Quattroruote

Dicembre 2021

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

Land:
Italy
Sprache:
Italian
Verlag:
Editoriale Domus Spa
Erscheinungsweise:
Monthly
4,11 €(Inkl. MwSt.)
35,99 €(Inkl. MwSt.)
12 Ausgaben

in dieser ausgabe

4 Min
svolta elettrica ora c'è chi frena

Potrò sbagliarmi, ma ho la netta impressione che l'epilogo del Cop26, il summit tenutosi a Glasgow per decidere i destini (ambientali) del pianeta, segni l'inizio dì una seconda fase – più riflessiva e critica – del processo di de-carbonizzazione, in generale e soprattutto per l'automotive. Com'è giusto che sia, Boris Johnson e i politici che spingevano per l'approdo a una piattaforma condivisa dal maggior numero dì Paesi e comparti industriali hanno esultato per la definizione di un contratto che prevede la riduzione d'utilizzo del carbone. Ma non è chi non veda come la formulazione finale sia un compromesso al ribasso (la stessa Greta Thunberg, pasionaria teenager simbolo del movimento ambientalista, non ha nascosto il proprio disappunto). In primo luogo, il testo – che non è stato firmato né dagli Usa…

2 Min
ci vogliono le ganasce

Affidereste la custodia dell'arma del delitto proprio a colui che lo ha commesso? Magari, solo per risparmiare sulle spese di deposito conservativo della prova, che in Italia si trascinano per anni, visto che la giustizia va a passo d'uomo? È quanto succede con i veicoli intestati a chi, alterato da droghe o alcol, distratto da travolgenti conversazioni telefoniche, alla guida di un'auto priva di manutenzione o mai sottoposta a revisione periodica, persino senza patente, si rende responsabile di un incidente con conseguenze tali da determinare il sequestro del mezzo. Per farsi un'idea dell'assurda regola, torna comodo riassumere la tragedia consumata quest'estate nel Milanese, quando un settantenne mai patentato e con residenza in via Filangieri 2 – civico che campeggia sopra il portone del carcere di San Vittore –, dopo aver…

quattroit2112_article_005_01_01
3 Min
lo scambio batterie torna alla carica

Cambiare il pacco batterie al volo, invece di passare interi quarti d'ora, quando va bene, in attesa della ricarica? In Cina ci credono, in occidente un po' meno, a partire dal profeta dell'elettrico, Elon Musk, che l'idea l'aveva bocciata una decina di anni fa. A Pechino, invece, sembrano convinti che si possa fare. Certo, per le auto le cose non sono semplici quanto per gli scooter, che in materia vantano esperienze ben avviate, a partire da quella (taiwanese peraltro) della Gogoro: sono oltre 200 milioni gli scambi di batterie già effettuati dai 400 mila abbonati al servizio. Complici gli ingenti investimenti in gioco (si parla di cifre attorno ai 500 mila dollari per ogni stazione), per le quattro ruote siamo ancora agli albori: sulle strade della Repubblica Popolare, a fronte di…

quattroit2112_article_006_01_02
3 Min
un altro natale senza sorprese

Nel mondo dell'auto quello di dicembre è sempre considerato un mese trasparente, di quelli da saltare a piedi pari. La storia ricorda ben pochi lanci di vetture nuove: una Laurin & Clement, l'attuale Skoda, nel lontano 1905, una DAF 55 nel 1967, la terza serie della Maserati Quattroporte nel 1979 e la Fiat Cinquecento Economy Drive nel 1991. Fanno eccezioni gli anni magici del Motor Show di Bologna (ve lo ricordate ancora questo irripetibile Salone?), quando all'entusiasmo delle fiumane di visitatori si aggiungevano debutti mondiali di grande spessore. Furono tantissimi, a cominciare da quello della straordinaria Fiat Croma (1985), per continuare con la Fiat Coupé (1993), l'Alfa Romeo 146 (1994), la Volvo V70 (1996), la Fiat Sedici (2005) e, ancora, la Toyota Auris (2006). Anni vivacissimi, perché, contando su una…

quattroit2112_article_008_01_02
3 Min
almeno a parole c'è voglia di elettrico

Premessa doverosa. I sondaggi, tutti i sondaggi, vanno presi con le molle. Lo dimostrano, per esempio, i risultati di molti exit poll elettorali, poi clamorosamente smentiti dall'esito del voto. Con ancora maggiore cautela vanno trattate le indagini a campione, che prevedono un quesito di natura "sociale": in questo caso è quasi scontato che la risposta più "politically correct" sia di gran lunga la più gettonata. Detto questo, fa sicuramente riflettere il risultato di due indagini che hanno come stella polare la mobilità sostenibile e il processo di elettrificazione (e dunque catalogabili tra le "sociali"), condotte da società di consulenza di standing mondiale come Accenture e AlixPartners. La prima, nel report "Busting automotive sustainability myths", ha esaminato le sfide alle quali le case automobilistiche sono chiamate a rispondere alla luce della crescente…

quattroit2112_article_010_01_02
3 Min
#savethecarculture

Èsotto gli occhi di tutti: da qualche tempo, l'industry non sta più sfornando oggetti adatti a soddisfare la "passione possibile" degli automobilisti; e dei giovani, dati in pasto (assodato) al car sharing (per mancanza d'impiego stabile, aggiungo). Tutto appare molto concentrato sulla redditività (sacrosanta) e sulla "certezza dell'obiettivo" (guadagnare, bene), con il risultato che pochissime Case investono in operazioni utili a coltivare la passione per l'auto a partire dalla base dei listini. La verità è che tutto questo "mondo della passione" si sta spingendo pericolosamente verso l'alto e ciò sta contribuendo a creare un universo aspirazionale che non ha quasi più adesione con la vita reale (figuriamoci con i giovani), se non su Instagram. Se i giovani perdono il contatto con l'auto, esisterà un'intera generazione di "compratori" che le Case…

quattroit2112_article_012_01_02