EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Maggio 2016

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read More
SUBSCRIBE
$23.48
10 Issues

in this issue

1 min.
elledecor.it

Extra su elledecor.it Un’apposita grafica segnala i contenuti speciali. Segui il simbolo + alla fine degli articoli. Per trovarli basta aprire la home page e cliccare sulla voce magazine Speciale New York Su elledecor.it il reportage live dalla Design Week della Grande Mela, a metà maggio, in contemporanea con la fiera ICFF. Da non perdere, le manifestazioni WantedDesign, Sight Unseen e gli appuntamenti nelle gallerie di Manhattan. Noi saremo alla carpenters Workshop Gallery. People La parola ai protagonisti della ‘Soft Home’ a Palazzo Bovara: livia Peraldo Matton, Marcante Testa/UdA Architetti e H-Art (p. 236). Matteo Thun presenta il suo brand, lanciato durante il Salone del Mobile (p. 254). Sebastian Herkner racconta la nuova collaborazione con Agape (p. 260). Design Le novità di living divani lanciate alla Design Week di Milano, da vedere in un video (p. 54). Textile…

1 min.
05.16

[Da Venezia a New York] Architettura e design sono protagonisti assoluti del mese. In Italia e in USA. Con l’inaugurazione della quindicesima edizione della Biennale di Venezia dedicata al progetto e l’ICFF International Contemporary Furniture Fair di New York. Due eventi ai quali Elle Decor sarà presente per scoprire l’evoluzione dei modi d’abitare e le risposte a temi importanti come periferie e ambiente, socialità e conflitti, lusso e povertà. Ma anche per comprendere ancora meglio il ruolo del design come strumento per migliorare la qualità della vita. Senza sprechi o eccessi creativi, nella consapevolezza che nuove tecnologie, bellezza e pensiero possano essere la soluzione. Temi che ritroviamo in questo numero che parte idealmente dalla Laguna e attraversa i canali veneziani, visitando i musei più emozionanti, dalla sede della Peggy Guggenheim Collection…

6 min.
new wave

Zaha Hadid — Principale polo culturale del Paese, l’Heydar Aliyev Center a Baku (Azerbaigian) di Zaha Hadid è un’architettura fatta di articolate configurazioni ondulate che ospita tre auditorium (in foto), una biblioteca e un museo. La ‘pelle’ dalle forme organiche avvolge funzioni specifiche e spazi comuni (pagina accanto). www.zaha-hadid.com 1. Barkow leibinger — Al Serpentine Pavilion di Bjarke Ingels quest’anno si accostano quattro Serpentine Summer Houses firmate da noti architetti (dal 10/6 al 9/10). Quella di Barkow Leibinger, ispirata a un vicino padiglione di William Kent del 18° secolo poi demolito, è una struttura a pannelli in legno arrotolati come fogli. www.barkowleibinger.com 2. Turenscape — L’istituto di design cinese riqualifica il Yanweizhou Park a Jinhua, un’isola delimitata da tre fiumi, con un mega progetto che prevede un ponte sopraelevato e piazze pedonali…

5 min.
decor/scouting

Romantic/Punk, protagonista alle ultime sfilate di moda, eccolo apparire anche nel design. L’olandese Maarten Baas su quest’onda crea Anarchy per Cor Unum. Un vaso in ceramica rosa decorato da fiori neri dall’outline semplice ma incisivo: la sua personale idea di domestico contemporaneo. Non a caso, colonna sonora della sua presentazione, la musica dei Sex Pistols. www.corunum-ceramics.nl Apriti sesamo. Il designer Luis Arrivillaga firma per Living Divani un oggetto dilettevole e utile che ha anche un côté scultoreo. L’appendiabiti Ceiba è concepito con una struttura sottile che ruota intorno a un perno centrale. Da chiudere o aprire con un gesto. In frassino naturale o tinto carbone. www.livingdivani.it +elledecor.it Un ciondolo sfaccettato e ipercreativo in legno a tinte forti, con un sottile filo in cotone, è Materia Prima. Ideato da Studio Fludd ovvero Matteo,…

2 min.
celebrities in laguna

9 min.
la biennale di aravena

“Reporting from the Front affronta temi sociali, politici, economici e ambientali. Tutti quelli ai quali l’architettura è tenuta a dare risposte” Quest’anno alla Biennale di Venezia quindici parole magiche ci aiutano a districarci tra i meandri dell’architettura. La kermesse lagunare, diretta dal cileno Alejandro Aravena, pone l’accento sul senso di responsabilità, sulla socialità e sulla sostenibilità (piuttosto che scivolare verso l’auto-referenzialità e la creatività). Almeno stavolta, ce la faranno gli architetti a mettere da parte la loro connaturata voglia di protagonismo? Aravena, il cui studio Elemental ha finora elaborato progetti perlopiù residenziali dalle forme semplici e per le classi sociali meno fortunate, è appena stato insignito del Premio Pritzker, ma non vuole comportarsi da archistar dello stile e intervistato si spiega: “L’avanzamento dell’architettura non è un obiettivo in sé, ma un…