UDFORSKBIBLIOTEK
Mode
Marie Claire Italia

Marie Claire Italia Dicembre 2019

Quando l'eleganza è di moda. Una delle più qualificate riviste internazionali. Moda da sogno, shopping irrinunciabile, bellezza e benessere. Approfondimenti di attualità e interviste esclusive. Marie Claire da oltre 25 anni racconta le donne e le loro passioni con uno stile unico e inconfondibile

Land:
Italy
Sprog:
Italian
Udgiver:
HMC IITALIA SRL
Frekvens:
Monthly
Læs mere
KØB UDGIVELSE
26,74 kr.(Inkl. moms)
ABONNER
134,25 kr.(Inkl. moms)
12 Udgivelser

i denne udgave

2 min.
editoriale

Nascere non basta. È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno. Pablo Neruda 1) Sono passati parecchi mesi ma ricordo bene quel giorno quando è arrivata la notizia che Flora, che conosco da vent’anni, era stata investita da un’auto ed era in coma all’ospedale. Ricordo l’ansia per lei e la consapevolezza tangibile di quanto siano fragili le nostre vite. Poi Flora si è svegliata, decisa a rimettersi in piedi al più presto. Qualche tempo fa le ho chiesto come ci si sente dopo un punto e a capo così devastante. E che cosa le ha dato la spinta per ripartire. La voglia di tornare a casa dai suoi figli e da suo marito, mi ha detto, e l’aiuto delle amiche che le sono state vicine, della dottoressa che l’ha curata. È…

3 min.
sentimentalisti anonimi

Papà. Da undici anni non ci sei più, e oggi, proprio oggi, più che mai ti vorrei qui. Vicino a me. Che ti amo te l’ho sempre detto, e so per certo che nel tuo Chissà Dove lo sai. Ma quello che non ti ho mai detto, perché ancora non potevo saperlo, è tutto quello che mi hai lasciato sulla pelle e nella spina dorsale, negli occhi, sulle guance, addosso e dappertutto. Vedi, di noi due io non potrò mai dimenticare niente. La faccia che hai fatto quando mi hai visto la prima volta montare sulla mia moto e quella di quando hai visto per la prima volta Tommaso, e ancora prima di prendere in braccio lui, tuo nipote, hai dato un bacio sulla fronte a me. Tua figlia. Quelle due facce,…

3 min.
che cosa ho imparato da

Cristina Guarinelli ha lavorato a Marie Claire, a D di Repubblica (che ha diretto per tre anni) e al Venerdì. Grazie a suo figlio, a qualche magnifica persona e a molta fortuna, ha coltivato con cura alcune passioni: Truffaut, i Peanuts, un certo tipo di blu... Spera di fare molti errori nuovi. Non ho la più pallida idea di quali leggi, emozioni, sinapsi o abracadabra vari regolino il nostro umore quando ci svegliamo. Eppure ricordo con precisione, e con un sentimento che assomiglia alla più elettrizzante delle nostalgie, quella sensazione che ti assale la mattina prima che i pensieri e tutto il resto si siano rimessi in moto. Te ne stai lì, ancora mezza imbesuita, e a un tratto ecco che riaffiora quell’informazione portentosa: è finita la scuola, è finita la…

3 min.
abbiamo ancora bisogno di un galateo sentimentale? due trentenni pragmatiche dicono la loro

IRENE SOAVE Nata a Savignano nel 1984, da anni vive e lavora a Milano. Giornalista al Corriere della Sera, si occupa di esteri, cultura e società. Ama e colleziona manuali di costume e comportamento. Da questa passione è nato il Galateo per ragazze da marito (Bompiani). Quando non si sa come comportarsi in amore, ci si appella all’archetipo femminile di un tempo Di sicuro ne abbiamo voglia. E me l’ha dimostrato, cosa che mi ha molto colpito, il dilagare nella mia generazione di manuali come Le regole o La verità è che non gli piaci abbastanza, che tutte abbiamo letto e cercato di applicare, anche quando in realtà sarebbe servito un viaggio a Lourdes. Una letteratura che in epoca di caos sentimentale tende a limitare le difficoltà proponendo ricette antiche, che mirano a…

2 min.
dispacci di stile

Per le strade della frenetica Londra o dell’imperiale Vienna, spesso mi trovo a fissare un paio di scarpe, un bracciale o un capospalla. Il mio sguardo si ferma e penso: le chiedo dove l’ha comprato? Lo streetstyle di metropoli come Londra, Parigi, New York è un’enorme fonte di ispirazione per me. Amo uno stile non dettato da trend o stagioni: in particolare mi affascina la capacità di sperimentare nella quotidianità, utilizzando la moda come strumento di espressione individuale. Lavorando nel mondo dell’arte, in particolare in ambito curatoriale, sono portata ad apprezzare i dettagli, gli accessori e mi piace indossare a contrasto capi molto ricercati con pezzi basici. Il bello in senso assoluto non mi ha mai interessato. L’estetica, così come l’arte, è per me un continuo gioco di associazioni appartenenti talvolta…

4 min.
diventeremo un paese di caregiver

«DA QUANDO MIA MADRE ha manifestato i primi sintomi del morbo di Alzheimer, ho deciso di stare a casa con lei. Sarei stata sommersa dai sensi di colpa, sempre in pensiero e non potevo più affidarle la mia bambina di cinque anni. Ho lasciato il lavoro. Del resto, anche se non mi fossi dimessa, il mio magro stipendio sarebbe finito direttamente a un’infermiera. Andiamo avanti con quello di mio marito. Da poco so di essere incinta: una bella notizia, per carità. Ma mentirei se dicessi di non essere turbata dal futuro». ANNA, 38 ANNI, ex operaia in un’azienda del terziario in Basilicata, appartiene alla categoria dei caregiver familiari, ovvero chi si prende volontariamente cura di genitori anziani, partner, figli, mogli e/o mariti disabili. In Italia quasi 7,3 milioni di persone non…