ZINIOlogo
UDFORSKBIBLIOTEK
Focus Storia

Focus Storia Gennaio 2021

Tilføj til favoritter

La rivista interamente dedicata alle vicende, ai personaggi, alle curiosità che hanno caratterizzato i secoli passati. Ogni mese un numero speciale da conservare, con i grandi temi approfonditi alla maniera di Focus, per entrare nella Storia in modo diverso e avvincente.

Læs mere
Land:
Italy
Sprog:
Italian
Udgiver:
Mondadori Scienza S.p.A.
Frekvens:
Monthly
SPECIEL: LA NOSTRA SELEZIONE DI QUESTO MESE!
KØB UDGIVELSE
35,70 kr.(Inkl. moms)
ABONNER
250,16 kr.(Inkl. moms)
12 Udgivelser

i denne udgave

1 min.
editorial

“Stai fresco!”, “Sono solo quisquilie”. Anche nelle espressioni più colloquiali c’è la mano di Dante, il Sommo Poeta considerato fra i padri della nostra lingua. Prese il dialetto toscofiorentino, lo adottò per comporre la sua Commedia e fece una rivoluzione. Nell’anno in cui l’Italia (il Bel Paese, avrebbe detto lui) celebra il 700esimo anniversario della sua morte, anche noi vogliamo ricordarlo, per calarci negli anni in cui visse e scoprire un Medioevo irrequieto e fazioso di cui ancora oggi conserviamo le tracce. E poi per conoscere l’aspetto più intimo e umano di questo mostro sacro, col suo fardello di amarezze e umiliazioni: non ultima, quella di essere costretto a girovagare di corte in corte in cerca di ospitalità, lontano dalla sua Firenze. L’esilio fu il prezzo che pagò per avere…

4 min.
la pagina dei lettori

Le Nazioni Unite in Congo A proposito dell’articolo“L’Onu di tutti”, pubblicato su Focus Storia n° 169, vorrei dare un ulteriore contributo storico sul coinvolgimento politico e militare di grande rilevanza dell’Organizzazione delle Nazioni Unite nella secessione del Katanga dalla Repubblica Democratica del Congo, ex colonia belga. L’11 luglio 1960, solo 12 giorni dopo l’indipendenza del Congo, la ricca provincia del Katanga si separò sotto la guida di Moïse Tshombe, nemico politico del primo ministro Patrice Lumumba. La reazione immediata delle Nazioni Unite e degli Stati Uniti fu negativa in quanto temevano che quell’episodio potesse rappresentare un precedente che avrebbe portato la temuta Guerra fredda fino in Africa. Quindi entrambi fecero affidamento sul Governo di Patrice Lumumba, per poi cambiare posizione in un secondo momento. Inizialmente l’azione dell’Onu doveva limitarsi a gestire il ritiro delle…

1 min.
abbonati a focus storia digitale

Vai su www.abbonamenti.it/ Storiadigitale e scopri tutte le offerte: puoi abbonarti alla versione digitale a partire da 7,99 euro per tre numeri e leggere la rivista direttamente sul tuo tablet o smartphone. Scarica gratis l’applicazione da AppStore o Google Play e porta Focus Storia sempre con te! Potrai sfogliare le copie incluse nel tuo abbonamento effettuando il login con le tue credenziali oppure acquistare un abbonamento o le copie singole direttamente dall’app, dove trovi anche gli speciali di Focus Storia: Collection, Wars, D&R e Viaggi nel Tempo.…

1 min.
la voce della storia

In una nuova puntata del podcast il giornalista del Corriere della Sera Maurizio Caprara ricostruisce le sue scoperte sull’attentato di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969 e racconta di alcuni stralci recentemente desecretati presenti in documenti dell’archivio storico del Senato. Ci furono degli agenti americani immischiati nella preparazione dell’attentato? La strage di piazza Fontana fu compiuta alle ore 16:37 di quel venerdì 12 dicembre, quando un’esplosione devastò la Banca Nazionale dell’Agricoltura. In ascolto. Per seguire il nostro podcast – curato dal giornalista Francesco De Leo – basta visitare la pagina www.focus.it/ speciali/podcast-focusstoria-la-voce-della-storia, ma cercateci anche su Spotify (spoti.fi/32Ni34E), su Apple Podcasts e sulle principali piattaforme di podcast.…

1 min.
arcani simboli

Servivano ad allontanare streghe e spiriti maligni, i graffiti trovati tra i resti di una chiesa medievale inglese, ma non ce la faranno a fermare una ferrovia ad alta velocità. L’edificio – i cui ruderi sono vicino a Stoke Mandeville, un villaggio del Buckinghamshire (nel Sudest dell’Inghilterra) – fu fondato nel 1070 per il culto privato di un nobile locale, aperto al pubblico nel 1340 e demolito nel 1860. Vade retro. I simboli (in alto) sono costituiti da una serie di raggi convergenti verso un foro centrale, come delle ruote, e si trovano in posizioni tali da non poter essere interpretati come delle meridiane. L’obiettivo dell’incisore era quello di tenere lontani gli spiriti maligni intrappolandoli in una linea o in un labirinto senza fine. Segni simili sono stati trovati in altre…

2 min.
papiri al microscopio

Gli antichi Egizi non smettono di stupirci. Un team internazionale ha ora scoperto che gli scribi d’Egitto utilizzavano uno speciale inchiostro “corretto” con il piombo, per farlo asciugare rapidamente. Guidati da Marine Cotte, scienziata al centro di ricerca ESRF di Grenoble (Francia), e dall’egittologo danese Thomas Christiansen, gli esperti hanno usato una tecnica di microscopia a raggi X per analizzare alcuni papiri del tempio dell’antica Tebtunis (oggi Tell Umm el-Baragat), databili attorno al I-II secolo d.C., epoca della dominazione romana dell’Egitto. I documenti vennero redatti con particolari inchiostri nero e rosso, entrambi con tracce di piombo. In quello rosso, usato per i titoli e le parole chiave e ricavato forse dall’ocra, è stato trovato invece del ferro. Uso speciale. Il piombo serviva a fissare il colore sul papiro e ad accelerarne…