Lonely Planet Magazine Italia

Lonely Planet Magazine Italia Novembre/Dicembre 2019

L'edizione italiana della testata nata più di dieci anni fa nel Regno Unito (presente oggi in diverse realtà internazionali) rafforza il dna del brand: the definitive source of honest travel inspiration. Lonely Planet magazine Italia informa ed incoraggia ad esplorare il mondo ogni giorno, con l'autorevolezza riconosciuta che lo ha già reso un punto di riferimento. Oltre i cliché, col rigore di un travel brand autorevole ed originale, Lonely Planet vi accompagna in tutto il Mondo.

Ler Mais
País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
We Inform srl
Periodicidade:
Bimonthly
US$ 5,12
US$ 14,81
6 Edições

nesta edição

1 minutos
editoriale

Sono passati sei mesi dall’uscita del primo numero di Lonely Planet magazine Italia e la coda di quest’ennesima “Indian summer” mediterranea – inattesa, ormai però quasi rituale – evoca il tepore di quelle giornate primaverili. L’inverno pare comunque in arrivo e va celebrato seguendo l’ex-treme, l’ex-oticus e lo stupore stra-ordinario. In Scandinavia, dunque: dal poker di capitali alle terre “ultra”, con un occhio alla gastronomia norrena d’alto livello e la nostra passione per le rotte-fuori-rotta (ma accessibili). Poi a Macao e Varanasi ché coi racconti da quei luoghi (e molti altri) la sezione Storie continua ad arricchirsi di immagini sorprendenti: prospettive inedite del Kirghizistan, una selezione di scatti di architettura dei Siena International Photo Awards appena concluso, un album di fauna capitolina. L’ultimo numero dell’anno è anche quello che presenta…

2 minutos
fitzroy & collingwood

SERATA CON GLI AMICI Cominciamo sempre al Marion Wine Bar e a volte ci dimentichiamo di andarcene. È elegante ma senza fronzoli, con finiture in legno scuro, divanetti in pelle e pareti in mattoni bianchi. Le coppie si siedono alla finestra a guardare la gente, sorseggiando vino di piccoli produttori marionwine.com.au MUSEO IMPERDIBILE Al Melbourne Museum, in cima a Gertrude street, potrete trascorrere ore ammirando le mostre che illustrano la storia aborigena, scheletri di dinosauri e la sala con seicento animali imbalsamati museumsvictoria.com.au PANE DEGLI ANGELI Non perdetevi i croissant di Lune. Probabilmente dovrete fare la fila per il privilegio ma ne vale la pena. Si dice siano i più buoni al mondo: confermo, sono migliori di quelli che ho mangiato a Parigi. Il warehouse futuristico e simile ad un laboratorio merita, da solo, una…

2 minutos
gusto senza confini

È lo chef #1 al mondo nella classifica “50 Best Restaurants” con il tre stelle Mirazur a Mentone, è nato a La Plata (un’ora da Buenos Aires), in una famiglia italiana: l’ibridazione in cucina è nel dna di Mauro Colagreco, le esperienze nelle cucine d’oltralpe hanno fatto il resto. Qualche tempo fa ha deciso di lanciarsi in un’avventura più pop in città: una pizzeria. A furia d’impastare e sperimentare condimenti per la pizza spesso protagonista dei pasti del personale è nata l’idea de La Pecora Negra, nome “italo-spagnolo” a ribadire il métissage gastro-culturale alla base (pecoranegra. fr). Il locale ha da poco aperto sul quai Gordon Bennet, sotto una delle arcate dell’Esplanade de Sablettes, il lungomare pedonale che costeggia con una bella promenade la spiaggia e il porto. In menu…

2 minutos
lisbona

FAST FOOD BIFANA D’AUTORE Per recuperare le energie basta scendere dal Bairro Alto verso una delle piazze principali per rifocillarsi con una bifana, il panino portoghese per eccellenza: un roll con carne di maiale molto speziata. Niente luci soffuse da Trevo, né patina glam: in questo spartano bar i sandwich super-unti e la vita quotidiana della capitale sono in bella vista (praça Luís de Camões nr 48) TRAM ELEVADOR DA GLÓRIA I 265 metri di salita della Calçada da Glória che portano da Praça dos Restauradores al panoramico Jardim de São Pedro de Alcântara possono essere compiuti in meno di cinque minuti se si sale sull’ascensor, inaugurato nel 1880 e ancora oggi attivo. Attenzione però: per evitare la folla di turisti andateci di mattina presto, anche al primo turno (7h15 nei giorni feriali, 9h15 domenica e…

1 minutos
passaporti passepartout

Il passaporto della Repubblica Italiana permette di viaggiare in 187 paesi senza visto, un primato che ci colloca al terzo posto del Passport Index davanti a Finlandia, Germania e Corea del Sud. L’annuale classifica – stilata sulla base dei dati forniti dall’International Air Transport Association e da Henley & Partners– vede Giappone e Singapore in testa mentre Siria, Iraq e Afghanistan restano in coda (con due dozzine di destinazioni visitabili). Le prime dieci posizioni sono occupate da ventidue dei ventotto membri dell’Unione Europea, più altri dieci (Nuova Zelanda e Australia per citarne un paio). L’exploit da segnalare è tuttavia quello degli Emirati Arabi Uniti: si trovano oggi al quindicesimo posto, dopo aver scalato quarantasei posizioni nell’ultimo decennio. Dubai sta poi sviluppando un sistema di identificazione dei passeggeri per lo screening…

5 minutos
tutti in piazza

FOLKLORE BIANCO Liegi 29 novembre - 30 dicembre Tchantchès, Nanesse, i Gilles di Binche. Sono alcuni personaggi del pantheon folk vallone, raffigurati sulle “Boules de Noël”, le palline da collezione in vetro soffiato e dipinte a mano, anche quest’anno pezzo forte del Village de Noël. Tra i duecento chalet del Villaggio di Natale più grande del Belgio, nella “Cité ardente” cara alle ambientazioni noir di George Simenon, l’atmosfera festosa incontra il divertimento. Basta fare un salto nella pista per slittini di fronte al Palazzo dei Principi-Vescovi oppure sulla Grande roue (ruota panoramica) per godersi il mercatino da un’altezza di trenta metri UNDERGROUND IN OL ANDA Valkenburg aan de Geul 15 novembre – 29 dicembre Sotto le rovine del castello i corridoi in marna della Fluweelengrot – un labirinto scavato dai ‘”blokbrekers”’ che fungeva anche da via di…