Quattroruote Agosto 2021

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

País:
Italy
Língua:
Italian
Editora:
Editoriale Domus Spa
Periodicidade:
Monthly
US$ 4,44
US$ 38,89
12 Edições

nesta edição

4 minutos
2035, l'anno in cui tutto cambiera

Il mondo dell'auto attendeva con trepidazione il 14 luglio, giorno in cui la Commissione europea si sarebbe riunita per decidere la politica ambientale di qui a venire. E chi presagiva un redde rationem è stato accontentato. Bruxelles ha infatti approvato il progetto "Fit for 55", un pacchetto di provvedimenti in materia di ambiente, energia, trasporti, consumo del suolo e politiche fiscali volti a contrastare i cambiamenti climatici e a ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 55% entro il 2030. All'interno di tali intendimenti ha trovato spazio una proposta destinata a rivoluzionare l'industria, il mercato, addirittura la concezione stessa dell'automobile: ridurre le emissioni medie delle nuove vetture del 55% dal 2030 (a fronte dell'attuale target del 37,5%) e del 100% dal 2035. In pratica, tutte le auto immatricolate…

2 minutos
impatto zero impegno a mille

Non basta vendere auto elettriche, vendere tante auto elettriche, vendere soltanto auto elettriche (peraltro ancora un auspicio piuttosto che una realtà, come sottolinea Massimo Nascimbene nella pagina seguente). Dalle Case, nella lotta ai gas serra, ci si aspetta ormai la neutralità carbonica anche nel ciclo produttivo, dall'approvvigionamento delle materie prime in avanti, a prescindere dal tipo di modello. Il che presuppone impianti che funzionino esclusivamente con elettricità ottenuta da fonti rinnovabili, forniture a impatto zero e una logistica – dai treni agli aerei, dal trasporto delle componenti a quello delle vetture finite – altrettanto virtuosa. Un obiettivo al quale si sta lavorando da anni, anche ricorrendo al sistema delle compensazioni (nuove forestazioni eccetera), ma che si raggiunge in decenni. Il gruppo BMW, per esempio (suo lo stabilimento di Lipsia sul…

quattroit2108_article_007_01_01
2 minutos
ancora lontano il sorpasso delle bev

A giudicare da spot e cartelloni pubblicitari visti durante gli ultimi Europei di calcio, parrebbe che ormai esistano soltanto auto elettriche. Del resto, non passa giorno senza che le Case (ultime in ordine di tempo, Renault e Volvo) provvedano ad aggiornare i rispettivi piani di sviluppo con l'annuncio di massicci investimenti per dar vita a più modelli, nuove fabbriche di batterie e via discorrendo. Ed è vero che un primo, simbolico traguardo è stato raggiunto: 12 milioni di unità, pari all'1% del circolante mondiale. Dopo di che le stime per gli anni a venire (ancora prima del discusso Green deal annunciato dalla UE) parlano di una crescita vorticosa, capace di portare le Bev a conquistare la maggioranza delle vendite continentali già nel 2028 e di quelle globali nel 2033. In…

quattroit2108_article_008_01_01
3 minutos
arrivederci senza grazie

Sono lavoratori del settore automotive le prime vittime del decreto sostegni, che ha fissato la fine del blocco dei licenziamenti a partire dal 1° luglio, con l'eccezione del tessile, delle pelli e della moda. Con due secche e stringate email dirette a tutti i dipendenti, la Gianetti Ruote (il 2 luglio) e la multinazionale Gkn (il 9 luglio) hanno comunicato la chiusura degli stabilimenti di Ceriano Laghetto (MB) e di Campi Bisenzio (FI) e il conseguente licenziamento di 158 persone nel primo caso e di 422 nel secondo. Le ragioni? «Crisi aggravata dalla pandemia», hanno tagliato corto i vertici della Gianetti, che produce cerchi per camion e rifornisce anche l'Harley Davidson. «Le previsioni di fatturato dello stabilimento fiorentino per il 2025 si attestano a circa 71 milioni di euro, importo…

quattroit2108_article_010_01_01
2 minutos
occhi elettronici e multe istantanee

Negli ultimi tre anni, in Serbia, molto è stato fatto sul fronte delle telecamere per la sorveglianza del traffico. Quelle fisse si contano ormai a centinaia e a febbraio la polizia stradale ha ricevuto le prime auto di pattuglia dotate di occhi elettronici. Entro la fine del 2021 saranno almeno 300, ovvero una ogni 25 mila abitanti circa. Più dei numeri, però, conta il fatto che le telecamere sono collegate a un database e, quindi, possono individuare in tempo reale i veicoli la cui registrazione è scaduta. In Serbia, un'automobile è "bollinata" dopo la prima immatricolazione, quando si saldano, oltre alle tasse relative all'acquisto, il libretto e la tassa di circolazione, la targa e l'assicurazione. Tutto va ripagato ogni anno. Molti proprietari, però, non lo fanno. Soprattutto nelle zone rurali,…

quattroit2108_article_012_01_02
4 minutos
però non basta un pittogramma

Centinaia di chilometri di corsie ciclabili sono comparsi negli ultimi tempi in tutto il mondo. E che ci vuole? Due righe e qualche pittogramma, e la pista è servita. Una buona notizia anche per gli automobilisti, se gli interventi fossero eseguiti a regola d'arte. Peccato che, in molti casi, invece di snellire il traffico, lo hanno aumentato. Riuscendo spesso a rallentare persino il trasporto pubblico locale. Accade, tutto questo, soprattutto quando la moltiplicazione delle corsie per velocipedi è opera di –come definirli? – neofiti. Perché, come insegnano i Paesi bike friendly per davvero, bike friendly non ci s'improvvisa. Secondo Giuseppe Cantisani, professore associato nel settore Strade ferrovie e aeroporti alla Sapienza di Roma, sono tre i cardini, spesso ignorati, su cui dovrebbe imperniarsi l'opera delle amministrazioni impegnate a rendere le…

quattroit2108_article_014_01_01