EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Giugno 2017

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read More
SUBSCRIBE
$23.48
10 Issues

in this issue

1 min.
elledecor.it

Extra su elledecor.it Un’apposita grafica segnala i contenuti speciali. Segui il simbolo + alla fine degli articoli. Per trovarli basta aprire la home page e cliccare sulla voce magazine Luoghi In occasione della 57ª Biennale Arte di Venezia dal titolo 'Viva Arte Viva', a cura di Christine Macel, due eventi da non perdere. Nel Padiglione Centrale, il workshop di Olafur Eliasson 'Green Light' (p. 68). E ai Magazzini del Sale, la mostra di Bob Wilson dedicata alla illy Art Collection (p. 193). People Allo spazio Giustini/Stagetti, Galleria O. Roma, Konstantin Grcic presenta una serie di arredi in edizione limitata che esplora le nuove possibilità del ferrocemento (p. 52). Per il nuovo brand External Design, Gio Tirotto disegna una collezione full color per l'outdoor: 18 pezzi d'acciaio in 8 colori (p. 46). Focus Due speciali ad alto…

1 min.
06.17 [green home]

Il verde, in tutte le sue declinazioni. Dagli interni all’architettura, dalla decorazione alla città. Ê con questo tema che abbiamo scelto di impostare il numero. In attesa dell’estate, con la voglia di vivere all’aperto, godendosi qualche anteprima della bella stagione durante il weekend. Un desiderio che in questo periodo dell’anno influenza i luoghi del relax, ispira le soluzioni d’arredo, indoor e outdoor, sollecita le nostre aspirazioni da garden designer. Così abbiamo voluto esplorare come sta cambiando la metropoli, con progetti attenti all’ambiente per riqualificare centro o periferia. E abbiamo selezionato le case del numero per raccontare interni nei quali le relazioni tra spazio e paesaggio, tra innovazione e spirito eco fossero il denominatore comune. Uno sfondo ideale che ritroviamo nelle pagine di questo Elle Decor, confermato dalla passione di due…

5 min.
tutti in riga

Lo studio nipponico Nendo ha fatto dell’essenzialità formale la propria cifra stilistica. E dal segno grafico nascono poesia e spettacolaritàCarpire l’essenzialità delle cose, delineandone solo i contorni, libera la fantasia collettiva e si fa antidoto all’eccesso di informazioni “Riducendola al dettaglio più sottile e rappresentando solo i contorni abbiamo cercato di catturare l’essenza unica delle cose”, commenta Oki Sato in occasione della mostra ‘Un-printed Material’ a Tokyo. Show esemplare per il climax raggiunto dal team Nendo nella ricerca sulla poesia dell’essenziale. Sentimento (e passione per i contorni) replicato anche all’ultimo Fuorisalone con la mostra ‘Invisibile Outlines’, ora al museo belga Grand-Hornu (fino all’1/10), ma anche esploso in versione 3D sulla facciata e negli interni del department store Siam Discovery di Bangkok, il progetto più grande dello studio nipponico. “Desidero che i…

3 min.
decor/scouting

Il minimo indispensabile è un cuscino. È stato questo il pensiero della designer spagnola Alejandra Gandía-Blasco nel progettare l’ampia poltrona outdoor Valentina per Diabla. Composta da due cuscini ton sur ton (a lato) o bicolore, ultra confortevoli, su un’esile struttura in acciaio termolaccato. In alternativa si possono usare anche singolarmente. gandiablasco.com Luce sotto/sopra. I canadesi Lambert & Fils creano lampade di ispirazione modernista. Laurent 05 nasce da un elemento geometrico in alluminio che ospita due sfere in vetro. Protagonista il colore: sei cromie per la struttura e cinque per i cavi. Per una scelta tailor-made. lambertetfils.com Skate chic con la tavola firmata Henri d’Origny per Hermès. Sulla base in acero dello skateboard Cavalcadour un motivo iconico della maison. Stampato con tecnica di sublimazione termica per una tenuta perfetta del disegno anche dopo…

1 min.
sculture da tavolo

Segno dinamico per i vasi scultura nelle versioni in bianco, nero assoluto e acciaio. Al centro il monofiore Stems, in tubo metallico di Leonardo Talarico per Cappellini (cm 70h, cappellini.it). Ai lati, outline bianco per Oblique e un effetto 3D per Mirage, entrambi della collezione Flower Metal di Yokohama Makers Village (y-m-v.jp). Sul piano in ottone del tavolo Tense Material di P. & M. Cazzaniga per Mdf Italia (mdfitalia.com), calcano la scena i vasi scultura di ieri e di oggi. Da sinistra in verde metallico Nuage, firmato dai fratelli Bouroullec per Vitra (vitra.com), sfaccettato e in cristallo chartreuse-green, Folia di Noè Duchaufour Lawrance per Saint Louis (saint-louis.com). Bimaterico, Basetto di Aldo Cibic per PaolaC (paolac.com), e in nero effetto rete Sinuous di Libero Rutilo (designlibero.com). Un cult, il vaso Yemen firmato…

3 min.
progetti per l’anima

Gli oggetti-scultura di Paco Ortí Ballester non partono da un disegno definito. La materia prende forma da pensieri intimi e si trasforma in poesia. “La texture è fatta con la mia pelle, ha la mia impronta, è un po’ umana” L’incontro con Paco Ortí Ballester comincia con un menù. L’aperitivo sono le prime ceramiche, sperimentazioni innocenti per imparare la tecnica. “Le mani sono come gli strumenti dell’anima”, dice. E, in un attimo, sei già dentro il suo mondo. Prima gli studi alla School of Architecture di Valencia, un dottorato su Mies van der Rohe, e poi un laboratorio con signore anziane “come mia madre”, per curare la malattia. “Ho scoperto che la ceramica mi guariva”, dice Paco, che a 19 anni si ammala di cancro. La prima collezione la realizza da…