ZINIO logo
ENTDECKENBIBLIOTHEK
Promis & Gesellschaft
Gente

Gente Numero 42- 2020

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

Mehr lesen
Land:
Italy
Sprache:
Italian
Verlag:
Hearst Magazines Italia spa
Erscheinungsweise:
Weekly
AUSGABE KAUFEN
2,01 €(Inkl. MwSt.)
ABONNIEREN
39,36 €(Inkl. MwSt.)
52 Ausgaben

in dieser ausgabe

3 Min.
“noi siamo i ballerini, noi creiamo i sogni”: a noi sta decidere se allungare la mano

Tradotta in italiano questa bellissima frase di Albert Einstein, premio Nobel per la Fisica, ha un suono meno dolce, ma l’effetto rimane: “Noi balliamo per una risata, noi balliamo per una lacrima, noi balliamo per pazzia, noi balliamo per paura, noi balliamo per sperare, noi balliamo per gridare a squarciagola. Noi siamo i ballerini, noi creiamo i sogni”. A me piace tanto e ogni volta che la ritrovo mi colpisce come se non l’avessi letta mai: perché a Einstein pensiamo scontatamente come a uno scienziato, e dimentichiamo che è stato invece anche un grande pensatore, e un filosofo, e un saggista. Un genio, certamente. Era ebreo, lo sapete, nato in Germania: quando salì al potere Hitler, nel 1933, lui si trovava per caso in viaggio negli Stati Uniti e lì…

3 Min.
la posta dei lettori

TUTTI IN ATTESA DI ZANARDI Caro direttore, delle condizioni di Alex Zanardi non si sa quasi nulla, non ci fanno capire se è cosciente, se potrà tornare a una vita abbastanza normale e, chissà, magari anche alle sue straordinarie gare. Le uniche notizie che ci arrivano sono relative alla disputa sulle perizie dell’incidente. Due di queste sostengono che sia stato Alex a sbagliare la manovra e a finire contro il camion, mentre quella del consulente della famiglia sostiene il contrario. Qualunque sia la verità, mi sembrano dettagli stonati in un momento in cui bisognerebbe soltanto stringerci al nostro campione e fare il tifo per lui. Alfredo, da Modena Caro Alfredo, non c’è dubbio che la salute di Zanardi resti la prima preoccupazione: come te tutti gli italiani fanno il tifo per Alex e si augurano…

6 Min.
la gente domanda gente risponde

Risponde ANTONELLO GIANNELLI presidente Associazione nazionale presidi ESISTE UNA REGOLA UNICA PER I CASI DI COVID A SCUOLA? Oltre 400 alunni sono risultati positivi al Covid. Ma non tutte le classi hanno chiuso. Perché? Un protocollo che dia indicazioni sulla gestione dei casi e dei possibili focolai Covid nelle scuole esiste ed è stato redatto dall’Istituto superiore di sanità nell’agosto scorso. In realtà, però, il documento non prescrive comportamenti automatici per le singole scuole o per i medici coinvolti: si tratta di una gestione flessibile. A decidere se, per esempio, debba essere messa in quarantena l’intera classe, più classi o se invece sia sufficiente un test per l’alunno sospetto, è il servizio di salute e sanità pubblica (Sisp) della Asl sul territorio. Dipende dal numero di contatti stretti avuti dall’alunno nei due giorni precedenti la…

3 Min.
che vittoria per panatta a 70 anni sposa anna

Venezia, la città più romantica del mondo, ha fatto da cornice al matrimonio di Adriano Panatta e Anna Bonamigo, avvocatessa, che si sono sposati sabato 10 ottobre. «Desideravamo che avvenisse qui, nei luoghi che amiamo e che spesso frequentiamo», hanno spiegato gli sposi, che vivono insieme a Treviso già da alcuni anni. La loro emozione era visibile agli occhi di tutti gli invitati alle nozze, una cinquantina di persone fra parenti e amici più stretti: nel pieno rispetto delle normi anti-Covid, hanno voluto essere vicini alla coppia in un giorno così importante. Non conta che la leggenda del tennis italiano e l’avvocatessa trevigiana abbiano entrambi già alle spalle un altro matrimonio e non siano più due ragazzini (70 anni lui, 66 anni lei, ma portati benissimo): l’amore non ha età…

2 Min.
l’accendiamo? gerry sarà nonno

Aria di novità per Gerry Scotti, aria di festa, e non per l’ennesima trasmissione in cantiere: a fine anno l’amatissimo conduttore, che in Tv si divide tra Tu sì que vales, Caduta libera e Chi vuol essere milionario?, diventerà nonno. L’ha rivelato lui stesso, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, annunciando che il figlio Edoardo, regista televisivo per Mediaset e Sky, e la moglie, la giornalista Ginevra Piola, aspettano una bambina. «Durante il lockdown hanno fatto quello che hanno fatto tanti altri italiani», ha dichiarato con la sua solita simpatia. «Hanno voluto e cercato un figlio. Non è che me lo aspettassi, ma hanno entrambi 28 anni, l’età giusta, e mi sono detto: Se hanno voluto sposarsi, si capisce che hanno intenzioni serie, che desiderano mettere su famiglia». E difatti…

3 Min.
l’ambra rubata riemerge dal baltico

Forse il Baltico restituirà il suo tesoro. L’ambra, la resina fossile che si raccoglie sulle sue coste, è ricercata fin dalla antichità e impiegata per realizzare spille, collane e altri gioielli di valore. Ma il più prezioso capolavoro mai ottenuto con questa materiale è la magnifica Camera d’Ambra, che Federico Guglielmo I di Prussia donò nel 1716 allo zar Pietro il Grande. Si trattava di una grande sala di 55 metri quadri, con le pareti rivestite da oltre 100 mila pezzi di ambra, che formavano pannelli pesanti sei tonnellate, cesellati dai maestri incisori prussiani con un lavoro durato sette anni. Custodita per oltre due secoli nel Palazzo imperiale di Caterina a Tsarskoe Selo, vicino a San Pietroburgo, e arricchita da foglie d’oro, mosaici, stucchi e specchi, era un vero capolavoro,…