ZINIOlogo
UDFORSKBIBLIOTEK
Focus Storia

Focus Storia

Maggio 2021
Tilføj til favoritter

La rivista interamente dedicata alle vicende, ai personaggi, alle curiosità che hanno caratterizzato i secoli passati. Ogni mese un numero speciale da conservare, con i grandi temi approfonditi alla maniera di Focus, per entrare nella Storia in modo diverso e avvincente.

Læs mere
Land:
Italy
Sprog:
Italian
Udgiver:
Mondadori Scienza S.p.A.
Frekvens:
Monthly
KØB UDGIVELSE
35,70 kr.(Inkl. moms)
ABONNER
250,15 kr.(Inkl. moms)
12 Udgivelser

i denne udgave

1 min.
editorial

Prima, generale della Francia rivoluzionaria, poi imperatore dei francesi. Le ambizioni di Napoleone erano troppo forti sia per la fragile Repubblica francese sia per le litigiose monarchie europee: e infatti, in meno di 15 anni si costruì un impero. Con la forza, con l’astuzia e, va da sé, con la propaganda e la censura, maneggiate entrambe con grande disinvoltura. In gioco non c’erano solo i confini europei, ma la sopravvivenza stessa, fuori dalla Francia, dell’Ancien régime, con la sua legittimità dinastica e la scia di privilegi ereditari. “Nello zaino di ogni soldato si trova un bastone da maresciallo”, amava ripetere Napoleone, regalando così anche al più umile il miraggio di un’ascesa sociale. Mentre la Grande Armée esportava sogni eversivi di libertà e uguaglianza, lui progettava di fondare una nuova dinastia…

5 min.
la pagina dei lettori

Nuova luce sul Perù Riguardo al riquadro “A me il Perù” dedicato al conquistador Francisco Pizarro, pubblicato su Focus Storia n° 174, vorrei ricordare che studiosi italiani hanno ritrovato una versione diversa da quella ufficiale della battaglia o massacro di Cajamarca del 16 novembre 1532, dove Pizarro trucidò lo Stato maggiore inca e catturò a tradimento l’imperatore Atahualpa. Il resoconto spagnolo è contraddetto da due manoscritti segreti: il primo, redatto dal gesuita napoletano Joan Anello Oliva (Napoli 1572- Lima 1642), datato 1637 e scoperto a Napoli nel 1982, racconta come Pizarro avesse prima offerto vino avvelenato con arsenico ai capi militari incas e poi avesse attaccato i loro guerrieri ormai senza alcuna guida. Oliva racconta inoltre che al seguito di Pizarro, oltre al frate Vicente de Valverde (futuro inquisitore e vescovo…

1 min.
la voce della storia

“Non mi sono fatto da solo, ma posso dire non sono ‘disfatto’”, così diceva Gianni Agnelli – nato 100 anni fa, nel 1921–che nel 1966 era entrato alla Fiat, l’azienda di famiglia, da presidente e senza aver fatto un solo giorno in fabbrica. A ricordare questo aneddoto (e tanti altri) è il giornalista, scrittore e politico Furio Colombo che fra gli Anni ’80 e ’90 fu anche presidente della Fiat America. L’Avvocato è infatti il protagonista di una serie di podcast di Focus Storia. In ascolto. Seguite il nostro podcast – curato dal giornalista Francesco De Leo – su www.focus. it/speciali/podcast-focusstoria-la-voce-della-storia e sulle principali piattaforme di podcast.…

1 min.
abbonati a focus storia digitale

Vai su www.abbonamenti.it/ Storiadigitale e scopri tutte le offerte: puoi abbonarti alla versione digitale a partire da 7,99 euro per tre numeri e leggere la rivista direttamente sul tuo tablet o smartphone. Scarica gratis l’applicazione da AppStore o Google Play e porta Focus Storia sempre con te! Potrai sfogliare le copie incluse nel tuo abbonamento effettuando il login con le tue credenziali oppure acquistare un abbonamento o le copie singole direttamente dall’app, dove trovi anche gli speciali di Focus Storia: Collection, Wars, D&R e Viaggi nel Tempo.…

6 min.
novità e scoperte

OLOCAUSTO Le targhette della speranza Scavando tra i resti del campo di sterminio di Sobibór, in Polonia, alcuni archeologi hanno fatto una scoperta drammatica. Hanno infatti trovato quattro targhette di metallo con nome, indirizzo e (in alcune) data di nascita di altrettanti bambini ebrei deportati. Si trattava di una sorta di carta d’identità, che i genitori avevano affidato ai figli nella speranza che i piccoli sarebbero un giorno tornati a casa. Purtroppo, nessuno dei quattro sopravvisse agli orrori dell’Olocausto, come risulta dalle ricerche d’archivio effettuate da uno degli archeologi che ha preso parte allo scavo, Yoram Haimi, un cui zio è stato ucciso proprio a Sobibór. Scomparsi. La targhetta della piccola Lea Judith de la Penha, assassinata a soli 6 anni nel 1943, è stata rinvenuta nei pressi della linea ferroviaria. Le altre…

1 min.
trapassati alla storia

LOU OTTENS Ingegnere È morto a 94 anni l’inventore della musicassetta, un nastro magnetico nato per sostituire le bobine, molto fedeli nella riproduzione dei suoni ma ingombranti. A tutti. Alla Philips, dove lavorava, l’ingegnere olandese progettò il primo registratore portatile al mondo e poi l’audiocassetta. Dal 1963, anno di uscita, le vendite hanno superato i 100 miliardi di esemplari. Negli Anni ’70 lavorò anche al compact-disc. GUIDO STAGNARO Regista Il suo nome è legato a quello di Topo Gigio, il personaggio ideato da Maria Perego e per il quale Stagnaro creò storie e curò un programma di successo. Regista e attore, scrisse 300 fiabe (che sceneggiò), testi teatrali e libri illustrati. Antesignano. Negli Anni ’50 fu un pioniere della Tv italiana, autore di programmi per ragazzi e non solo. Nel ’74 curò la regia della prima trasmissione…