EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Luglio/Agosto 2019

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read More
SUBSCRIBE
$23.16
10 Issues

in this issue

1 min.
7-8.19

[Spazio all’estate] Fresco, leggero, spensierato. Un numero per celebrare il desiderio di relax, all’aria aperta. Fra terrazze e pergolati affacciati sul paesaggio, dove vivere la convivialità protetti dal sole, e in case con lo sguardo puntato verso l’orizzonte marino. Dalle coste italiane al lontano Kenya, dalle isole Cicladi fino alle località più esclusive dell’Oceano Atlantico. L’estate di Elle Decor sceglie mete e residenze con un carattere unico, che nasce dalla personalità dei padroni di casa e che si configura in un progetto fortemente legato al territorio. Come nel caso dell’architettura affacciata sul Mar Ionio che lo studio italiano Morq ha disegnato, componendo una sequenza di setti ispirati ai muri a secco della zona. E nella villa a Lamu, Africa Orientale, caratterizzata dal contrasto fra il bianco della facciata e le ombre…

1 min.
la libreria più alta d’europa. per ampliare le proprie vedute

Cercare sempre nuovi orizzonti, ossigenare il cervello, superare i confini canonici, viaggiare con la mente, scoprire inediti punti di vista… Termini ideali per un’architettura di montagna come per un buon libro. La loro sintesi, spettacolare, oggi esiste, è la nuovissima libreria laFeltrinelli3466 appena inaugurata sul Monte Bianco all’interno della stazione Helbronner The Sky, la terza dell’impianto Skyway Montebianco. 60 metri quadrati alla quota di appunto 3.466 metri ospitano 376 titoli e un totale di 1.726 libri suddivisi in aree tematiche, i best seller d’alta quota, gli illustrati e fotografici di montagna, i volumi dedicati agli itinerari della zona e alla narrativa a tema, la letteratura per ragazzi, fino a quelli enogastronomici per scoprire la cucina della Valle d’Aosta. Tra i titoli in catalogo, da esplorare senza vertigini, ‘Il filo infinito’…

1 min.
new york anni 80. i protagonisti in un inedito album di famiglia

C’è ancora qualcosa che non sappiamo della controcultura newyorkese degli Anni 80? Sì. Ed è raccontato nel prezioso cofanetto che raccoglie e rende pubbliche, in tre volumi più uno, le polaroid scattate da Paige Powell. Arrivata da Portland nella Grande Mela “per fare qualcosa di veramente newyorkese”, Paige viene assunta da ‘Interview Magazine’ per vendere spazi pubblicitari. In un lampo entra nel turbinio della vita artistica della città. Grande amica di Andy Warhol, Keith Haring e Jean-Michel Basquiat (con cui ha una relazione) l’autrice ritrae come diario personale la quotidianità di cui è testimone. Centinaia di migliaia di fotografie. Altrettanti i volti: David Bowie, Vincent Gallo, David LaChapelle, Madonna, Matt Dillon, Leo Castelli tra i tantissimi. Ritratti in scatti ‘unofficial’ con animali domestici, compagni, figli, amici in occasione di cene,…

1 min.
a montpellier, cresce l’albero bianco di sou fujimoto

Diciassette piani total white, con un giardino pensile all’ultimo livello, spazi pubblici e una galleria d’arte al piano terra. Dentro e fuori, 113 appartamenti contraddistinti da spettacolari terrazze aggettanti sul vuoto per ben sette metri di lunghezza. Parliamo dell’Arbre Blanc, appena completato a Montpellier, firmato dallo studio nipponico Sou Fujimoto con i francesi Nicolas Laisné, Dimitri Roussel e OXO Architectes. Una torre residenziale alta 55 metri che cambia totalmente il modo di concepire edifici di questo tipo. “Per il disegno tridimensionale di ciascun balcone, con pergole e terrazzi progettati per stimolare la vita outdoor e la relazione fra i residenti”, spiega l’architetto giapponese. “La luce e le ombre sono fondamentali, catturate dagli elementi aggettanti, in maniera sempre diversa, durante l’arco della giornata”. Il risultato è un caleidoscopio di sensazioni visive,…

1 min.
trenta candeline per il design museum di londra

Il fucile d’assalto AK-47, meglio noto come Kalashnikov, è un oggetto di design? E le favolose décolletée tacco 15 di Christian Louboutin? Per i curatori del Design Museum londinese la risposta è sì. Tant’è vero che l’uno e le altre hanno fatto parte di una delle oltre 100 mostre prodotte nel corso degli anni dall’illustre istituzione, inaugurata il 4 luglio 1989. Compiere 30 anni è un fatto di rilievo, e il museo, tra i più importanti al mondo sul tema del progetto — oltre alle esposizioni temporanee e all’aggiornamento continuo di quella permanente, organizza corsi, talk, pubblicazioni — ha deciso di festeggiarsi in maniera originale: chiedendo a designer, artisti, grafici di fama di ideare un’icona commemorativa. Hanno risposto, fra gli altri, Nathalie du Pasquier, Anthony Gormley, Paul Smith, Ignasi Monreal,…

1 min.
l’estate in un ristorante. il nuovo citron alle galeries lafayette

Il connubio moda e cibo, oggi, è più che mai vincente. E i fashion brand si fanno portavoce di uno stile di vita oltre che di un linguaggio estetico. Così l’apertura di spazi legati al food, sotto il loro marchio, rappresenta la quintessenza di una esperienza totalizzante. Tra i primi Giorgio Armani con il minimalismo nipponico di Nobu e Miuccia Prada con l’allure meneghina di Marchesi 1924, del Bar Luce e del ristorante Torre, nell’omonima Fondazione, fino al recente sodalizio fra Gucci e il pluripremiato chef Bottura nel fiorentino Gucci Garden. Questa volta a scendere in campo è un giovane rampante delle passerelle. Si chiama Simon Porte Jacquemus e ha da poco inaugurato a Parigi, all’interno delle nuove Galeries Lafayette, lungo gli Champs-Élysées, il suo bar bistrot, Citron. L’estetica mediterranea…