ENTDECKENBIBLIOTHEK
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Haus & Garten
Marie Claire Maison ItaliaMarie Claire Maison Italia

Marie Claire Maison Italia Settembre 2018

Un giornale da abitare. Uno stile da vivere. MC Maison è il magazine internazionale che racconta le case come un riflesso dello spirito creativo delle persone che le vivono. Ma non solo.. E’ un universo “caldo” in cui convivono lifestyle, design e charme, raccontati con eleganza e semplicità.

Land:
Italy
Sprache:
Italian
Verlag:
HMC IITALIA SRL
Mehr lesenkeyboard_arrow_down
ABONNIEREN
CHF 18.17
10 Ausgaben

IN DIESER AUSGABE

access_time1 Min.
la casa interiore

LA PRATICA STOICA CI INSEGNA A NON ESSERE SCHIAVI DEL RISULTATO FINALE E A COLTIVARE LA SERENITÀ INTERIORE: CONDIZIONE NECESSARIA PER LA VERA FELICITÀ Se potesse reincarnarsi al tempo presente, farebbe di sicuro concorrenza al guru Anthony Robbins per carisma e moltitudine di seguaci. Sto parlando di Epitteto (50 – 125 d.C.), esemplare self-made man assurto dalla condizione di schiavo a quella di stimato pensatore, nonché illustre esponente della corrente dello stoicismo, con Seneca e Marco Aurelio. I suoi insegnamenti sono di una tale modernità da aver ispirato al filosofo Massimo Pigliucci il libro Come essere stoici. Riscoprire la spiritualità dei classici per vivere una vita moderna (Garzanti). Premessa fondamentale: la vera saggezza consiste nel saper discernere tutto ciò che rientra nell'umana capacità di controllo da quanto esula dalla volontà personale.…

access_time6 Min.
star warhol

Mentre al Moderna Museet di Stoccolma sta per arrivare Warhol 1968 (dal 15/9 al 17/2/2019), mostra che si sofferma sulla produzione dell'artista nell'anno in cui fu bersaglio di un terribile attentato, Bologna punta i riflettori sul genio della Pop Art e su personaggi del calibro di Jean-Michel Basquiat, Keith Haring, Julian Schnabel e Jeff Koons. Chiave di lettura di questa esposizione è il panorama culturale newyorkese degli anni Ottanta, tra economia e politica (nella foto, Mao, acrilico e serigrafia su tela realizzato da Andy Warhol nel 1973). Warhol & Friends. New York negli anni '80. Palazzo Albergati, Bologna. Dal 29/9 al 24/2/2019. palazzoalbergati.com ARTS & CRAFTS HOMO FABER Fondazione Giorgio Cini, Venezia. Dal 14 al 30/9 Una kermesse dedicata alla creatività e ai mestieri d'arte di tutta Europa, suddivisa in quattordici tappe tematiche,…

access_time2 Min.
lusso dehors

access_time3 Min.
noblesse oblige

Puntuale come la rentrée des classes al termine delle vacanze estive, Maison & Objet è l'appuntamento must con l'eleganza e lo charme à la française. In calendario a Parigi dal 7 all'11 settembre, quest'anno il Salone dedicato al design d'interni promette due grandi novità. Da un lato una location ripensata per esaltare le più belle scenografie domestiche, dall'altro un tema portante decisamente in linea con i tempi: Virtuous, ovvero massima attenzione a sostenibilità, consumi responsabili e materiali alternativi, all'insegna del rispetto per l'ambiente ma senza trascurare l'art de vivre e il gusto raffinato in voga Oltralpe. Proprio come testimoniano le immagini di queste pagine, tratte da French House Chic (Thames & Hudson), coffee table book in cui Jane Webster dispensa preziosi consigli sulla decorazione. Una polifonia orchestrata alla perfezione fin…

access_time2 Min.
tributo a balthus

DALL’INFANZIA ALL’ETÀ ADULTA, FINO ALLA VECCHIAIA: L’INARRESTABILE FLUIRE DEI GIORNI È UNO DEI TEMI RICORRENTI Una vita quantomeno romanzesca. Tanto per cominciare, era discendente di Lord Byron, proprietario di splendide residenze, amico di Federico Fellini e Rainer Maria Rilke, nonché amatissimo da Pablo Picasso, che lo definiva «il più grande artista moderno». Lusinghe a cui il conte Balthasar Klossowski de Rola (1908 − 2001), alias Balthus, replicava seccato: «È un pittore del quale non si sa nulla; ora guardate i quadri». Di fatto opere eccelse, al centro di quella che si preannuncia una retrospettiva irrinunciabile. In scena dal 2 settembre all'1 gennaio 2019 alla Fondation Beyeler, la mostra ripercorre attraverso cinquanta artworks il corpus del maestro francese, irriverente iconoclasta delle avanguardie del Novecento, desideroso di essere giudicato esclusivamente per il suo lavoro.…

access_time1 Min.
schermo totale

Pittore e scultore, ma anche videoartist, critico e curatore: John Armleder (Ginevra, 1948) ha fatto dell'eclettismo la sua cifra distintiva. Ora Museion ne celebra il talento poliedrico con una rappresentazione site-specific che ridisegna gli spazi del Museo d'arte moderna e contemporanea di Bolzano. Dal 22 settembre al 13 gennaio 2019, l'esposizione mette in scena l'universo psichedelico del controverso artista e − in netto contrasto con il rigore dell'architettura − sulla facciata mediale fa esplodere un caleidoscopio di luci e colori. Sono i "fuochi d'artificio" di Endless, video del 2016 ispirato al Natale (da tempo al centro della creatività dell'autore svizzero). All'interno delle sale, l'iperdecorativismo di Armleder si esprime in un tripudio di smalti metallici, neon e glitter; rappresentano la celebrazione del kitsch e un'arte che, perduta la sua aura di…

help