EXPLOREMY LIBRARY
Food & Wine
La Cucina Italiana

La Cucina Italiana Marzo 2020

Ogni anno oltre 1.000 nuove ricette provate per voi nella cucina di redazione. Spunti, idee e suggerimenti per divertirsi ai fornelli e preparare piatti di sicuro successo. La Cucina Italiana, recentemente rinnovata nella veste grafica, propone anche rubriche che vanno dalla scuola di cucina all’educazione alimentare dei più piccoli, dal turismo enogastronomico alle nuove tendenze.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Frequency:
Monthly
Read More
BUY ISSUE
$6.32(Incl. tax)
SUBSCRIBE
$23.70(Incl. tax)
12 Issues

in this issue

2 min.
#iomistimo

Eccole le protagoniste di questo numero di La Cucina Italiana, le vedete qui sotto, altre le troverete nella rivista e sui social. Sono una parte delle ragazze che hanno cucinato, fotografato, scritto questa nuova pagina della nostra storia. Perché tutte donne? Perché vorrei invitare voi che leggete a tornare in cucina e viverla come spazio di emancipazione femminile. Attenzione, non come in passato, relegate a un ruolo di semplici esecutrici di una quotidianità, a volte percepita come obbligatoria, altre addirittura come luogo di segregazione. Oppure restando ai margini come succede nelle cucine stellate dove le ragazze sono sempre pochissime e in rincorsa come se dovessero dimostrare il doppio dei ragazzi. Vi invito a tornare in cucina e viverla come luogo di emancipazione dove decidere quali alimenti comprare e come cucinarli…

1 min.
notizie di cibo

Se son rose... La mantecatura espressa (anche con piccole macchine casalinghe) sarà una delle prossime tendenze. Ma sul fronte gelato si annunciano fin da ora freschissime novità. Dopo il gusto al cocco nero o al tè matcha e l’«unicorno», è il momento dei coni-rosa (come quelli serviti dalla catena internazionale Amorino, qui sopra). Sempre più vasta poi la proposta di gusti gastronomici: ai fiori eduli – camomilla in primis – ma anche all’asparago, al baccalà o alla polenta, serviti con l’aperitivo. Lo svela anche il Sigep, la fiera di Rimini dedicata a gelateria e pasticceria, che quest’anno ha visto trionfare l’Italia davanti a Giappone e Brasile. Vi sembra troppo presto per parlarne? Per niente: il 24 marzo si festeggia il Gelato Day. Indetta da Longarone Fiere e Artglace, è la giornata…

1 min.
guardare oltre

Ci si interroga sul Senso di Responsabilità quest’anno nelle tre giornate della manifestazione ideata da Paolo Marchi, arrivata alla sua sedicesima edizione. Ci saremo anche noi, e nel salotto di La Cucina Italiana proveremo a immaginare il futuro del pianeta insieme alle donne di Identità Golose 2020 e alle Grandes Dames selezionate da Veuve Clicquot. Lara Gilmore, Cristina Bowerman, Antonia Klugmann, Caterina Ceraudo, Valeria Piccini, Aurora Mazzucchelli e tutte le altre ci racconteranno le loro storie e qual è la strada che hanno intrapreso per cambiare le cose. MiCo - Milano Congressi, via Gattamelata - Gate 14…

1 min.
il meglio d’italia

Una start-up tutta femminile propone i nostri prodotti enogastronomici in box «esperienziali», tre per ogni regione, declinati per momenti: aperitivo, pranzo/cena, dessert. L’idea è della siciliana Ines Di Franco (nella foto). L’imprenditrice, una laurea in Economia a Bologna e un ristorante a Parigi, ha captato la voglia dei suoi clienti di assaggiare cibi artigianali eccellenti. Dai frutti di cappero di Pantelleria Igp alle mandorle Kuvà, tutto è racchiuso in scatole di legno sostenibile in vendita su ventunoitaly.com…

1 min.
stella nascente

Mariya Russell è timida e di poche parole ma il suo cibo parla per lei. Questa giovane cuoca del ristorante-cocktail bar Kumiko di Chicago, gestito da Noah Sandoval con la barista Julia Momose, si è conquistata in un solo anno la stella Michelin: la prima data a una donna afroamericana. Grazie alla sua cucina, il locale è stato per il Time, nel 2019, tra i 100 posti da provare nel mondo. Il motivo? Kikko, ovvero una cena «esperienziale» di otto portate al bancone, ispirata al concetto giapponese di omakase, che significa «fidarsi del cuoco». Ogni piatto è abbinato a un cocktail. Sorpresa assicurata.…

1 min.
namelaka ( giappone )

Se in menù leggete «namelaka», non agitatevi. Questo termine giapponese, che significa «ultra cremoso», indica un dessert ideato da alcuni chef nipponici alla fine degli anni Novanta in collaborazione con l’Ecole du Chocolat di Valrhona. È simile a una ganache con la differenza che contiene, oltre a cioccolato e panna, anche latte e gelatina. Rispetto a una mousse viene preparata senza inglobare aria. È adorata dai cuochi perché, conservata tra 1 e 4 °C, non rilascia liquidi, non si smonta e la sua consistenza rimane setosa (e indimenticabile).…