EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Dicembre 2019/Gennaio 2020

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Frequency:
Monthly
Read More
SUBSCRIBE
$23.75
10 Issues

in this issue

1 min.
12/01

[Interiors Parade] Una sfilata di stili e tendenze, progetti di interni e talenti del design. In un numero ricco di spunti che racconta un mondo creativo in continua evoluzione, vivace, trasversale. Un universo che, a partire dallo spazio domestico, osserva, influenza o cattura l’ispirazione da territori vicini come l’arte, la moda, l’architettura. Con un’attenzione necessaria a paesaggio, ecologia e solidarietà. Così si compone Elle Decor 12/01, che chiude l’anno proiettandosi nel 2020. Le storie che presentiamo descrivono, da angolazioni diverse, questa complessità. A New York entriamo nelle case di due creativi internazionali, lo stilista Phillip Lim e il textile designer Martyn Thompson, per scoprire due modi di vivere gli interiors agli antipodi: dal collezionismo spinto a un disinvolto décor. A Londra, non lontano da Hyde Park, visitiamo una residenza nata dalla…

1 min.
l’architettura di tatiana bilbao, fra tradizione e sperimentazione

Proseguendo le esposizioni monografiche dedicate agli studi di architettura più interessanti del momento — da Wang Shu/Amateur ad Alejandro Aravena/Elemental — il danese Louisiana Museum of Modern Art ospita ora la mostra di Tatiana Bilbao Estudio. La progettista, nata e cresciuta in Messico, reinventa il linguaggio della tradizione locale con nuove sperimentazioni formali. Dalle ville private al social housing, come il prototipo di abitazione flessibile che si adatta al clima e al numero degli abitanti, proposta alla prima Chicago Architecture Biennal. Fino al Giardino Botanico a Culiacán, per il quale ha chiesto la collaborazione di 35 artisti legando paesaggio, verde e creatività. Ogni suo progetto è concepito all’insegna del dialogo fra ‘genius loci’ e committenza, ma anche nell’ottica di una qualità estetica che possa migliorare la vita: “Perché tutti hanno…

1 min.
il centre pompidou di parigi celebra l’arte di christian boltanski

Poetico, visionario, provocatore, filosofo: Christian Boltanski risponde a molte definizioni. Ê uno dei maggiori artisti viventi, da 50 anni alla ribalta e mai uguale a se stesso, ha ancora molto da dire, a chi vuole ascoltare. Ed è ora protagonista di una importante personale al Centre Pompidou. La mostra, 35 anni dopo la retrospettiva che l’istituzione parigina gli dedicò nel 1984, fa il punto sull’evoluzione espressiva dell’autore attraverso 50 opere, fra installazioni e video. Ed è un’opera d’arte in sé: perché Boltanski, dagli inizi come aspirante regista, a fine Anni 60, mantiene la capacità di allestire esposizioni che riuniscono i suoi lavori come elementi di un corpo unico. Il percorso è un invito alla riflessione sul tempo, sulla vita e sulla fragilità della memoria individuale e collettiva. Il suo sguardo…

1 min.
come sarà il design di domani? creativo e sostenibile

Il nostro approccio alle cose che ci circondano cambierebbe se, per esempio, il materiale delle nostre scarpe fosse stato coltivato da noi o se il piatto in cui mangiamo avesse un’origine organica? Queste e altre domande, apparentemente bizzarre, sono la base di ‘Design Matters’ al Bildmuseet di Umeå, Svezia. La mostra vuole indagare oggetti e materiali che oggi paiono insoliti, ma domani potrebbero molto probabilmente entrare a far parte della nostra vita quotidiana. A generare il concept dell’esposizione, l’attuale situazione climatica che porta a riconsiderare in maniera determinante cosa e come produciamo e consumiamo. I designer coinvolti dal curatore Anders Jansson sono internazionali. Come Officina Corpuscoli dell’italiano Maurizio Montalti, che con il suo team ad Amsterdam da anni fa ricerca sull’utilizzo dei funghi; la svedese Jenny Nordberg che lavora sulla…

1 min.
strenne d’autore: un tributo a enzo mari di giulio iacchetti & co.

L’avevamo incontrato allo scorso Fuorisalone nello store di Danese in piazza San Nazaro in Brolo per una collaborazione con il brand, ma già si preannunciava l’inizio di una bella storia. Giulio Iacchetti oggi è art director del marchio meneghino: “La mia idea è ridare valore a un prezioso archivio, anche con riedizioni, ma guardare avanti, proseguendo con nuovi designer quella ricerca su oggetti piccoli e preziosi che è sempre stata il Dna di Danese”, ci spiega. Così nasce l’idea di questa strenna natalizia, l’iconico puzzle in legno 16 Animali di Enzo Mari, rivisitato da designer tra cui Michele De Lucchi, Elena Salmistraro, Nathalie Du Pasquier e Alessandro Gnocchi, ma anche creativi di mondi affini come lo stilista Arthur Arbesser e l’illustratrice Olimpia Zagnoli. “Ognuno di loro ha scelto un animale…

1 min.
i 25 anni di ludovica e roberto palomba. gli “a-stilisti” del design

Hanno deciso di fare una mostra di art design e di chiamarla ‘Ipertesto’ per festeggiare 25 anni di carriera. Loro sono Ludovica Serafini e Roberto Palomba, architetti e designer nostrani di fama internazionale (ennesimi riconoscimenti, il recente Ahead Award per Palazzo Daniele in Puglia, decretato miglior hotel d’Europa). “Siamo ‘a-stilisti’”, dicono. “Il nostro stile, infatti, è non avere un segno autoriale ma un metodo. In base all’azienda con cui lavoriamo facciamo una ricerca vasta, ondivaga, ipertestuale appunto, che porti alla scoperta di qualcosa di più. E la forma ne è il risultato. Così i nostri progetti non sono mai uno simile all’altro, ma dialogano senza mai ripetersi”, spiegano. “Per celebrare la nostra carriera abbiamo chiesto ad aziende con cui collaboriamo da tempo di liberarsi dalla produzione seriale, creando pezzi unici.…