ZINIO logo
DÉCOUVRIRBIBLIOTHÈQUE
Maison et Jardin
Marie Claire Maison Italia

Marie Claire Maison Italia Aprile 2020

Un giornale da abitare. Uno stile da vivere. MC Maison è il magazine internazionale che racconta le case come un riflesso dello spirito creativo delle persone che le vivono. Ma non solo.. E’ un universo “caldo” in cui convivono lifestyle, design e charme, raccontati con eleganza e semplicità.

Lire plus
Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
HMC IITALIA SRL
Fréquence:
Monthly
Offre spéciale : Risparmia il 40% sul tuo abbonamento con il codice: BLACK2020
J'ACHÈTE CE NUMÉRO
3,04 €(TVA Incluse)
JE M'ABONNE
17,32 €(TVA Incluse)
10 Numéros

dans ce numéro

1 min.
la casa interiore

LA PAURA NASCONDE IN SÉ UNA RISORSA VITALE E INASPETTATA: L’ENERGIA DEL CAMBIAMENTO Da sopravvissuti all'inimmaginabile (ovvero, una pandemia che avremmo reputato plausibile solo in un film di fantascienza) sappiamo che la morte esiste e può materializzarsi in modo indiscriminatamente perentorio. Questo dovrebbe indurci ad apprezzare di più la vita. A non dare la salute per scontata. A rivedere la gerarchia delle priorità. E ad accogliere l'occasione che ci viene data, in questo preciso momento, di essere il motore propulsivo di un cambiamento radicale. L'esortazione del neurologo Piero Barbanti, espresso in un'illuminante intervista, è di essere presbiti, non miopi: di guardare oltre il metaforico campo di battaglia, per focalizzarci sulla visione del futuro. Abbiamo combattuto tutti lo stesso nemico (un virus sadicamente subdolo), provato la medesima paura (di esserne colpiti) e…

3 min.
eventi

MADE IN IRAN QUESTIONI SOCIALI E DI GENERE NEL MONDO DI ARGHAVAN KHOSRAVI Tra Surrealismo e Metafisica, i dipinti firmati Arghavan Khosravi fanno riflettere sui dilemmi sociali e i diritti negati alle donne. Alla ribalta con diverse mostre negli Stati Uniti, la pittrice iraniana sarà al centro della nostra sezione Arte a maggio (qui, Imminent, datato 2018). arghavankhosravi.com CHEZ ANDRÉ Un coffee table book per ammirare il portfolio di André Fu, noto architetto e designer con studio a Hong Kong. Diciotto progetti di successo, tra foto, bozzetti, moodboard; si va dalle gallerie d'arte di Tokyo e Shanghai agli hotel Villa La Coste, vicino ad Aix-en-Provence, e The Berkeley, a Londra. André Fu, pp. 272, €52. thamesandhudson.com FESTIVAL DELLE LUCI Una lampada per esterni che ricorda, nelle forme, le lanterne in carta di riso usate nell'Impero del…

4 min.
total blue

Da sinistra, poltrona Ekstrem, nella variante cromatica Shaded Spruce, disegnata da Terje Ekstrøm per Varier, cm 72x70x79, €1.799; davanti, vaso nella gradazione blu pavone collezione Isole, design Sam Baron, Bosa, cm 39Øx44h, da €250. Pouf Chromosome X, di Denis Santachiara per Baleri Italia, cm 130x130x45h, €1.451. Consolle in lamiera d'acciaio Inari, firmata Mist-o per Living Divani, cm 150x40x65h, €2.397; sopra, specchio Dita, Davide Monopoli per Pulpo, cm 30x14x28h, €263, e scultura F.2, di Nathalie du Pasquier per Bitossi, cm 20Øx68h, €1.130. Luce da terra in alluminio Projecteur 365, progettata nel 1954 da Le Corbusier per illuminare l'Alta Corte di Chandigarh, Nemo, cm 28Øx38x43h, €1.220. Pareti bicolori dipinte con idropittura lavabile opaca Alpha Rezisto Mat, linea Sikkens 5051 Color Concept, Sikkens; il muro di fondo è realizzato con piastrelle serie Biscuit,…

1 min.
high energy

2 min.
dire, fare abitare

DETTAGLI DI SUBLIME RAFFINATEZZA E DIVERTISSEMENT INASPETTATI, COME UNA PORSCHE ICONICA PARCHEGGIATA NEL LIVING A ma definirsi lifestyle designer, perché la sua passione «è quella di impreziosire il mondo degli interni con i dettagli più esclusivi e raffinati della moda o dell'automotive». Comasco, classe 1983, Tommaso Spinzi ha studiato interior design a Melbourne – dove si è fermato sette anni, dopo una breve parentesi a Sydney – per poi lavorare a Lugano con l'architetto Gianfranco Rossi, allievo di Carlo Scarpa. «Nel 2008, in controtendenza rispetto ai tanti giovani che vanno all'estero, sono ritornato in Italia, alle origini». E proprio Origini è la sua serie di tavoli e consolle in pietra e ottone, assemblati nell'ottica del riuso. A capo dello studio Spinzi Design, Tommaso firma collezioni in edizione limitata, che mescola con…

3 min.
advanced style

LUCHITA HURTADO Nata a Maiquetía (venezuela) nel 1920, in settant'anni di pittura Luchita Hurtado ha sviluppato un personale vocabolario artistico, mix di astrazione e misticismo. dopo aver trascorso l'adolescenza tra Stati uniti e Messico, frequentando Chagall, Léger, Miró e frida Kahlo, si è stabilita a Los Angeles. Ha esposto sporadicamente ed è solo negli ultimi tre anni che ha acquisito l'imprimatur dell'establishment curatoriale. Untitled (1971, nella pagina accanto) è colorato con un gusto giocoso, sulle orme della miglior scuola surrealista. Hurtado sarà in mostra nella grande antologica in programma al LACMA di Los Angeles dal 3 maggio e da Hauser & Wirth, nella sede di Zurigo, fino al 23 maggio 2020. ROSE WYLIE Il pavimento dello studio di Wylie (1934) nel Kent, in Inghilterra, è coperto di giornali: materia prima per la sua…