UDFORSKBIBLIOTEK
Mode
Lampoon Magazine

Lampoon Magazine Issue 8

Snob & Pop – is Lampoon’s DNA. Mixing high and low, the aristocrat with the business. A magazine for women and men. Fashion whose strength lies in aesthetic research. Always self-ironical, and so self-confident.

Land:
Italy
Sprog:
Italian
Udgiver:
Lampoon Publishing House SRL
Læs mere
KØB UDGIVELSE
41,96 kr.(Inkl. moms)
ABONNER
114,60 kr.(Inkl. moms)
4 Udgivelser

i denne udgave

5 min.
editor’s letter

Nel 1882, Henrik Ibsen scrisse che il più pericoloso nemico della verità e della libertà è, «se proprio volete saperlo, sì, è la maggioranza, la solida e compatta maggioranza, la maledetta maggioranza democratica». Si può dire provocazione, invece è argomento di conversazione – Brexit, Trump e, perché no, il referendum in Italia. Democrazia nostra nemica – dalla storia, la nostra migliore alleata sarebbe quindi l’aristocrazia. L’aristocrazia riappare così intorno: Paolo Sorrentino racconta un papa hipster, Elisabetta II è tornata giovane con Matt Smith a glutei scoperti, Versailles è un orgasmo tagliato per chi aspetta ancora Jonathan Rhys Meyers nei Tudors. Anche Miriam Leone si innamora di Cosimo de’ Medici su Rai Uno – mentre nessuno, davvero nessuno, può accettare che a cominciare tra poco sia l’ultima stagione di Game of Thrones. Da…

7 min.
moda 1 / il codice italiano

L’ESTETICA DELLA MODA ITALIANA OGGI È PRECISA: SI TRATTA DI QUELLA FATTURA NEI TESSUTI, NEI RICAMI, NEI TAGLI E NELLE CUCITURE – IN UNA PAROLA, NEI PICCOLI SEGNI, NEI PATTERN DI MATERIA E COLORI C’È DESIDERIO DI CIVILTÀ, SERIETÀ, POTERE - NON PIÙ DI SPETTACOLOA DISTANZA DI QUALCHE MESE DALLE SFILATE DI SETTEMBRE A PARIGI, UNA RIFLESSIONE SU COME LA MODA STA CAMBIANDO E SULLE POSSIBILI EVOLUZIONI FUTURE I RAGIONAMENTI SULL’INDUSTRIA sono molti. Ralph Lauren rende disponibili all’acquisto online i capi che hanno appena sfilato, cadendo in fallo sulla semplificazione della produzione e sulla dismissione del valore editoriale della stampa cartacea. Bottega Veneta, come Dsquared, unisce uomo e donna – e così faranno presto anche altri. La domanda sussiste sull’utilità delle sfilate: hanno un costo enorme sia per le aziende che le…

14 min.
moda 2 / senza nostalgia

LE SFILATE DI PARIGI. UNA BREVE SINTESI A PAROLE DELLA MODA CHE OGGI RITROVIAMO NELLE PAGINE DEI GIORNALI, NELLE VETRINE DEI NEGOZI – E, FORSE CON UN PICCOLO, RELATIVO, RITARDO, NEI NOSTRI ARMADI MODELLE-ROBOT ARRIVATE DA UN FUTURO IGNOTO, CON TANTO DI CASCO E TAILLEUR SARÀ ANCHE DIVENTATA una città cupa e in perenne allerta da terrorismo, una specie di girone infernale, attanagliato dagli scioperi e dal traffico. Sarà pure sporca, trasandata e aggressiva, a dispetto della cifra di Ville Lumière. Tuttavia Parigi, oggi più che mai, mantiene saldo lo scettro di capitale della moda, anche grazie ai talenti italiani che vi sono approdati negli anni. Si dichiara quale laboratorio della Mode du Futur, come titolava Le Monde. A settembre è stata una settimana – in realtà quasi dieci giorni – dedicata…

