EXPLORARMI BIBLIOTECA
Adolescentes
Focus Junior

Focus Junior

Novembre 2020

La rivista pensata per soddisfare la naturale curiosità dei ragazzi, per divertirsi scoprendo il mondo in modo nuovo e intelligente. Ogni mese su Focus Junior: natura, tecnologia, storia, scienze... e molto altro ancora. Tantissimi temi trattati con l'autorevolezza di Focus ma con quella semplicità e quel divertimento che terranno gli occhi dei ragazzi incollati alle pagine. Accanto agli articoli di carattere scientifico troviamo servizi su sport, musica, avventura, giochi, esperimenti e speciali spazi interattivi dove poter fare domande, proporre soluzioni, dare consigli.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Mondadori Scienza S.p.A.
Periodicidad:
Monthly
Leer Más
COMPRAR NÚMERO
3 €(IVA inc.)
SUSCRIBIRSE
19,99 €(IVA inc.)
12 Números

en este número

1 min.
wow!

CHI MI HA RUBATO LO SMARTPHONE? Un sabato di settembre lo studente malese Zackrydz Rodzi (sopra) si è svegliato verso le 11 e il suo cellulare era scomparso! Certo di non averlo lasciato in giro e non avendo trovato segni di furto, ha concluso: “Sarà stato uno stregone…”. Macché stregone! Un macaco lo aveva preso “in prestito” per farsi selfie e video (ecco le prove). Dopo aver tentato di mangiarselo, lo ha abbandonato in giardino sotto una palma. Avrà pensato: che oggetto inutile!…

1 min.
barzellette

L’altro giorno è morto un megafono, non si sentiva bene. Mattia, Arpino (Fr) Un signore sta viaggiando in prima classe sul treno ma il suo biglietto è di seconda classe. Non appena il controllore se ne accorge gli chiede in tono severo: «E lei come si trova qui?». Il passeggero risponde tranquillo: «Benissimo, grazie!». Carlotta, Viterbo Un asino vede per la prima volta una zebra e pensa: «Ci sono davvero tanti animali bizzarri; guarda questa, che gira in pigiama come niente fosse!». Sashax, Roma «Quanto costa questo ombrello?». «15 euro». «E per meno cosa posso prendere?». «La pioggia!». Axel, Venezia Studiare significa non aver fiducia nell’intelligenza del compagno di banco. Sofia11, Bologna TOP DEL MESE Pierino, durante un’animata discussione con il papà sul ruolo di genitori e figli gli chiede: «Papà, sei sicuro che i padri ne sanno sempre più dei…

1 min.
la paura vien di notte

I mostri sono su Minecraft La Fondazione Scp (Sicurezza, contenimento, protezione) è una finta organizzazione segreta nata per proteggere noi umani dai mostri. In realtà è un sito di racconti dell’orrore scritti in gruppo: spiega come proteggersi e quali sono entità, oggetti e luoghi pericolosi. Alcuni mostri si possono aggiungere in Minecraft scaricando gratis questa mod: https://bit.ly/2G8ew7K. ARTICOLO HORROR! NON LEGGERLO SE STAI PER ANDARE A DORMIRE! Ogni notte il fantasma della serva Okiku risale dal pozzo dove è stata gettata dal padrone, un samurai di nome Tessan Aoyama. Raggiunge le segrete del castello di Himeji, in Giappone, e conta i dieci piatti d’oro che avrebbe dovuto custodire quando era in vita. Ogni volta, vedendo che manca il decimo, Okiku lancia un urlo spettrale. È la famosa leggenda che ha ispirato il libro…

1 min.
test: di che cosa hai paura?

Temi il soprannaturale Hai paura specialmente di forze misteriose e oscure come per esempio spiritelli o demoni e, più in generale, delle presenze indefinite. Ciò può darti un senso di angoscia quando sei al buio oppure in luoghi che non ti sono famigliari. Per questo i film horror possono spaventarti molto oppure attrarti: per il brivido di confrontarti con ciò che temi. Hai paura del giudizio Ti fa paura l’idea di non essere apprezzato dagli altri e forse anche di deludere i tuoi genitori. Perciò potresti vivere con un po’ d’ansia le situazioni in cui ti senti valutato e messo alla prova. Sei severo con te stesso, temi di non raggiungere i tuoi obiettivi nello studio o nello sport e per questo ti impegni molto, ma se le cose non vanno come vorresti…

1 min.
la macchina del tempo esiste?

Cicerone, il grande oratore romano, tiene un discorso al Senato nel 63 d.C. e un osservatore rileva: «I suoi gesti, la sua intonazione… com’erano potenti. E che fantastica oratoria!» A fare questi commenti, però, non era un contemporaneo di Cicerone, bensì padre Pellegrino Ernetti, un monaco benedettino nato nel 1925 e scomparso nel 1992. Come poteva commentare qualcosa accaduto quasi duemila anni prima? Semplice: Ernetti sosteneva di avere inventato il cronovisore, una macchina capace di registrare e restituire suoni e immagini anche del passato più remoto. Disse che ad aiutarlo erano stati alcuni grandi scienziati che, però, preferivano restare anonimi. Il problema è che Ernetti non mostrò a nessuno il cronovisore e, quando la pressione si fece insostenibile, disse che era stato smontato e non esisteva più. Suo nipote dirà…

1 min.
lo sapevi che…

IL CRONOSCOPIO Fu lo scrittore di fantascienza Isaac Asimov, nel 1956, ad avere l’idea del cronoscopio, una macchina capace di mostrare immagini del passato. A SENSO UNICO In via teorica i “viaggi nel tempo” non sono impossibili, ma con ciò che sappiamo oggi sulla fisica tali viaggi si potrebbero fare solo verso il futuro. Il passato, per ora, resta off limits. 1955 L’anno a cui ritorna la DeLorean (la macchina del tempo) di Marty McFly, il protagonista del fim Ritorno al futuro. * Massimo Polidoro è scrittore e segretario del Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze).…