EXPLOREMY LIBRARY
Home & Garden
Elle Decor Italia

Elle Decor Italia Settembre 2017

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Read More
SUBSCRIBE
$23.48
10 Issues

in this issue

1 min.
elledecor.it

Extra su elledecor.it Un’apposita grafica segnala i contenuti speciali. Segui il simbolo + alla fine degli articoli. Per trovarli basta aprire la home page e cliccare sulla voce magazine Design Speciale Yacht: le nuove frontiere della nautica e gli interessanti intrecci con gli altri mondi della progettazione (p. 165). Il meglio della produzione di design del 2017 raccolto nel nostro Best of, e anche online, a partire dalla seconda settimana di settembre. Da non perdere Alla Triennale di Milano, al Vitra Design Museum e al MET Breuer tre mostre celebrano Ettore Sottsass (p. 61). La nuova linea Gucci Décor: home collection che invita alla personalizzazione (p. 58). Il ristorante Barr a Copenhagen: interior di Snøhetta, cucina stellata di René Redzepi (p. 52). Reportage Live da Londra lo Speciale London Design Festival, in calendario dal 16 al 24 settembre con…

1 min.
09.17

Inizia una nuova stagione, ricca di progetti inediti, indirizzi da scoprire, tendenze da sperimentare. E ancora mostre da visitare, talenti da conoscere, maestri da celebrare. Primo fra tutti Ettore Sottsass, che nel centenario dalla nascita viene festeggiato da tre istituzioni mondiali, il Vitra Design Museum di Weil am Rhein, il MET Breuer di New York e la Triennale di Milano che proprio questo mese inaugura una grande mostra monografica. Dunque un settembre importante che raccontiamo, con la consueta passione, per iniziare con nuovi spunti e suggestioni per arredare o trasformare il personale paesaggio domestico con i nostri consigli. A partire dal carattere e dalle atmosfere delle case di questo numero, scelte in tutto il mondo perché espressione di un nuovo modo di abitare, che reinterpreta l’architettura e gli ambienti originali,…

6 min.
l’architettura va di moda

Geometrie e fregi architettonici traslati dal cemento al tessuto. Edifici d’autore trasformati in set di moda. Oggi i due mondi sono più che mai vicini, mescolandosi in maniera spettacolare e multimediale “La Tour Eiffel per me rappresenta Parigi. Non potevo installare il monumento per intero così ho messo una nuvola. Capita ogni tanto in città: quando è nuvoloso non ne si vede la cima”. Così Karl Lagerfeld racconta l’ideazione dell’incredibile scenografia della sfilata Chanel Haute Couture A/I 17-18 nel Grand Palais. L’edificio icona della Ville Lumière è stato riprodotto all’interno del palazzo vetrato, altro luogo simbolo della capitale francese, in un surreale gioco di scatole cinesi. La moda guarda all’architettura. Non solo come location di sfilate e lookbook, ma anche come fonte d’ispirazione decorativa, con le sue geometrie e i suoi…

4 min.
decor/scouting

Visioni Pre-Fall — Il nuovo giallo si abbina alle tonalità del blu, del rosso e del verde. Per un crossing audacemente chic…

7 min.
sottsass forever

“Sulla mia vita in generale non ho granché di eccezionale o avventuroso da dire: non ho vinto battaglie, non ho assalito banche, non ho truffato nessuno, non ho avuto miliardarie per amanti, non ho pensato, mai, di essere al centro del mondo” Ettore Sottsass, ‘Scritto di notte’, 2010“Mi viene in mente che forse non posso essere un architetto moderno perché sono un architetto mediterraneo. La ‘modernità’ è stata forse inventata dai popoli del Nord? Dove fa freddo, dove piove molto frutta non si riempie mai abbastanza di zucchero?” Ettore Sottsass, ‘Foto dal finestrino’, 2009 LE MOSTRE: Ettore Sottsass. There is a Planet, mostra e catalogo a cura di Barbara Radice. Allestimento Michele De Lucchi e Christoph Radl. Triennale Design Museum, Milano, dal 15/09 all’11/03/2018. triennale.org Ettore Sottsass. Design Radical The MET Breuer, New York,…

3 min.
lady craft

“Da Piero Lissoni ho imparato molto, soprattutto che al rigore del segno corrisponde chiarezza di pensiero. Ma al minimalismo preferisco la decorazione” L’abbiamo notata alla Milano Design Week 2013 con il progetto Végétales, il servizio di porcellane decorate con calchi di frutta e verdura usati come timbri. Da allora sono passati quattro anni e Chiara Andreatti non ha perso tempo, ma lavorato con dedizione e coltivato relazioni: oggi è tra gli emergenti italiani più apprezzati. La incontriamo nel suo studio, in quella parte della periferia a nord di Milano chiamata NoLo (North of Loreto): un seminterrato che condivide con il suo compagno. “Sono veneta, di Asolo. Diplomata allo Ied con un master alla Domus Academy”, snocciola così il suo curriculum: in modo chiaro, asciutto, diretto. In un mondo in cui molti…