Quattroruote Aprile 2021

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Editoriale Domus Spa
Periodicidade:
Monthly
Nota 30% di sconto sul tuo abbonamento
US$ 4,37
US$ 38,28US$ 26,80
12 Edições

nesta edição

4 minutos
l'eterna sfida fra i leader e i "deb"

Ormai Akio Toyoda ci ha preso gusto. Dopo aver infranto il muro dell'(apparente) consenso che circonda l'elettrico, rendendo pubbliche le sue perplessità su un processo di riconversione industriale che rischia di far saltare i conti delle Case e di non essere compreso dai consumatori, l'ormai irrefrenabile Morizo (il nome del suo alter ego, nonché quello che utilizza quando corre in macchina) è entrato in rotta di collisione con il più inopinato degli interlocutori: la Apple. Spieghiamo. Da anni a Cupertino accarezzano l'idea di entrare nel business della mobilità. Per assecondare tale intenzione hanno investito miliardi di dollari nel progetto Titan, dal quale dovrebbe originare una non meglio precisata vettura a guida autonoma. Circa due anni fa, tutto si è arenato, alimentando in molti la convinzione che Tim Cook avesse abbandonato la…

2 minutos
tutto il peso dei big data

Sette-virgola-cinque septilioni, ovvero 7.700 miliardi di miliardi, 77 seguito da 20 zeri: sono i nuovi dati raccolti ogni giorno nel mondo secondo una ricerca della tech company statunitense Lucidworks. Almeno il 90% non è utilizzato. Non è dato sapere quanti di questi siano riconducibili all'universo automotive. Una cosa, però, è certa: stanno crescendo e cresceranno vieppiù. Soltanto quelli generati dai veicoli nel 2030 potrebbero avere un valore potenziale per l'ecosistema della mobilità pari a 400 miliardi di dollari. La stima è contenuta in uno studio della McKinsey, che li divide in 250 miliardi di profitto addizionale e in 150 di risparmi sui costi. Se da un lato galoppa la connettività (gli stessi analisti prevedono che alla fine del decennio il 95% delle nuove vetture sarà in qualche modo connesso, oggi…

quattroit2104_article_009_01_01
2 minutos
made in italy ma quanto mi costi?

Che la scarsa competitività delle fabbriche italiane non sia figlia del costo del lavoro lo aveva ammesso esplicitamente Sergio Marchionne, agli inizi della sua stagione di governo in casa Fiat. E ha avuto buon gioco nel ribadirlo l'attuale numero uno di Stellantis, Carlos Tavares, durante il suo primo giro fra le fabbriche torinesi. Il che, per inciso, gli ha evitato di aprire subito un pericoloso contenzioso con i sindacati, già in allarme per le possibili sovrapposizioni di modelli conseguenti alla fusione FCA-PSA. Voi costate meno dei colleghi transalpini, ha detto chiaramente il timoniere della neonata alleanza ai rappresentanti dei lavoratori, ma questo non significa che non esista un problema, anzi: rispetto a modelli analoghi prodotti in Francia la differenza è pesante, fino a qualche migliaio di euro. Colpa dei costi…

quattroit2104_article_010_01_01
2 minutos
cento miliardi andati in fumo

Quasi 100 miliardi di euro di ricavi in meno e 16 miliardi di profitti operativi cancellati: il conto economico 2020 delle big 5 europee dell'auto piange. Colpa del Covid, innanzitutto, che ha di fatto azzerato per un paio di mesi un mercato già in contrazione di suo. E di una ripartenza, guidata dagli incentivi, che non è comunque riuscita a compensare quanto perduto nel periodo di lockdown. A PICCO LA RÉGIE Del resto, i dati sono eloquenti: lo scorso anno le immatricolazioni in Europa, mercato chiave per i player locali, sono calate del 24,3%, che significa 4 milioni di auto in meno. Nel 2020 Volkswagen (223 miliardi di euro), Daimler (154 miliardi), FCA (87 miliardi), PSA (61 miliardi) e Renault (43 miliardi), a livello di gruppo hanno prodotto nel complesso un fatturato…

quattroit2104_article_012_01_01
2 minutos
e-vtol pronti al decollo

Prima l'uovo o la gallina? La mobilità aerea urbana (Uam) sembra aver imparato la lezione da quella elettrica terrestre: inutile investire nel primo (il veicolo), se non ci si fa trovare pronti con la seconda (l'infrastruttura). Così, in quel di Coventry, nel cuore dell'Inghilterra, stanno già lavorando a un aeroporto per veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale (e-Vtol). Il progetto è firmato dalla Urban-Air Port, minuscola startup che, una volta tanto, può dirsi tale, essendo stata fondata a Londra nel 2019. L'iniziativa prende il volo grazie alla collaborazione del locale consiglio comunale e al sostegno del governo britannico, che ha messo a disposizione l'equivalente di 1,4 milioni di euro. Partner industriale è invece la Hyundai, la cui divisione dedicata prevede di commercializzare gli e-Vtol entro il 2028. Battezzata Air…

quattroit2104_article_014_01_01
3 minutos
diventa città il sogno di akio

Sono due i motivi per cui Akio Toyoda ha chiamato Woven City la città ai piedi del Monte Fuji che la Toyota ha cominciato a costruire il 23 febbraio, realizzazione di un sogno personale, diventato visione aziendale, annunciato poco più d'un anno fa al Ces di Las Vegas. Woven evoca l'universo tessile e, quindi, è un omaggio al bisnonno Sakichi e al suo telaio di legno da cui tutto ha avuto origine. Ma woven significa anche tessuto, come "tessuta" è la viabilità dell'innovativo agglomerato, sviluppata su una trama e un ordito che s'intrecciano ad arte, separando in nome della sicurezza le diverse forme di mobilità. Un esempio sul quale le municipalità nostrane, che hanno tracciato corsie ciclabili all'interno di quelle riservate agli autobus, dovrebbero forse riflettere. Ma torniamo a Toyota…

quattroit2104_article_016_01_01