ZINIOlogo
UDFORSKBIBLIOTEK
Vogue Italia

Vogue Italia Maggio 2021

Tilføj til favoritter

Moda, beauty, cultura. E poi viaggi, design, architettura, cinema. E ancora personaggi, eventi, news e curiosità. Il mondo di VOGUE Italia. Internazionale ed esclusivo. E insieme a VOGUE Italia potrà apprezzare anche i suoi splendidi supplementi.

Læs mere
Land:
Italy
Sprog:
Italian
Udgiver:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Frekvens:
Monthly
KØB UDGIVELSE
26,68 kr.(Inkl. moms)
ABONNER
178,68 kr.(Inkl. moms)
12 Udgivelser

i denne udgave

1 min.
gli occhi al cielo

Abbiamo provato a capire perché, per molti e proprio oggi, e in particolare in generazioni nuove o nuovissime, cresca la voglia di irrazionale e di mistero, di pratiche olistiche e credenze alternative. Ci siamo chiesti a cosa dobbiamo il ritorno in grande stile dell’astrologia, imprevedibile regina dei social media (già nel 2019 uno studio sosteneva che il 43% della Generazione Z americana consultasse regolarmente l’oroscopo prima di scelte importanti – o anche solo prima di andare a fare shopping). Abbiamo quindi scritto di nuovi riti e vecchie scaramanzie, di numeri magici, magnifici libri illustrati e zodiaci NFT, di filosofi e santoni, TikTok guru, tecno-streghe femministe e soprattutto di artiste che, come dice Mariuccia Casadio a pagina 77, della psiche e dell’occulto, del sogno e dell’arcano, delle precognizioni e dei simboli sono…

3 min.
mai uscire con un gemelli

Eloise West credeva in tre cose: nel little black dress, nell’amore a prima vista e nella regola del “mai uscire con un Gemelli”. Shane era dei Gemelli, lo Shane patito della vita all’aria aperta, per amore del quale lei aveva lasciato nell’armadio abiti e jumpsuit per indossare leggings, felpe e canotte di Sweaty Betty. Dopo quattordici inebrianti mesi, lui le aveva inesorabilmente spezzato il cuore, ed Eloise aveva donato il proprio guardaroba sportivo, praticamente nuovo, a un ente di beneficenza. C’erano stati altri uomini dopo Shane, ma con nessuno di loro aveva funzionato. Poi aveva cominciato a flirtare online con un fotografo, Jonah McTavish. Lui viveva sull’isola di Skye, un posto di cui Eloise e Shane avevano parlato come di una possibile meta. Skye era il luogo d’origine della famiglia della…

3 min.
questa non è una fotografia di moda

Nel corso degli anni, come molti artisti neri suoi contemporanei, il fotografo Dawoud Bey ha fatto mostre e ha avuto riconoscimenti, ma niente a che vedere con la visibilità e l’attenzione ottenuta solo di recente. Per quanto la MacArthur Fellowship del 2017 fosse già un segnale decisivo, la costante ascesa di Bey è stata accelerata dal tardivo risveglio dell’attenzione nei confronti della storia e della vitalità della Black Art. An American Project, una retrospettiva degli ultimi quarant’anni del suo lavoro, in aprile si è trasferita dal San Francisco Museum of Modern Art al Whitney Museum, mentre dalla parte opposta della città, al New Museum, le coppie di ritratti del commemorativo Birmingham Project di Bey spiccano con la loro potenza nell’ambito della collettiva Grief and Grievance: Art and Mourning in America. Sin…

2 min.
ibis redibis bibbidi bobbidi bu

Il vaticinio è la summa della prassi modaiola, invariabilmente tesa a predire stilose sorti e progressive, cambiamenti epocali, stupefacenti maniere di apparire e di pensare; sempre tesa a vaneggiare esaltanti possibilità, mutazioni se non genetiche, almeno di pelle e di sembiante. Così, pour parler, per solo gusto della fantasia. Sono tanti i futuri quante sono le menti che li immaginano: un sobbollire di visioni che, con permesso di leopardiano cedimento allo spleen – invero, au contraire, un leopardesco roar, vitalistico anziché depressivo –, allontanano vieppiù la paura somma, il baratro conclusivo, il buio del non esserci. Esercizio di radicamento nel momento, mode e modi sono in realtà un congegno cangiante e meraviglioso per sfuggire il presente indossando, o proprio essendo, il futuro, che più volte che meno è un omaggio…

5 min.
una mappa più grande

Una versione fedele della delicata situazione del mondo contemporaneo è contenuta nella profezia del Corpus Hermeticum di Ermete Trismegisto, fondatore dell’Ermetismo nella tarda età ellenistica. «Stanchi della vita, gli uomini non considereranno più il mondo come degno oggetto della loro ammirazione e del loro rispetto. Allora la terra perderà il suo equilibrio, il mare non sarà più navigabile, il cielo non sarà più pieno di stelle. Ogni voce divina sarà fatta tacere, e tacerà. Tale sarà la vecchiaia del mondo». La raccolta di testi indica però anche la soluzione. Basterebbe alzare lo sguardo, cambiare prospettiva per rendersi conto che non esiste soltanto il destino deciso dalla visione lineare del tempo che, nelle mani di capitalisti, nazionalisti e religione, ci ha portato sull’orlo del precipizio. Occorre tornare al mito, al ciclico avvicendarsi…

5 min.
il cielo stellato su di me

Quando pensiamo che gli storici dell’arte non hanno ancora risolto il mistero del simbolo dello scorpione che Elisabetta Gonzaga porta sulla fronte nel ritratto di Raffaello, appeso alla ferronnière (era nata in febbraio, dunque a che cosa si riferisce quella sorta di marchio?), crediamo che sarebbe un po’ noioso elencare tutti i couturier, gli stilisti e i letterati che nel corso degli ultimi secoli hanno ricamato segni esoterici, cucito amuleti, forgiato porte bonheur, un po’ per i propri clienti, un po’ per se stessi, per esorcizzare la paura, per stimolare il delicato equilibrio che determina il successo o il fallimento di una collezione. Basti per tutti la nota sulla nonna che Marisa Berenson volle inserire nelle prime pagine di un volume delizioso e un po’ dimenticato, Elsa Schiaparelli’s Private Album (Double-Barrelled…