Quattroruote Novembre 2020

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Editoriale Domus Spa
Periodicidade:
Monthly
US$ 4,37
US$ 38,28
12 Edições

nesta edição

3 minutos
politica e mercato ardua convivenza

LA LIBERA SCELTA DEGLI AUTOMOBILISTI È SUBORDINATA ALLE DECISIONI DEI GOVERNI n Italia ci lamentiamo dell'atteggiamento pregiudiziale che la classe politica non manca di dimostrare nei confronti dell'auto. E probabilmente pensiamo che sia difficile trovare altrove un analogo approccio punitivo. Ci sbagliamo. È notizia recente, infatti, che il governo francese sta per varare due provvedimenti destinati a stabilire nuovi record nella già ricca storia delle vessazioni a quattro ruote. Il primo è – nelle more di un riallineamento dello schema degli incentivi – una stangata senza precedenti per i clienti di auto potenti: se il disegno di legge presentato in Parlamento andrà avanti (come sembra), i modelli che hanno emissioni di CO2 superiori a 212 g/km vedranno raddoppiato il malus all'acquisto, ora fissato a 20 mila euro. Significa 40 mila euro…

2 minutos
mascherine da serbatoio

Nell'articolo di un gruppo di studiosi della University of petroleum and energy studies di Dehradun, nello Stato indiano dell'Uttarakhand, pubblicato dalla rivista Biofuels, abbondano le formule chimiche. Mettono nero su bianco il processo che consentirebbe di riutilizzare la plastica contenuta nelle mascherine chirurgiche, Ffp2 e dispositivi simili, trasformandola in carburante sintetico. Riscaldato ad alta temperatura in assenza di ossigeno, il polipropilene passa infatti direttamente dallo stato solido a quello liquido. Secondo i ricercatori, l'olio di pirolisi così ottenuto ha proprietà simili a quelle dei combustibili fossili. Possiede pure la virtù della biodegradabilità, il vantaggio di togliere di mezzo miliardi e miliardi di dispositivi di protezione personale anti-Covid, che altrimenti finirebbero nei rifiuti indifferenziati, e l'atout di non richiedere la separazione preventiva dei diversi materiali. LA TECNOLOGIA C'È I carburanti sintetici e rinnovabili…

quattroit2011_article_007_01_01
2 minutos
in cina è già ripresa anzi, un ripresone

Andato in scena a fine settembre, il Salone dell'auto di Pechino meritava più attenzioni di quante gliene abbia riservate una copertura mediatica sorprendentemente modesta. Non solo perché si è trattato della prima (e unica) rassegna internazionale sopravvissuta in questo anno orribile, sia pure con mascherina obbligatoria e biglietti limitati (in passato nei corridoi del motor show pechinese si faticava a muoversi). Ma anche perché ha costituito la miglior testimonianza di un'effettiva ripartenza, confortata da un mercato che si è ripreso in fretta dopo il crollo (-79%) di febbraio, a seguito della chiusura totale di Wuhan, con relativo panico serpeggiante in tutto il Paese. Seguendo l'andamento di quelle che gli economisti chiamano crisi a V (segnate da una risalita tanto rapida quanto la discesa), le vendite sono aumentate in fretta e…

quattroit2011_article_008_01_01
3 minutos
ecomateriali (salvo intese)

SCAPPAMENTO L'infografica mostra la ripartizione in tre step (2020, 2030 e 2040) delle emissioni prodotte nel ciclo di vita di un'automobile. Come si può vedere, la diminuzione di quelle allo scarico (ipotesi 95 g/km di CO2 nel 2020, 75 g/km nel 2030 e 50 g/km nel 2040) determina un parallelo aumento delle emissioni attribuibili ai materiali di assemblaggio Well-to-wheel? Oppure well-toworkpiece? Il primo scioglilingua albionico è noto: significa calcolare le emissioni di un autoveicolo dal pozzo alla ruota. Il secondo, inventato lì per lì, scioglie la lingua anche in italiano: dal pozzo al pezzo, cioè dalla materia prima alle singole componenti di una macchina. Sì perché, secondo un recente studio di McKinsey, è proprio questo il nuovo "colpo di stato" nello stato delle cose per l'industria automotive, che avrebbe l'opportunità di abbattere…

quattroit2011_article_010_01_01
4 minutos
raddoppierò le vendite cupra

“LO SPAZIO PER UNA SORELLA MINORE DELLA EL-BORN C'È.A MANCARE È LA DOMANDA” Una carriera tutta costruita tra Ingolstadt e Martorell, quella di Wayne Griffiths, inglese di Dukinfield, nei dintorni di Manchester, con passaporto tedesco conquistato sul campo. Nel 1989, a 23 anni, infatti, è già all'Audi. Nel '91 passa alla Seat, ma un paio d'anni dopo la Casa dei quattro anelli lo richiama per affidargli il settore commerciale Europa. Nel 2016, ritorna in Spagna, dove è nominato vice presidente delle vendite e del marketing della Casa di Barcellona. Nel gennaio 2019 assume la posizione di presidente e ceo della Cupra, che ha appena assunto la dignità di marchio autonomo. A ottobre è chiamato a sostituire Luca De Meo sulla poltrona di presidente della Seat. Un compito non facile, dopo gli eccellenti…

quattroit2011_article_012_01_01
2 minutos
una motor valley per la val pusteria

Ottocento aziende, 16 mila addetti, oltre 1 miliardo di euro di fatturato annuo, il 50% dell'export locale. Nell'economia dell'Alto Adige la componentistica automotive ha un ruolo importante. E dal 2022 avrà anche un luogo simbolo: l'hub tecnologico di Brunico. Se non può ancora vantare i numeri della più nota, ed estesa, Motor Valley emiliano-romagnola, la Val Pusteria, che ospita la maggior parte delle imprese e dei dipendenti della filiera regionale, si sta attrezzando per ottenere la visibilità che merita. BOLZANO DOCET Il Noi Techpark di Brunico nasce dall'esperienza maturata negli ultimi tre anni dall'omonimo parco di Bolzano, frutto della convinzione che ospitare sotto lo stesso tetto enti di ricerca, startup, laboratori e marchi consolidati contribuisca allo sviluppo dei settori coinvolti: ingegneria industriale, digitalizzazione, tecnologie produttive e automazione. Come il gemello bolzanino, che…

quattroit2011_article_014_01_01