Hearst Italia ha scelto di evolversi abbandonando il materiale plastico a favore di un’alternativa perfettamente biodegradabile.…

1 min.
la casa interiore

NON È MAI TROPPO TARDI PER SCOPRIRE LA PROPRIA VOCAZIONE. E A DARLE UNA FORMA ARRIVA IL LIFE DESIGN Credo fermamente che ognuno di noi abbia un compito – più o meno consapevole – in questa vita. Gli indiani lo identificano come il dharma individuale (menzionato pure nella Bhagavad Gita), mentre i giapponesi parlano di ikigai riferendosi alla personale raison d'être, ossia il magico punto di congiunzione tra ciò che amiamo fare (passione), ci risulta naturale (vocazione), ma si rivela anche utile al mondo (missione), senza trascurare il necessario riconoscimento economico (professione). Il rischio è che i traguardi spesso imposti dall'esterno, perseguiti senza farsi troppe domande o per mera necessità, ci costringano a relegare il nostro talento innato in un cassetto. In generale, siamo tutti poco abituati ad ascoltarci per comprendere…

3 min.
stile al quadrato

UN APPROCCIO CROSSOVER, CHE SPAZIA DAGLI INTERIORS ALLA MODA, STRIZZANDO L’OCCHIO AGLI YACHT E AGLI ALBERGHI DI LUSSO Creatività e attitudine sartoriale all'ennesima potenza. Come quella "emme" elevata al quadrato nel nome del brand. Marijana Radovic e Marco Bonelli – entrambi architetti con un cursus honorum maturato tra Europa e Stati Uniti – sono i fondatori di m2atelier, team di venticinque giovani di varie nazionalità. Avviato nel 2011 lo studio a Milano (al piano terra dello stabile in cui vivono), i due progettisti spaziano dall'ambito residenziale al retail moda, passando per hôtellerie, nautica, arredi bespoke. Forti di un sodalizio privato e professionale, vantano collaborazioni di alto profilo. Genovese, classe 1971, Marco si è specializzato alla Columbia University. «Dopo la laurea in architettura con Stefano Boeri ho lavorato a Parigi, a Barcellona accanto…

1 min.
fashion game

3 min.
caos calmo

Sembra appartenere a un'altra epoca il pittore Guglielmo Castelli. Un tempo sospeso, lo stesso immortalato nei suoi quadri; una dimensione dove tutto sta per avvenire o è già accaduto. Atmosfere fluide, in cui bellezza, sensualità e malinconia si mescolano fino a confondersi. Torinese, classe 1987 (ma solo per questione di ore, essendo nato il 31 dicembre), quattro anni fa è stato inserito da Forbes nell'elenco dei primi dieci under 30 europei più influenti del panorama artistico. Lui si identifica nell'ossimoro "caos composto", in cui l'austera anima sabauda flirta assieme a impeto e passione. Con un passato da illustratore di moda e assistente scenografo, Castelli è uno dei quarantatré artisti invitati a partecipare alla Quadriennale di Roma, che apre dal 29 ottobre al 17 gennaio 2021 a Palazzo delle Esposizioni. Curato da…

4 min.
donne di quadri

CECILIA ALEMANI Curatrice Milanese di nascita e formazione, vive a New York e nel suo curriculum vanta sia la curatela del Padiglione italiano alla Biennale 2017 sia la supervisione dell'High Line Art Program della città americana, dove propone artwork in luoghi pubblici riqualificati. E sarà lei il Direttore artistico della prossima Biennale di Venezia 2022: «In momenti di emergenza è importante fare riferimento alle arti. In Laguna consiglio fin da ora di non perdere la mostra Le muse inquiete, viaggio nella storia della Biennale volto a ripercorrere il corso del Novecento». @ceciliaalemani MARIA VITTORIA BARAVELLI Art shearer Una definizione coniata da lei stessa per sostituire quella inflazionata di influencer. Si è imposta sui social con garbo ed eleganza, proponendo un mix tra ricerca contemporanea e heritage italiano da riscoprire. Durante i lunghi mesi di lockdown…