ENTDECKENBIBLIOTHEK
Promis & Gesellschaft
Gente

Gente Numero 12- 2020

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

Land:
Italy
Sprache:
Italian
Verlag:
Hearst Magazines Italia spa
Mehr lesen
AUSGABE KAUFEN
2,04 €(Inkl. MwSt.)
ABONNIEREN
40,11 €(Inkl. MwSt.)
52 Ausgaben

in dieser ausgabe

8 Min.
cala il sipario non era mai successo

Èuno dei cliché del mondo del cinema, del teatro, della Tv, della musica, forse il cliché per eccellenza: “lo spettacolo deve continuare”, dicono gli addetti ai lavori anche nelle circostanze più nere. E tirano avanti, magari con un peso sul cuore ma sempre con il sorriso sulle labbra. Non questa volta. L’Italia è in piena emergenza coronavirus e anche alla Tv tocca adeguarsi: alla luce delle norme anti-contagio, che prevedono spostamenti ridotti all’osso e rispetto assoluto delle distanze di sicurezza, gli studi si svuotano, le trasmissioni saltano, i palinsesti si scompaginano. In Rai è successo con la maggior parte dei programmi di intrattenimento, anche più amati e seguiti, quelli di imperituro successo che in circostanze normali non verrebbero mai messi in discussione. Dei Soliti ignoti di Amadeus, per esempio, stanno…

5 Min.
è la fede che dà un senso al flagello

Un gesto di altri tempi, dettato dalla gravità della emergenza che stiamo tutti vivendo. Mario Delpini, 68 anni, arcivescovo di Milano, è salito sul tetto del Duomo per rivolgere una preghiera alla Madonnina, la statua in rame dorato alta oltre 4 metri che dal 1774 domina la città dalla cima della guglia maggiore della cattedrale. Di fronte al simbolo religioso e civile della comunità, nel cuore della regione più colpita dal coronavirus, il prelato ha invocato conforto per chi soffre negli ospe-dali e nelle case, sostegno per chi è impegnato nella cura dei malati, incoraggiamento per gli afflitti nelle ore della solitudine e della apprensione. E ha aggiunto, rivolto alla statua della Vergine: «Incoraggiaci a rifiutare le immagini di un Dio lontano, indifferente, vendicativo. Abbraccia tutti i tuoi figli tribolati,…

2 Min.
preghiera a maria

O mia bela Madunina che te dominet Milan,prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. O mia bela Madunina che te dominet Milan,Mater dolorosa, consolatrix afflictorum, conforta con la tua presenzacoloro che più soffrono nei nostri ospedali e nelle nostre case:invoca ancora per tutti il dono dello Spirito Consolatore che ti ha consolato. O mia bela Madunina che te dominet Milan,Maria, auxilium christianorum, sostieni nella faticai tuoi figli impegnati nella fatica logorante di curare i malati,dona loro forza, pazienza, bontà, salute, pace. O mia bela Madunina che te dominet Milan,Maria, mater amabilis, insegnaci l’arte di renderci amabili,nei momenti dell’apprensione suggerisci le parole buone cheincoraggiano, nelle ore della solitudine ispira segni di sollecitudineper coloro che sono troppo afflitti,la delicatezza e il sorriso siano una seminagione di simpatia,nelle decisioni infondi sapienza,nessuno sia così…

4 Min.
e il papa pellegrino implora salvezza

Lo hanno criticato per questa frase, pronunciata nell’Angelus domenicale: «Non vorrei che questa epidemia ci faccia dimenticare i poveri siriani, che stanno soffrendo ai confini tra Grecia e Turchia». Alcuni si sono stupiti, altri risentiti del fatto che Papa Francesco anteponga l’emergenza umanitaria regionale nella Tracia a quella sanitaria, che coinvolge l’intera Europa e il mondo. Ma il Pontefice si è occupato anche del coronavirus. Prima ha ottenuto la riapertura delle chiese di Roma, chiuse come in tutta Italia per decisione della Cei, la conferenza dei vescovi. Francesco ha ammonito: «Le misure drastiche non sempre sono buone. Preghiamo perché lo Spirito Santo dia ai pastori la capacità e il discernimento, affinché provvedano misure che non lascino da solo il santo popolo fedele di Dio». Come risposta il cardinale vicario della…

4 Min.
ecco l’ospedale splendid siamo pronti a tutto

Una nave ospedale galleggiante attraccata nel porto di Genova, perché per quanto si stia cercando di attuare tutte le misure a contenimento dell’epidemia di Covid-19, la Liguria non vuole farsi trovare impreparata in caso di acutissima epidemia. È il progetto nato da un’intuizione dei vertici di Grandi Navi Veloci (Gnv) che ha immediatamente trovato l’approvazione dell’armatore Gianluigi Aponte, che è anche fondatore di Msc Crociere. E quando l’idea ha cominciato a somigliare a un progetto possibile è piaciuto anche al sindaco di Genova Marco Bucci e al governatore della Liguria Giovanni Toti. «È certamente un’idea utile», spiega Toti, «perché ci consente di liberare letti negli ospedali, che in questo momento sono par-ticolarmente preziosi per i pazienti in condizioni più gravi». Alla trasformazione della nave in struttura ospedaliera, che non ha…

6 Min.
lo zar si crede eterno vuole il potere fino al 2036

Passano i leader politici, ma Vladimir Putin resta sempre. Quando l’Europa ha adottato l’euro, correva il 2002, era già presidente russo da due anni. Rieletto nel 2004, ha lasciato la carica quattro anni dopo, perché la Costituzione russa vietava più di due mandati consecutivi. Quindi ha fatto eleggere presidente un suo amico, Dmitrij Medvedev, e per quattro anni si è limitato a fare il primo ministro. Un piccolo bagno di modestia, prima di tornare in campo più forte di prima e farsi eleggere presidente una terza volta nel 2012 e una quarta nel 2018, con durata del mandato innalzata a sei anni. L’attuale scadrà nel 2024 e le leggi gli impedirebbero di correre per la quinta presidenza. Ma, un po’ come in una filastrocca, la Duma - il parlamento russo…