EXPLORARMI BIBLIOTECA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Cultura y Literatura
Focus Storia WarsFocus Storia Wars

Focus Storia Wars

2019 / 03

La guerra accompagna da sempre la storia dell’uomo. Per quanti vogliono capirla e conoscerla in tutte le sue manifestazioni e conseguenze, è nato Focus Storia Wars. Dalle tattiche dei grandi generali alla vita dei soldati semplici, dalle uniformi agli armamenti, dai reparti d’élite alle operazioni speciali. Il tutto corredato da foto di qualità e illustrazioni spettacolari, ricostruzioni dettagliate e testi accurati, redatti con la collaborazione dei migliori specialisti.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Mondadori Scienza S.p.A.
Leer Máskeyboard_arrow_down
COMPRAR NÚMERO
6,97 €(IVA inc.)
SUSCRIBIRSE
23,26 €(IVA inc.)
4 Números

EN ESTE NÚMERO

access_time1 min.
wars i nostri esperti

GIORGIO ALBERTINI Milanese, 50 anni, laureato in Storia medievale, illustratore professionista per case editrici e riviste (giorgioalbertini.com). GASTONE BRECCIA Livornese, 56 anni, bizantinista e storico militare, ha pubblicato saggi sull’arte della guerra, sulla guerriglia e sulla missione ISAF in Afghanistan. FRANCESCO CHIONNA Ufficiale incursore della Marina Militare, si è congedato col grado di contrammiraglio dopo aver comandato COMSUBIN. RAFFAELE D’AMATO Piemontese, 54 anni, studioso di storia militare romana e professore di storia e archeologia antica e medievale alla Fatih University di Istanbul. ANDREA FREDIANI Romano, 55 anni, medievista, ha scritto vari saggi di storia militare e romanzi storici di successo (andreafrediani.it). MARCO LUCCHETTI Romano, 59 anni, laureato in Giurisprudenza, ufficiale della riserva, storico militare, uniformologo, scrittore, scultore e pittore. FABIO RIGGI Romano, 45 anni, si occupa di tematiche militari a livello professionale. Ha collaborato con riviste militari specializzate.…

access_time7 min.
il 4° reggimento alpini paracadutisti ranger

“MONTE CERVINO” “Mai strac!”(il motto del reggimento) Se non è una guerra, le assomiglia molto da vicino. Le raffiche sparate dagli AK-47 degli insorti sollevano sbuffi di terriccio dal margine della strada: il tenente fa segno ai suoi ranger di allargarsi e rispondere al fuoco. Bisogna dare la possibilità agli uomini del CIMIC, ovvero il personale addetto all’interazione tra le forze militari e le componenti civili presenti nelle aree di crisi, di ripiegare dal villaggio assieme ai militari afghani. Stavano distribuendo viveri e medicinali di fronte alla piccola moschea, mentre un sottufficiale si era allontanato di poco insieme all’interprete ed era impegnato a prendere accordi con gli anziani per la realizzazione di un nuovo pozzo. È ciò che il nemico teme di più: i primi passi verso una vita migliore. Per…

access_time1 min.
in soccorso alla popolazione

Un giorno normale, il 19 gennaio 2017, al 4° Reggimento: una compagnia in addestramento al passo del Tonale, una seconda in teatro operativo, l’80ª appena rientrata in Italia. Subito prima di pranzo arriva un ordine dal Comando superiore: approntare un plotone per intervenire in Abruzzo. Le eccezionali nevicate hanno creato gravi difficoltà agli abitanti delle frazioni più isolate. Squadre del soccorso alpino, della protezione civile e delle truppe alpine stanno già muovendo per raggiungere l’area. La fase più delicata. Poche ore per ritirare i materiali; alle 14:30 parte l’advance party, che deve prendere contatto con le autorità, coordinare le operazioni dell’unità dalla sala operativa e organizzare l’afflusso. Alle prime luci dell’alba del 20 gennaio il plotone è già all’Aquila, il capoluogo della regione. L’Appennino abruzzese è carico di neve, pronto a…

access_time1 min.
il training e le operazioni

A destra, operatori del 4° Reggimento pronti all’imbarco su un elicottero da trasporto CH-47 “Chinook” per un’operazione in Afghanistan. Dall’alto, ranger impegnati nell’ascensione di una parete rocciosa sulle Dolomiti; lancio con paracadute in alta montagna; tiratore scelto si mimetizza con l’ambiente indossando una mimetica ghillie suit vegetata, in una sessione di tiri di addestramento in quota con il fucile Accurancy International .338. Gli Alpini paracadutisti ranger sostengono corsi di procedure tecnico-tattiche, dove migliorano le tecniche alpinistiche, i metodi di inserzione multi-modale e le procedure tipiche delle Operazioni Speciali.…

access_time1 min.
i ranger italiani nell’afghanistan occidentale

Lo Special Operations Task Group TORA-A (SOTG TORA-A ranger) è nato nel dicembre del 2016 – dunque nell’ambito della missione Resolute Support – come riconfigurazione del precedente Joint Special Operations Task Group CONDOR-A, già guidato dal 9° Reggimento “Col Moschin”. Il 4° Reggimento ranger ha fornito sia il comando sia lo staff e il personale delle task unit che si sono avvicendate nella base di Herat operando nell’Afghanistan Occidentale. La missione consiste tuttora nell’addestrare, consigliare e assistere le forze speciali della polizia e dei servizi di intelligence afghani, che stanno acquisendo capacità di pronto intervento in operazioni di controinsurrezione (TAA: training, o addestramento tattico di base; advising, o supporto all’esecuzione delle operazioni; assisting, o assistenza in fase di pianificazione e organizzazione). Missione strategica. L’addestramento impartito negli ultimi anni ha fatto sì…

access_time1 min.
le truppe alpine dell’esercito italiano

TRA PASSATO E PRESENTS II Corpo degli AIpini fu fondato it 15 ottobre 1872 grazie alla geniale intuizione del Cap. del Corpo di State Maggiore Giuseppe PERRUCCHETTI, sostenitore deprincipio della validity della difesa di primo tempo della frontiera alpina. Unidea the si concretizzo grazie d u'i Decreto Redle prnmu gato dall'allora ministro della Guerra, RICOTTI MAGNAN, con cui turono istituite le prime 15 "Compagnie Dictrettual Alpine'.II testimone di questa gloriosa specialita di Fanteria del'Esercito e oggi nelle mani del Comandarte celle Trcppe Alpine Gen. C.A. Claudio BERTC.…

help