UDFORSKBIBLIOTEK
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Celebrity & Gossip
GenteGente

Gente Numero 09 - 2019

Il settimanale di attualità della famiglia italiana. Moderna da sempre. Ogni settimana appassiona e coinvolge con l’informazione, l'attualità e l’intrattenimento. Grandi inchieste e reportages, interviste esclusive ai personaggi del momento e dello spettacolo, servizi con consigli pratici per la famiglia. In più servizi e rubriche sulla salute con le risposte di grandi esperti e ancora: moda, bellezza, arredamento, cucina, viaggi, giochi, oroscopo e programmi TV.

Land:
Italy
Sprog:
Italian
Udgiver:
Hearst Magazines Italia spa
Læs merekeyboard_arrow_down
SPECIEL: Risparmia il 40% sul tuo abbonamento con il codice: BIG40
KØB UDGIVELSE
17,83 kr.(Inkl. moms)
ABONNER
349,93 kr.(Inkl. moms)
52 Udgivelser

I DENNE UDGAVE

access_time4 min.
perlomeno io la penso così

The Green Book, letteralmente “libro verde”, era un odioso libretto ancora in voga negli anni Sessanta negli Stati Uniti. Era una guida destinata ai neri, in un’epoca in cui l’apartheid sopravviveva ufficialmente negli Stati del Sud (e non ufficialmente in molte altre zone): vi erano indicati locali, alberghi e perfino distributori di benzina aperti anche ai neri. Green Book è anche il titolo della commedia amara di Peter Farrelly che ha vinto l’Oscar 2019 come miglior film: il più apprezzato dalla prestigiosa Academy (circa 6.000 votanti fra attori, registi e produttori), il protagonista della super notte del cinema mondiale quest’anno totalmente dedicata, anzi controdedicata al presidente Donald Trump, il cui ciuffo riportato era ingigantito tanto da diventare la scenografia dell’intero palco del Dolby Theatre di Hollywood. Mai, delle 91 edizioni…

access_time2 min.
la posta dei lettori

Cari amici e amiche, questa settimana la Posta ha una foma un po’ strana ed è sacrificata. Ce ne scusiamo. Tornerà subito a pagina piena. IL TELEFONINO E GLI INCIDENTI STRADALI Caro direttore, periodicamente si scatenano le battaglie contro l’uso del telefonino al volante, come se fosse causa di tutti i drammi della circolazione stradale. Solo ora ci si è resi conto che fumare in macchina è altrettanto pericoloso. Dalla lista dei colpevoli, intanto, sono sparite le carreggiate non a norma, le buche, i cartelli messi a caso, i viadotti non in sicurezza e tante altre cause che rendono le strade pericolose e, talvolta, letali. Porvi rimedio, però, costa. E allora è più facile dare la colpa al telefonino. Clementina Nosemi Cara Clementina, fai confusione. Ti stai riferendo alla proposta di legge che ancora…

access_time1 min.
risposte lampo

Guardare film dell’orrore fa ingrassare? Gli studiosi della Lebanese American University di New York hanno pubblicato una ricerca secondo cui vedere film “di paura” induce a calmarsi attraverso cibi considerati consolatori e rilassanti, tra cui dolci, popcorn e patatine. Chi riesce a fare più flessioni rischia meno di avere l’infarto? Stando a ricercatori americani, tra chi esegue oltre 40 flessioni e chi meno di 10 vi sarebbe vantaggi e svantaggi vistosi: i primi avrebbero un rischio di infarto minore del 96% rispetto a chi compie meno di dieci flessioni. Ci saranno nuove norme contro il “revenge porn”? Un testo del Movimento 5stelle prevede la reclusione da uno a cinque anni e la multa da 927 a 2.000 euro per chi pubblica attraverso strumenti informatici immagini o video privati con esplicito contenuto sessuale.…

access_time6 min.
la gente domanda gente risponde

TENERE LO SMALTO ANCHE DI NOTTE PUÒ ESSERE DANNOSO? Quali rischi corriamo? E quali accorgimenti vanno adottati per la salute delle unghie? Io direi piuttosto che togliere lo smalto tutte le notti non è certo una buona idea perché il solvente per smalto se usato con troppo frequenza finisce con disidratare e sottrarre i lipidi di coesione tra le varie lamelle che compongono l’unghia rendendola così friabile e facile a spezzarsi. Quanto allo smalto stesso, va prestata attenzione perché è composto da sostanze chimiche e l’uso frequente e costante può provocare l’ingiallimento della lamina dell’unghia dovuto alla penetrazione nella stessa di pigmenti colorati che ne alterano il colore naturale. Anche se le lacche oggi sono più sicure, prive di allergeni e sostanze tossiche, vanno applicate sull’unghia sana e non ininterrottamente: è preferibile…

access_time3 min.
il nuovo gioco dei principi fare le rockstar

Occhiali da sole, chiodo, gesti da rocker (lui), stivali con piccolo tacco (lei). Non c’è che dire: i gemellini di Montecarlo sono simpatici e non si smetterebbe mai di guardali. Ma niente a che vedere con i giovanissimi rampolli della casa reale inglese, figli di William e Kate. Lì l’etichetta di corte impone un abbigliamento quasi collegiale, classico: pantaloncino corto, calza al ginocchio, pullover e scarpina con laccetto. A Jacques, futuro sovrano del principato monegasco, e alla sorellina Gabriella è invece concesso ogni tanto uno strappo alla regola. E così, eccoli di nuovo sotto i riflettori per un’occasione ufficiale: i due bambini hanno accompagnato papà Alberto e mamma Charlene all’inaugurazione di One Monte-Carlo, sei nuove unità residenziali, costruite nel cuore del principato, vicino a Place du Casino, le cui facciate…

access_time2 min.
maduro uccide col“respiro del diavolo”

È ancora grave, Freddy Superlano, parlamentare di Caracas e membro dell’opposizione anti-Maduro. È stato ricoverato all’ospedale Jorge Cristo Sahium di Cùcuta, in Colombia, nelle stesse ore in cui la Guardia nazionale bolivariana al confine colombiano dava fuoco ai camion carichi di aiuti umanitari. Al nosocomio il deputato del partito di Juan Guaidò era arrivato dopo essere stato al Motel Penélope, sull’autostrada che porta da San Antonio de Táchira a Cùcuta, appunto, la cittadina colombiana diventata capitale della resistenza venezuelana e del supporto della comunità internazionale, celebrata anche dal concerto Música por Venezuela: Ayuda y Libertad. Una Woodstock con i più famosi artisti latinoamericani voluta dal miliardario britannico Richard Branson il 22 febbraio, alla vigilia dell’ultimatum posto dal presidente autoproclamato Guaidò per l’ingresso degli aiuti umanitari. Anche Superlano era qui per…

help