TUTKIKIRJASTO
Muoti
ELLE Italia

ELLE Italia

Numero 41- 2020

La miglior lettura in tempi di moda. Le ultime tendenze della moda. Le inchieste al femminile. Lifestyle e attualità. Bellezza e benessere. Destinazioni di viaggio. E ancora cinema, musica, arte, libri, eventi. Lo stile fresco e unico della rivista femminile più venduta nel mondo.

Maa:
Italy
Kieli:
Italian
Julkaisija:
Hearst Magazines Italia spa
Jakeluväli:
Monthly
Lue lisää
OSTA IRTONUMERO
2,10 €(sis. verot)
TILAA
37 €(sis. verot)
50 Numerot

tässä numerossa

3 min
elle non è un giornale

Questa è la prima cosa che ho imparato quando mi sono messa a studiare la sua “formula magica”, per prendere le redini dell’edizione italiana. Elle è molto di più. È uno stile, un’attitudine, un modo di essere e di pensare. Uno sguardo preciso sul mondo. Curioso, ironico, attento, battagliero, impegnato, leggero, irriverente, positivo, libero. «Più che un giornale, un partito politico», diceva Inès de la Fressange. Io aggiungo, quasi una filosofia di vita. Che impatta e si esplica in tutto ciò che fai, dal libro che leggi al posto che scegli per andare in vacanza. La moda non è solo servizi accattivanti e bei vestiti. È un mezzo per esprimersi. La bellezza non ha solo a che fare con creme e belletti, è un’alleata per prendersi cura di sé e stare…

3 min
vaccino a che punto siamo ?

«Evitate gli spostamenti non necessari, state a casa il più possibile. Usate le mascherine, lavatevi spesso le mani». A tracciare i contorni della responsabilità individuale in questa nuova fase di convivenza con il virus ci ha pensato Angela Merkel, con un appello che ha fatto il giro del mondo. Il discorso è di una settimana fa, ma vale ancora: per i tedeschi e per noialtri europei alle prese con la seconda ondata di covid, l’impennata dei casi, gli ospedali sotto pressione e i sanitari di nuovo in prima linea. La strategia è dolorosamente semplice eppure necessaria per evitare un nuovo lockdown totale oltre le chiusure di questi giorni. Perché per limitare la diffusione del virus qualsiasi misura presa da sola è insufficiente, come una fetta di groviera piena di buchi;…

1 min
s tavolta si vota sul serio

Neanche i più cinici riescono a liquidare queste elezioni del presidente degli Stati Uniti col trito «tanto sono tutti uguali»: il prossimo 3 novembre in America si stabilirà se il trumpismo è stato un errore di sistema, oppure è diventato la nuova normalità. Da mesi i democratici insistono che a votare stavolta bisogna proprio andarci: sono convinti di avere il monopolio sul disincanto, e che gli elettori da convincere siano tutti dalla loro parte (invece ai sondaggi non credono più). Addirittura il Time, per la prima volta in 97 anni, ha sostituito alla solita testata la scritta Vote: è il momento di resettare la realtà, dicono. People have the power, ha ribadito Patti Smith sciamannatissima per le strade di New York: il popolo ha il potere (le donne soprattutto: mai…

1 min
il 7 novembre a elle active! si parla di smartworking. a misura di donne

Un lavoro su misura per noi. Costruiamolo assieme con il confronto e l’unione dei talenti al femminile, un lavoro «più libero, più flessibile, senza vincoli di luogo e d’orario, un reale alleato di conciliazione e lifebalance», come racconta il nostro direttore Maria Elena Viola parlando di Elle Active!, che quest’anno più che mai rappresenta l’occasione perfetta per attivare il cambiamento. Per la prima volta in live streaming, il forum delle donne che lavorano si terrà il 7 novembre con un programma ricco e intenso. Gli appuntamenti del mattino sono dedicati al dibattito e al confronto con tanti ospiti: dal giornalista Corrado Formigli, a rappresentanti delle istituzioni come Nunzia Catalfo, ministra del Lavoro e delle politiche sociali, ed Elena Bonetti, ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Giuseppe Provenzano, ministro…

5 min
storia di una figlia che vuole sapere

Ci sono storie dolorose nella vita di ognuno di noi che per molti motivi evitiamo, che restano sullo sfondo, non dette, evitate, congelate. Però ci sono. E, anche se le teniamo lontane, il loro peso si fa sentire ogni giorno nelle nostre esistenze. Non sempre è per responsabilità nostra, accade di doversi accontentare di mezze verità, di silenzi, di allusioni. Tutto questo è sopportabile a lungo ma non per sempre. Così viene un giorno in cui decidiamo di fare i conti con il passato e di cominciare a scavare, perché “quello che non ti dicono, alla fine te lo vai a cercare”. Da questa frase nasce il titolo del mio nuovo libro, Quello che non ti dicono, ed è la spiegazione del viaggio di una bambina, che oggi ha 45 anni,…

8 min
75 anni di moda, bellezza, battaglie, stili di vita col sorriso

Claudia Schiffer, Naomi Campbell, Carla Bruni, Elle Macpherson, Monica Bellucci hanno un comune denominatore: sono tutte state “scoperte" da Odile Sarron, casting director di Elle Francia per 40 anni. Odile ha anche collaborato con le prime edizioni internazionali di Elle e ora ci racconta tutto. Quando è incominciata la sua avventura con Elle? «Nel 1966, facevo la traduttrice dall’inglese e non conoscevo il mondo della moda. Sono entrata a Elle in un momento magico, ai tempi di Madame Lazareff, e lei forse ha visto in me del potenziale, perché mi ha assunta subito come assistente di Claude Brouet, un mito della moda. Ho continuato a lavorare per Elle con le direzioni di Anne-Marie Périer e di Valérie Toranian. Ho lasciato il giornale nel 2004, dopo 40 anni di moda». Esisteva il lavoro di “casting director” nel…