EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Marzo 2018

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read More
SUBSCRIBE
$23.48
10 Issues

in this issue

1 min.
elledecor.it

Luoghi Al decimo piano del Palace Hotel di Helsinki, il nuovo ristorante firmato Note Design Studio (p. 48). I belgi Architecten De Vylder Vinck Taillieu progettano l’Enoteca dai Tosi, dentro una grotta a Matera (p. 104). A Milano, l’installazione ‘The Forest’ di Kengo Kuma nella boutique Valextra (p. 52). Arte Grandi donne all’Accademia di Francia-Villa Medici di Roma: la mostra ‘Le numerose irregolarità’ fa dialogare le opere di Katharina Grosse e Tatiana Trouvé (p. 249). A Napoli, la prima sede italiana della Thomas Dane Gallery, nella cornice storica di Palazzo Ruffo (p. 249). People ‘Cassina as seen by Karl’ è il nuovo libro must-have dedicato ad arredi iconici del brand italiano, immortalati da un fotografo d’eccezione, monsieur Karl Lagerfeld (p. 50). Se siete in cerca delle tendenze di domani, volate a Parigi. La trend forecaster…

1 min.
03.18 [inside art]

L’arte come spunto di riflessione sul mondo in cui viviamo, ma anche su forme ed espressioni dell’abitare. In un’epoca nella quale le trasformazioni si avvicendano in modalità sempre più veloce e, a volte, sempre più difficili da riconoscere e da raccontare. Ecco perché, per noi, i linguaggi visivi assumono un ruolo importante nello storytelling degli interior. Li consideriamo ben più di un elemento decorativo, un fattore fondamentale nella costruzione del paesaggio domestico. Qualcosa che, in maniera potente, può descrivere l’identità del padrone di casa, il suo stile di vita, la voglia di esplorare nuovi territori e di interpretare la realtà. Attraverso oggetti di design e pezzi da collezione, opere d’arte e installazioni site specific. Un ambito che osserviamo da più punti di vista, sottolineandone anche le contraddizioni. Tra desiderio di…

6 min.
non aprite   quella porta

Porzioni di architetture o pezzi di design estrapolati dal contesto e portati in luoghi dell’arte ci offrono una visione inedita della quotidianitàGli artisti utilizzano come materiale creativo pezzi d’arredo. I designer rispondono con pezzi unici, più da collezione che di concreta funzione “Non aprite quella porta... Perché è un’opera d’arte”. Tra il serio e il faceto, questo è l’incipit di un focus sull’odierno fortissimo avvicinamento, quasi mescolanza, tra i mondi dell’arte e del design. Echeggiando i ready-made di Duchamp, ma anche il pop di Warhol, nonché la nostrana Arte Povera, l’interesse è riprendere arredi, strutturali e mobili, del paesaggio domestico per traslarli dal contesto intimo a quello artistico. Il risultato? Un effetto straniante che suscita emozioni e generi riflessioni nel pubblico dell’arte contemporanea. In maniera inversa, tocca anche la sempre più folta…

4 min.
decor/scouting

Architetti alla moda — ‘Prada Invites’ è l’ultima sorpresa della Maison alla sfilata uomo A/I 2018-19. Quattro grandi studi di progettazione disegnano accessori nell’iconico nylon…

3 min.
penelope moderna

Il filo di cotone misto lana da materiale diventa segno. A parete decora wallpaper con tagli colorati e impreziosisce tele tessili che diventano ricercate opere d’arte Artista, fotografa, designer e modella: quello di Ana Kras è un profilo decisamente eclettico. Classe 1984, una laurea all’Università di Arti Applicate di Belgrado, conserva tatuata nel Dna della sua creatività la geometria squadrata del cemento, tipica dell’edizilia popolare della capitale serba, dove è nata e cresciuta. “È l’estetica di questa città, dove convergono numerose stratificazioni culturali che si sono succedute nel tempo, ad aver educato il mio gusto: la monumentalità di certa architettura comunista che convive accanto a edifici brutalisti e a tracce di cultura ottomana costringono il classico a dialogare con il moderno in un’atmosfera quasi casuale”, racconta Ana. Bravura e bellezza le…

4 min.
la scelta di rudi

Gli allestimenti firmati da Dordoni sono micro architetture che raccontano atmosfere e modi contemporanei di abitare. Nel segno dell’eleganza Capelli biondo platino, posa disinvolta e sorriso divertito. È così che Elle Decor Italia ha ritratto Rodolfo Dordoni vent’anni fa, accanto a Suitcase, poltrona dalle linee inequivocabilmente squadrate. Una scelta formale decisamente autoriale la sua: “Sono del segno della Vergine: assoluto. Il cubo non può che essere la mia matrice”, racconta l’architetto. “Questo non vuol dire che non mi sia mai concesso qualche fuori pista”. Come dimostra la foto d’apertura del servizio, anche a Dordoni piace di tanto in tanto rompere gli schemi, nonostante ciò che rende la sua creatività unica e inimitabile sia quel rigore e quella sobrietà che fanno di lui un autorevole testimone dello stile milanese. Di lui sappiamo…