menu
close
search
EXPLORARMI BIBLIOTECAREVISTAS
CATEGORÍAS
DESTACADOS
EXPLORARMI BIBLIOTECA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Estilo de Vida Masculino
L'Officiel Hommes ItaliaL'Officiel Hommes Italia

L'Officiel Hommes Italia 18

Launched in 2009 by Les Editions Jalou, L'Officiel Hommes Italia is the biannual reference among international men fashion magazines worldwide. Thanks to its creative team, it introduces to its readers a brand new vision of men's fashion. Lanciato nel 2009 da Les Editions Jalou, L'Officiel Hommes Italia rappresenta il punto di riferimento tra i magazines mashchili internazionali dedicati all'universo fashion & luxury. Grazie al lavoro del team creativo, L'Officiel Hommes Italia offre ai suoi lettori una nuova visione contemporanea della moda mashchile e del lusso.

País:
Italy
Idioma:
Italian
Editor:
Les Editions Jalou
Leer Máskeyboard_arrow_down
COMPRAR NÚMERO
3,34 €(IVA inc.)
SUSCRIBIRSE
6,72 €(IVA inc.)
2 Números

EN ESTE NÚMERO

access_time2 min.
editoriale

L’interazione tra la tecnologia e la nostra vita diventa sempre più frequente. Apple Pay è appena sbarcato in Italia e anche Samsung Pay arriverà alla fine di quest’anno, quindi, quando si saranno diffusi in modo capillare si potranno lasciare a casa i portafogli e pagare soltanto con il telefono. Ma osservando le ultime tecnologie il trend a integrare devices in un unico oggetto è sempre più forte. Da qui il passaggio a pensare anche a una sempre crescente osmosi tra circuiti e fibre è immediato. Se fino a qualche anno fa il connubio non era possibile per la troppa invasività dei supporti hi-tech, oggi la distanza tra i due mondi si è notevolmente ridotta. Basti vedere una delle ultime in ordine di tempo: la collaborazione tra Levi’s e Google che…

access_time1 min.
manifesti programmatici, pour parler

Non è mica detto che la saggezza antica ci prenda sempre. Melius est abundare quam deficere vuole la vulgata. Davvero? Aggiungere è facile. Troppo facile. Essere in deficit, privarsi, tagliar via, strippare a nudo sono al contrario azioni perigliose e ostiche, ma per questo particolarmente efficaci, nel debordare di tutto e di più. Di sicuro fortificano spirito e apparenza. Sottrarre è arte di durata. Più si toglie, più si può continuare a farlo, senza remore e senza freni, fino ad arrivare allo zero, che è la tabula rasa delle possibilità infinite, ovvero l’abbondanza autentica. O no?…

access_time2 min.
i segreti di milano

“Ingressi di Milano” mappa alcune delle architetture più belle del capoluogo meneghino realizzate dagli anni 20 ai primi anni 70. Karl Kolbiz, con i fotografi Delfino Sisto Legnani, Paola Pansini e Matthew Billings ha battuto le vie della città per svelare geometrie moderniste, eleganti giustapposizioni di materiali e colori, così come pregiati dettagli in marmo e alabastro, ma anche progetti di Gio Ponti, Giovanni Muzio e Luigi Caccia Dominioni. «Sono cresciuto tra architetture residenziali socialiste e gli insensibili sforzi di ricostruzione della Berlino riunificata; per me Milano era il luogo in cui il XX secolo si era potuto sviluppare agilmente e con eleganza», racconta Kolbiz, «negli anni ho visitato spesso la città, impressionato dall’heritage architettonico del suo tessuto urbano. Il progetto “Ingressi di Milano” è nato proprio una sera in cui,…

access_time3 min.
il vecchio e il "nano"

11 giorni, 1 ora e 9 minuti. Sono bastate queste tre cifre (più “Feel Good”, un catamarano non abitabile di appena sei metri) a permettere a Vittorio e Nico Malingri di sfatare un record velistico che durava da dieci anni esatti. Con tale tempistica sono riusciti a compiere la tratta Dakar-Guadalupa migliorando di ben 10 ore e 16 minuti la precedente affermazione che apparteneva al duo francese Moreau/Lequin. I loro preziosi alleati - oltre al coraggio e alla perizia di saper affrontare il mare aperto - sono stati Citroën (main partner) e One- Sails (partner tecnico). Vitto & Nico, infatti, fanno parte di Citroën Unconventional Team e, una volta sbarcati nell’isola delle Antille, hanno subito fatto il punto della situazione con i media nazionali che, dal 20 aprile scorso, vedono…

access_time3 min.
tempi moderni per la pelle

«Non vogliamo diventare grandi, vogliamo solo continuare a fare giacche incredibili». Roberto (il padre) e Stefano Aimone (il figlio) descrivono così la loro nuova avventura. Roberto, con un passato da amministratore delegato per il brand Agnona e Stefano, invece, come direttore creativo per diversi marchi del lusso, hanno deciso di mettersi in gioco con un nuovo progetto personale, interamente Made in Italy: «La moda va veloce, è costretta ad adattarsi ai tempi richiesti dai consumatori. Ci si può abituare, ma occorre sapere quando è necessario mantenere una certa lentezza». Su questi presupposti nel 2015 nasce Ajmone (la “j” è quella del cognome originario, cambiata in “i” a causa di un errore burocratico) brand specializzato in giacche e accessori di pelle che mira a diventare un’icona del settore. «Mancava nel mercato…

access_time2 min.
rosa piccante

L’atmosfera è quella del dietro le quinte di un concerto. Adrenalinica, energica, eccitante. Le luci al neon illuminano gli abiti dei musicisti e del pubblico in trepidante attesa. Lo stile è street. E la garanzia di esclusività è firmata Giuseppe Zanotti: il designer italiano, noto per i tacchi gioiello e le sneakers couture, introduce in questa stagione una scarpa per l’uomo e il bambino, nel consueto connubio tra design contemporaneo e manifattura artigianale. Ispirata a questa atmosfera, “The Backstage” è una mini collezione speciale di cui fa parte “The Unfinished”, un modello da basket alla caviglia dalle linee dinamiche e caratterizzata da alcuni elementi distintivi del design Zanotti, come la doppia zip laterale tono su tono e i lacci bianchi a contrasto. È realizzata (come gli altri pezzi della collezione,…

help