EXPLORARBIBLIOTECA
Famosos & Celebridades
Gente

Gente Numero 25- 2020

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Hearst Magazines Italia spa
Periodicidade:
Weekly
Ler Mais
ASSINATURA
US$ 44,36
52 Edições

nesta edição

4 minutos
perlomeno io la penso così

100 giorni che paiono 1.000, oppure 10. Non è una questione di zeri, ma di cervello Sire, 100 giorni sono passati dal momento fatale in cui Vostra Maestà, costretto a separarsi dagli affetti più cari, ha lasciato la capitale, tra lacrime e la pubblica costernazione». Memorie scolastiche lontane dei tempi delle medie, un secolo fa, quando studiavo a Buenos Aires e avevo i capelli ricci e la gonna grigia a pieghe della divisa scolastica. Sono andata a rileggerle, sono le parole che accolsero il ritorno a Parigi di Napoleone Bonaparte dall’esilio all’isola d’Elba, nel 1815. Le pronunciò il conte di Chabrol, prefetto di Parigi: da allora trascorsero 100 giorni affannati per farlo fuori del tutto, Napoleone, e per mettere sul trono re Luigi XVIII: la restaurazione dei Borboni si compì, e…

7 minutos
la posta dei lettori

Ecco gli indirizzi: GENTE, via Roberto Bracco 6, 20159 Milano o direttoregente@hearst.it SALVINI E LE CILIEGIE “AVVELENATE” Gentile Monica, qualche giorno fa ho assistito a una scena imbarazzante. Ho visto un video pubblicato da tutti i quotidiani che riprendeva il leader della Lega Matteo Salvini mangiare ciliegie mentre il presidente Zaia, accanto a lui, parlava di neonati morti. Chiedo solo: ma la decenza? Annarita (Verona) Cara Annarita, con te l’hanno visto tutti gli italiani. Anche io dico solo: che amarezza. Il commento viene facilissimo: le figuracce di Salvini (che in conferenza stampa con Zaia era anche senza mascherina, appunto perché stava mangiando) sono spesso come le ciliegie, una tira l’altra. Ci vuole di più e altro per non cadere in queste critiche scontate. Sì, ci vuole decenza. UOMO-DONNA E VICEVERSA Cara Monica, sono un’insegnante in pensione…

6 minutos
la gente domanda gente risponde

VEDREMO DONNE PILOTA AL VOLANTE DI UNA FORMULA UNO? Nasce un programma per formare le “pilotesse”. Sarà una lei la prossima guida Ferrari? La Ferrari ha una scuola, la Ferrari Driver Academy, che ha prodotto talenti come Charles Leclerc, e la Fia, la Federazione automobilistica internazionale, ha da tempo espresso la volontà di allargare al mondo femminile le possibilità di gareggiare negli sport motoristici. Finora, per limitarci alla Formula Uno, l’italiana Lella Lombardi è stata la sola a comparire in una classifica, nel 1975. È in questo contesto che nasce l’accordo tra la Rossa e la Fia per aiutare i giovanissimi talenti tra i 12 e i 15 anni. Il mondo dei motori è sempre stato maschile e un po’ maschilista: la sorella di Vettel, per fare un esempio, aveva avviato una…

4 minutos
charlene cavalca l’onda di grace

Bella lo è sempre, ma quando è serena - il che, ahinoi, non accade molto di frequente - le si addolciscono i lineamenti. E se ci mettiamo anche la nuova pettinatura, un taglio corto acconciato in un’onda morbida un po’ retrò, Charlene di Monaco ricorda ancora più del solito Grace, la suocera che non ha mai conosciuto. Non è la prima volta che la principessa gioca sulla somiglianza e paga tributo alla diva che, lasciata Hollywood per sposare Ranieri nel 1956, per anni incantò Montecarlo e scomparve tragicamente, alla madre che Alberto rimpiange con malinconia e i monegaschi (e non solo loro) non hanno ancora dimenticato: lo fa spesso con le mise delle grandi occasioni, con abiti che strizzano l’occhio all’eleganza dell’ex attrice; oppure, come in questo caso, affidandosi agli…

3 minutos
tutte ci chiedono la piega all’aria aperta

Non hanno smesso di lavorare un solo giorno, durante la quarantena, Maurizio Mauta e Massimilano Dituri, una boutique da parrucchieri che sembra un salotto in Brera, a Milano. Non certo perché abbiano infranto le regole, visto che il loro negozio è rimasto sprangato come tutti gli altri per più di due mesi e loro, che vivono insieme da vent’anni e dall’estate scorsa sono uniti civilmente, durante il lockdown non hanno visto nessuno se non i loro adorati cagnolini Emanuele e Matisse. «È che abbiamo un tipo di clientela fedele, signore che vengono da noi da vent’anni e famiglie intere con nonne, figlie e nipotini», spiegano. «Non potevamo lasciarle sole». Per questo immediatamente si sono affrettati a far recapitare a domicilio kit d’emergenza con il colore giusto, per evitare danni causati…

4 minutos
zio, vergognati! mary vuol silurare trump

Diceva Totò in una delle sue folgoranti battute: “I parenti sono come le scarpe, più sono stretti e più ti fanno male”. Anche Donald Trump nel suo intimo starà covando pensieri analoghi. Infatti è stata annunciata la pubblicazione in America di un libro esplosivo di sua nipote Mary, che mira a ridurre a brandelli l’immagine del potente zio. Uscirà l’11 agosto, in piena campagna elettorale per la Casa Bianca, edito da Simon & Schuster con il titolo Too Much and Never Enough (Troppo e mai abbastanza), accompagnato da un eloquente sottotitolo al vetriolo:”Come la mia famiglia ha creato l’uomo più pericoloso del mondo”. Di per sé la firma dell’autrice, nota al pubblico americano per la sua ostilità verso lo zio Donald, è una garanzia di scandalo, ma anche di autorevolezza.…