EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Maggio 2017

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read More
SUBSCRIBE
$23.16
10 Issues

in this issue

1 min.
elledecor.it

Extra su elledecor.it Un’apposita grafica segnala i contenuti speciali. Segui il simbolo+ alla fine degli articoli. Per trovarli basta aprire la home page e cliccare sulla voce magazine Puoi sfogliare Elle Decor Italia anche su tablet, smartphone e dispositivi kindle fire. Disponibile su app store, google play e amazon app-shop anche in versione full English Design Visti al Salone del Mobile 2017. Hermès alla Pelota, con una nuova collezione per la casa (a p. 76 del magazine, la visita negli atelier di Parigi). Il brand newyorkese Matter Made, protagonista della Nouvelle Vague made in Usa, in via Maroncelli a Milano con inediti progetti d’autore (p. 135). People Jeff Koons reinterpreta i maestri dell’arte per Louis Vuitton: capolavori della pittura per borse icona (p. 56). La visione di un sognatore: Ron Gilad nuovo art director dello storico brand…

1 min.
05.17 [american life]

Anche quest’anno Elle Decor vola a New York in occasione dell’ICFF, fiera che dal 21 al 24 maggio porta negli Stati Uniti il meglio del design internazionale. Un appuntamento che conferma le novità scoperte durante il Salone milanese e avvicina il pubblico americano al nostro settore. Noi lo facciamo dedicando questo numero alla Grande Mela per mostrare come sia, sempre di più, lo specchio dell’evoluzione della ricerca e del lifestyle. Così siamo entrati nelle residenze di imprenditori illuminati, creativi ed esperti di comunicazione per scoprire quattro diversi modi di vivere New York. Dalla penthouse completamente vetrata e aperta alla città a una residenza che proietta al suo interno il ritmo, le forme e i colori della metropoli. Dallo spazio industriale, trasformato in casa-galleria, all’open space che fonde ambienti di rappresentanza…

5 min.
pink revolution

Scegliere questo colore femminile, ‘spalmarlo’ su tutto. È il modo più incisivo per far parlare il mondo sul diritto alla diversità Nel boom di sfumature di rosa è stata coniata la nuance Millennial Pink, soft-symbol del potere della nuova generazione Il mondo si tinge di rosa, e non è affatto una questione di rinnovato femminismo. Spalmato su ogni cosa – opera d’arte, abito, oggetto o edificio che sia – nelle sue diverse sfumature sta dando vita ad altrettante svariate sfumature di clamore mediatico, sociologiche, estetiche, progettuali. ‘The Cut’, allegato del ‘New York Times’, ha fatto un’indagine su un particolare tono cipria che va per la maggiore, coniando addirittura una nuova nuance, il Millennial Pink. ‘The Guardian’ lo decreta il colore del momento. Che le cose siano rosa, si vede. Ma è altrettanto evidente…

3 min.
decor/scouting

Vibrazioni rétro. Per presentare la collezione Verande il duo Dimore Studio mette in scena un paesaggio astratto fatto di toni ultra light, dal celeste chiaro delle tende e del pavimento al cipria dei palloncini che affollano il soffitto. Un’intera collezione outdoor, tra cui un tavolo da pranzo e una sedia in tondino di metallo curvato e smaltato declinata (sempre) in inedite nuances pastello. dimorestudio.eu+elledecor.it Spirito afro per Mask: l’installazione dei GamFratesi, presentata in occasione dell’ultimo Fuorisalone, sceglie i tessuti di Kvadrat reinterpretati dal color master Giulio Ridolfo. Le collezioni prendono vita sulle maschere tribali dalla base in pietra. kvadrat.dk Di-segno inconfondibile. La serie Brut firmata da Konstantin Grcic per Magis si arricchisce di un divano (in foto) e di una poltrona. I volumi light dell’inedita struttura in ghisa e quelli dello schienale e della…

4 min.
the dreamer

Ron Gilad per dare forma a dieci nuovi pezzi mescola con sapienza le sue idee creative con le icone del catalogo Danese. In alto, il portacandele Candlestick Maker no. 2 veste come un cappello i bicchieri Paro di Achille Castiglioni. A sinistra, la sequenza di studi che genera Fruit Bowl no. 5.5, il portafrutta dalla struttura iper minimale. In alto, il vaso Paros H di Enzo Mari, gli studi di Gilad che portano al portacandele Torcello e una matita-scultura. “Sono entrato in questo luogo di grande autorevolezza, con la mia piccola storia. Ho selezionato oggetti primitivi e semplici per ricondurre l’azienda alle origini” Ron Gilad Non ammetterà mai di essere un bravo designer, preferisce vantarsi di essere fortunato perché è ancora capace di sognare. Si parla di Ron Gilad, il progettista israeliano…

6 min.
indoor/outdoor

Personaggi, opere e performance — 120 gli artisti, 85 le partecipazioni nazionali, 3 i Paesi esordienti: Antigua e Barbuda, Kiribati, Nigeria Viva l’arte. Evviva. È con queste esclamazioni che si apre la 57ª edizione della Biennale d’arte contemporanea ‘Viva Arte Viva’, dal 13 maggio al 26 novembre, diretta dalla francese Christine Macel, curatore capo del Musée National d’Art Moderne del Centre Pompidou di Parigi con un curriculum fatto di mostre nelle principali istituzioni internazionali, dal Whitney Museum di New York all’Haus der Kunst di Monaco. Per Macel l’arte è un modo per raccontare la complessità dell’epoca in cui viviamo, fatta di conflitti, barriere culturali, derive sociali, ingiustizia. E l’artista, che è la figura in grado di mettere in scena questo racconto, deve essere al centro della sua Biennale. “Un’edizione con gli…