Gente

Gente Numero 10 - 2021

Adicionar aos favoritos

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

Ler Mais
País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Hearst Magazines Italia spa
Periodicidade:
Weekly
ASSINATURA
US$ 45,85
52 Edições

nesta edição

3 minutos
tenete a freno i giudizi avventati: qui c’è il rifiuto di un bimbo “troppo poco bianco”

Lasciatemi prima fare questa annotazione, poi ragioniamo. La sera dopo l’intervista dirompente rilasciata dai duchi Harry e Meghan alla presentatrice più famosa e influente d’America, Oprah Winfrey, i due ragazzi ancora mezzi coronati hanno divulgato la foto che vedete in questa pagina. Per correttezza, la foto è stata pubblicata la sera di lunedì 8 marzo sul profilo Instagram del loro fotografo di fiducia e amico Misan Harriman, lo stesso che li ha ritratti poche settimane fa sdraiati sotto un albero, lei con la testa sulle gambe di lui, ad annunciare la bambina in arrivo. Pochi minuti e lo scatto in bianco e nero è rimbalzato in tutto il mondo, eccolo qui. In me ha suscitato un certo disorientamento, lo dico subito: perché Meghan appare la sola protagonista dell’immagine. Sono in…

5 minutos
la posta dei lettori

Ecco gli indirizzi: GENTE, via Roberto Bracco 6, 20159 Milano o direttoregente@hearst.it IL RITARDO CLAMOROSO DEI VACCINI Gentile Monica, ma perché mai l’Europa intera sta dimostrando questa inadeguatezza rispetto ai piani vaccinali? Abbiamo di fronte esempi come Israele, Stati Uniti, Inghilterra, Marocco dove la percentuale della popolazione vaccinata è, rispetto ai Paesi europei, altissima. È ora di darci una mossa. Marco Rocchi Caro Marco, i Paesi europei, e l’Italia soprattutto, stanno pagando un eccesso di burocrazia, lentezze, deficienze organizzative e soprattutto la mancanza sul territorio di un grande produttore di vaccini. E poi, purtroppo, le multinazionali del farmaco fanno gli accordi e non li rispettano. Ricordiamocelo in futuro. LE MAMME AI TEMPI DELLA DAD Cara Monica, sono la madre di due bambini che frequentano la prima e la seconda elementare, ma ormai da qualche giorno sono in Didattica a…

6 minutos
la gente domanda gente risponde

Risponde CARLO CAVAZZONI direttore laboratori computer ad alte prestazioni, Leonardo IL “DIGITALE” CONSUMA PIÙ ENERGIA DEL TRASPORTO AEREO? Secondo il ministro Cingolani «la tecnologia digitale inquina il doppio degli aeroplani». È vero? Purtroppo sì. Si calcola che il digitale sia responsabile del 4 per cento della produzione di anidride carbonica. La ragione sta nel fatto che lo sviluppo del settore è avvenuto pensando alle prestazioni più che ai consumi, come per esempio si sta facendo nel mondo dell’aeronautica. Il risultato è che i processori stessi non sono sfruttati al 100 per cento. Non a caso l’Unione europea sta finanziando progetti per aumentare le capacità di calcolo e la digitalizzazione senza far crescere i consumi. Oggi non ci si occupa di capire quanta energia sia necessaria per trasferire, lavorare o stoccare informazioni, né ragioniamo…

4 minutos
il mistero rimane lucido o folle?

Nessun colpo di scena. Che Benno Neumair fosse colpevole dell’omicidio dei genitori, spariti il 4 gennaio e mai più tornati nella villetta di Bolzano dove vivevano, lo pensavano già in tanti. Forse tutti. Mancava solo la piena confessione di questo giovane difficile, dalla personalità disturbata: supplente di matematica allontanato da scuola perché violento, istruttore di fitness ossessionato dalla forma fisica e dipendente dai farmaci anabolizzanti, tornato a casa dai suoi dopo un breve ricovero in psichiatria. I magistrati l’hanno raccolta in due tempi: una prima ammissione dopo l’arresto, a fine gennaio, ma gli atti erano secretati e la notizia non era trapelata, e ora un racconto dettagliato: la lite con il padre «per i soliti motivi» - i soldi, i “no” che Peter, il padre, gli diceva su tutto scatenando…

2 minutos
cage si regala la quinta moglie

Nicolas Cage nell’amore eterno non ha mai smesso di credere, anche se a 57 anni ha alle spalle quattro matrimoni. Il 16 febbraio l’attore, premio Oscar nel 1995 per il suo ruolo in Via da Las Vegas, è convolato a nozze per la quinta volta. Si è sposato al Wynn Casino di Las Vegas con la misteriosa Riko Shibata, una ragazza che ha 31 anni meno di lui, conosciuta a Shiga, in Giappone, un anno fa. «Siamo felici», ha confermato il divo, per nulla preoccupato dal fatto che lui e la futura sposa prima del “sì” si siano frequentati pochissimo. Negli ultimi sei mesi non si sono visti a causa della pandemia, ma Cage non ha mai perso la speranza. Dopo averle fatto la proposta di matrimonio in videochiamata, le ha…

2 minutos
sì, ci sposiamo nulla rovinerà la festa

Si sente già profumo di fiori d’arancio nell’aria. Entro l’estate Luca Argentero e Cristina Marino saranno marito e moglie. I preparativi per il “sì” tra i due attori sono già iniziati e a svelarlo è la stessa Cristina in alcune storie-video su Instagram. «Sarà una festa d’amore, una cerimonia semplice», ha detto inquadrando poi Federica Ambrosini, la wedding planner alla quale si è affidata. Le nozze, con tutta probabilità, si terranno a Il mandoleto, a Città della Pieve, in Umbria, nella tenuta che Luca ha comprato un paio d’anni fa e che è diventata il buen retiro della coppia, nomade tra i set, e tra Roma, Milano e il Piemonte, terra d’origine di lui. Luca e Cristina sono sempre stati molto riservati sulla loro vita privata: poche le notizie affidate…