8 min.
aristo-thriller

VESTIVA, PARLAVA E SI ATTEGGIAVA DA NOBILE. TUTTI LO CREDEVANO TALE, RICEVETTE UN’EDUCAZIONE NELLE MIGLIORI SCUOLE. CHANDLER, L’ARISTOCRATICO DEL NOIR, ASSASSINÒ IL GIALLO ARISTOCRATICO NESSUNO È PIÙ RIUSCITO A SCRIVERE UN ROMANZO CON IL MAGGIORDOMO COLPEVOLERAYMOND CHANDLER (1888-1959) AUTORE STATUNITENSE, HA SEGNATO UNA SVOLTA NEL GIALLO TRADIZIONALE, STRAVOLGENDONE I CODICI. IL SUO PERSONAGGIO DI PUN-TA È PHILIP MARLOWE, L’INVESTIGATORE INTERPRETATO DA HUMPHREY BOGART NELL’OMONIMA TRASPOSIZIONE CINEMATOGRAFICA DI THE BIG SLEEP SESSANTENNE CON PIPA, completo sartoriale e quello sguardo puntato ai margini dell’obiettivo fotografico – come se vedesse e sapesse qualcosa sul tuo conto che tu ignori – è stato Raymond Chandler ad assassinare il cosiddetto giallo aristocratico. Dopo che negli anni Quaranta l’ha strappato dai salotti inglesi per trapiantarlo nelle strade californiane, nessuno è più riuscito a scrivere un romanzo con il…

19 min.
marina

LA CITTÀ ETERNA RIVIVE IN UN LIBRO LA SUA EPOCA DI SMALTO, QUANDO ERA UN PUNTO DI RITROVO PER GLI INTELLETTUALI, UN CALEIDOSCOPIO DI LUCI. BISOGNAVA TROVARSI LÌ PER CAPIRLO «SEMBRA CHE POSSEDERE UNA PERSONALITÀ SIA DIVENTATO UN DETRIMENTO» È USCITO DA POCHI MESI Colazione al Grand Hotel, l’ultimo libro autobiografico di Marina Ripa di Meana. Il sottotitolo, Moravia, Parise e la mia Roma perduta, dichiara subito quanto racconta il libro, il quattordicesimo di Marina, poliedrica creatrice di moda, agit-prop, egeria e musa, animatrice di salotti e performance varie, animalista e ambientalista convinta, provocatrice nata e consumatrice di amori e flirt ad alta gradazione erotica. Donna di rara bellezza ed eccentricità, libertaria figura femminile, di quelle che forse non esistono più, Marina, alias Maria Elide Punturieri, vede la luce a Roma il…

8 min.
isa, musa

UN LIBRO FOTOGRAFICO RIPERCORRE LA CARRIERA DI ISA STOPPI, LA MODELLA DI MAGGIO, COME EBBE A DEFINIRLA BOB KRIEGER RICHARD AVEDON SI RAMMARICA CHE A SCOPRIRLA SIA STATO BARBIERIISA STOPPI, A CURA DI ADRIANNA GLAVIANO CON TESTI DI CESARE CUNACCIA, PRESENTA OLTRE DUECENTO IMMAGINI D᾽ARCHIVIO. È PUBBLICATO DA SILVANA EDITORIALE NEL NOVEMBRE SCORSO, è uscito per i tipi di Silvana Editoriale un volume che racconta la vita e la carriera di modella di Isa Stoppi, per cui ho avuto l’onore di curare i testi. Il libro, a cura di Adrianna Glaviano, è ricchissimo di immagini di fotografi leggendari e di testimonianze riguardo a una figura che incarna una bellezza epocale e irripetibile. Origini emiliane con fragranze mitteleuropee, ma nata e cresciuta a Tagiura, nella Libia coloniale – luogo di cui porta dentro…