Quattroruote Luglio 2021

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Editoriale Domus Spa
Periodicidade:
Monthly
Nota Risparmia il 40% sul tuo abbonamento con il codice: READ40
US$ 4,44
US$ 38,89
12 Edições

nesta edição

3 minutos
e ora ci si sfida sul software

LA FERRARI PRENDE COME AD UN ESPERTO DI MICROCHIP: ECCO IL PERCHÉ DELLA SCELTA Non pochi si son stupiti nell'apprendere che il nuovo capo della Ferrari, dopo l'addio di Louis Camilleri, sarà Benedetto Vigna, laurea in fisica e una carriera tutta all'interno di StMicroelectronics, leader mondiale nel campo dei chip. Non un classico ceo proveniente dal mondo del retail, del marketing o della produzione, dunque, ma un supertecnico, specialista in un ambito ormai essenziale per l'automotive. Nonostante il grande pubblico – concentrato com'è su altre priorità, prima fra tutte un processo verso la decarbonizzazione già difficile da metabolizzare – fatichi a percepirne l'importanza, fors'anche perché si tratta di questione squisitamente immateriale, l'elettronica rappresenta infatti il vero sistema nervoso attorno al quale sono costruite le automobili. E non soltanto in senso figurato,…

2 minutos
ventimila leghe sotto i mari

La Clarion Clipperton zone (Ccz) è un'area del Pacifico tra le Hawaii e il Messico. I suoi fondali sono punteggiati di rocce della grandezza di una patata, ma più preziosi del tartufo. Sono i cosiddetti noduli polimetallici. Miliardi di miliardi di concrezioni, probabilmente 21 miliardi di tonnellate di coaguli che contengono molti dei minerali indispensabili per la transizione ecologica. Là sotto, tra i 4 e i 6 mila metri di profondità, potrebbe esserci il 20% di manganese in più rispetto a quello stimato nell'intera crosta terrestre, quasi il doppio di nichel e il triplo abbondante di cobalto. Non bastasse, i noduli contengono anche rame, molibdeno, tungsteno, litio, niobio e ossidi di terre rare. Insomma, un vero tesoro, che in molti, ovviamente, sperano di poter sfruttare. A oggi, però, nessuno può…

quattroit2107_article_007_01_01
2 minutos
futuro incerto per le concessionarie

Giugno 2023 sembra lontano, ma a qualcuno la scadenza sta già togliendo il sonno. Per il semplice motivo che in quella data entrerà in vigore la nuova Block exemption, il regolamento europeo che, fra le altre cose, disciplina il commercio di automobili. Con norme che prevedono la possibilità di contratti separati fra le reti di vendita dei veicoli e quelle dei ricambi, nonché per i servizi di riparazione e manutenzione, e che, in ultima analisi, puntano a una maggiore liberalizzazione del settore. Ad amplificare la notizia ci ha pensato Stellantis, con l'annuncio della disdetta inviata ai propri dealer a fine maggio, ovvero con i canonici 24 mesi di preavviso rispetto alla succitata scadenza. Decisione comprensibile alla luce della recente fusione, con conseguente necessità di razionalizzare la rete di vendita dei…

quattroit2107_article_008_01_01
2 minutos
vecchia guardia alla riscossa

Nel calcio sono spesso i fuoriclasse un po' avanti negli anni, con pochi minuti nelle gambe e spesso relegati in panchina per far spazio alle giovani promesse dotate di più corsa e fisicità, a risolvere le partite decisive grazie a un colpo di genio, una giocata di classe e di esperienza. Trasferiamo l'esempio al mondo dell'auto: i vecchi campioni, qualcuno li chiama dinosauri, sono i costruttori storici; i prospetti di campione sono invece le startup elettriche, capitanate dalla Tesla (che ormai startup non è più). Ebbene, negli ultimi tre mesi e mezzo (da inizio marzo a metà giugno), la Borsa ha premiato i primi con rialzi ragguardevoli e trascurato i secondi, che hanno messo la marcia indietro. Numeri alla mano, Ford e Volkswagen hanno guadagnato il 30%, GM e Toyota…

quattroit2107_article_010_01_01
2 minutos
spartire la strada con gli algoritmi

Aumenta, negli Stati Uniti, il numero delle tech company che hanno ottenuto il permesso di far circolare veicoli a guida autonoma su strade pubbliche senza alcun controllore umano a bordo. E anche in Cina crescono le sperimentazioni di questo tipo. A Pechino, però, davvero nessuno si preoccupa di capire quali reazioni possano suscitare negli automobilisti in carne o ossa. Si è posto il problema, invece, l'American automobile association, equivalente dell'Aci, che ha commissionato un sondaggio alla Harward Kennedy School. I risultati sono illustrati nel grafico qui sotto. E sono alquanto eloquenti: il 77% degli intervistati teme l'incontro con un camion autonomo; il 69% paventa quello con un furgoncino per le consegne senza conducente. Sette interpellati su dieci dichiarano inoltre che si sentirebbero meno sicuri o del tutto insicuri, a prescindere…

quattroit2107_article_012_01_01
2 minutos
in salotto come in garage

L'elemento auto può inserirsi in casa o in ufficio proprio come fa il motore in una carrozzeria. È partendo da questa suggestiva metafora che si sviluppa la creatività di Giacomo Lazzaro, pistoiese, classe 1993. Dal paraurti alla cassetta portaferri, al furgone di assistenza Lancia ai rally, qualsiasi oggetto può essere sublimato in un complemento d'arredo e rivivere in salotto con una nuova funzione. Lazzaro non è certo il primo interior designer che s'ispira all'automotive, ma – sottolinea – «siamo tutti artisti che colorano con una sfumatura personale. Ognuno crea oggetti completamente diversi, come gli stilisti delle grandi carrozzerie torinesi». Le prime esperienze professionali di Lazzaro sono nel mondo fashion: inizia come progettista di moda e, a 19 anni, crea "per gioco" il marchio di abbigliamento street Dolonowa. Dai tessuti e…

quattroit2107_article_014_01_01