EXPLOREMY LIBRARYMAGAZINES
CATEGORIES
  • Art & Architecture
  • Boating & Aviation
  • Business & Finance
  • Cars & Motorcycles
  • Celebrity & Gossip
  • Comics & Manga
  • Crafts
  • Culture & Literature
  • Family & Parenting
  • Fashion
  • Food & Wine
  • Health & Fitness
  • Home & Garden
  • Hunting & Fishing
  • Kids & Teens
  • Luxury
  • Men's Lifestyle
  • Movies, TV & Music
  • News & Politics
  • Photography
  • Science
  • Sports
  • Tech & Gaming
  • Travel & Outdoor
  • Women's Lifestyle
  • Adult
FEATURED
EXPLOREMY LIBRARY
 / Science
Focus Italia

Focus Italia

Dicembre 2019

Focus approfondisce temi di grande attualità: scienza e natura, tecnologia e comportamento, cultura e misteri, medicina ed economia, storia ed ecologia, innovazione. Soddisfa la curiosità dei suoi fedeli lettori suscitando emozione e interesse anche attraverso immagini spettacolari ed esclusive. Si avvale di scienziati, ricercatori, tecnici ed esperti di fama mondiale. Lo stile chiaro e diretto permette di raggiungere tutti e di far conoscere il mondo in modo divertente e sempre più coinvolgente. Focus stimola la tua voglia di sapere e soddisfa anche le curiosità che non sapevi di avere!

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Mondadori Scienza S.p.A.
Read More
SUBSCRIBE
$25.29
12 Issues

IN THIS ISSUE

3 min.
senza domani

Qualche settimana fa ero allo splendido Muse di Trento per FocusLive, la festa della scienza da noi organizzata che ha il suo clou annuale nella tappa novembrina di Milano. Come accade nelle pagine della rivista, anche durante i nostri appuntamenti in giro per l’Italia si passa dalle onde gravitazionali ai batteri, dall’acqua all’Apollo 11, dalla musica alle piante. Si va lontano per poi rientrare alla base: noi, la vita e il senso da darle. Tutti questi stimoli mi trascinano spesso in un girotondo di ragionamenti. Il sapere ha questo di bello: ti porta ovunque. Ultimamente mi ha portato spesso a riflettere sulla nostra irresponsabilità verso gli equilibri naturali del Pianeta. Ogni essere vivente, a partire dai batteri che ne sono i progenitori, ha un obiettivo primario: riprodursi. Ogni azione tende a…

1 min.
le mille bolle

Per creare un quadro, non sempre servono tela e pitture. Kym Cox usa solo acqua e un po’ di detersivo: le basta questo per ottenere la tavolozza di colori iridescenti qui accanto. La fotografa britannica infatti trasforma in opere d’arte delle semplici bolle di sapone. Questa immagine è la composizione di 18 foto (da sinistra a destra e dall’alto in basso): la sequenza mostra l’arcobaleno mutevole che le bolle creano, nel giro di alcuni minuti. «In ogni foto ho ritratto una colonna verticale di bolle, in un tubo di vetro, usando uno sfondo nero e un flash», ci spiega Kym Cox. Arte più scienza. Cox ha collaborato con Stefan Hutzler, fisico del Trinity College di Dublino che studia le schiume. «Una bolla è formata da un sottile strato di acqua con…

5 min.
i numeri da guinness del clima

321 km La distanza più lunga percorsa da un fulmine, il 2 novembre 1994 a Dronka (Egitto) 238 km/h Il vento più veloce mai registrato in Italia: al passo della Croce Arcana (Modena-Pistoia) 19 metri L’ONDA PIÙ ALTA MISURATA DA UNA BOA. IL 4 FEBBRAIO 2013 NEL NORD ATLANTICO 47°C Temperatura massima mai registrata in Italia: a Foggia Amendola il 25 giugno 2007 1908 L’anno più freddo in assoluto nel mondo: -0,47 °C sotto la media (1901-2000) 0,2 Il valore più basso di precipitazioni piovose annue sembra appartenere a Quillagua, nella regione di Antofagasta, in Cile 3.313 I mm di precipitazione annua a Musi (Friuli-Venezia Giulia), la località più piovosa d’Italia Temperatura più bassa registrata in un centro abitato italiano. Ad Anzola dell’Emilia (Bo), il 15/02/1956 -26,2 SALUTE La scrittura può diagnosticare la demenza Su un semplice diario personale…

1 min.
piccola matematica la (dura) legge del posteggio

Qual è la strategia migliore per cercare parcheggio? Meglio accontentarsi del primo spazio vuoto, o arrivare più possibile vicino alla meta, salvo poi fare un altro giro del quartiere se lì il posto non si trova? Il quesito, che molti innervositi cittadini si pongono ogni giorno, è stato affrontato con precisione matematica dai fisici Paul Krapivsky (Università di Boston) e Sidney Redner (Santa Fe Institute). Hanno simulato al computer un parcheggio con una singola fila di posti che va dall’entrata alla destinazione finale, in cui le auto entrano, parcheggiano e se ne vanno in modo casuale. E hanno confrontato tre strategie: una “mite”, in cui il guidatore si accontenta di un posto vicino all’entrata; una “ottimista”, in cui va fino a casa e poi torna indietro se non trova un…

1 min.
ma la foca come fa?

Se vi capitasse di buttare un microfono nelle acque dell’Artico, in primavera, potreste credere che lì sotto ci sia una base aliena. Sentireste infatti «un suono incredibilmente bizzarro, quasi irreale, un trillo che parte acuto e si abbassa sempre più: sembra un’astronave marziana al decollo»: parola di Christopher Clark, esperto di bioacustica della Cornell University (Usa). In realtà, è il canto della foca barbata (nella foto, un cucciolo), chiamata così per le sue folte vibrisse e diffusa nelle acque basse artiche e sub-artiche. Lo potete ascoltare con la realtà aumentata, registrato da Christopher Clark. Lo producono i maschi, da marzo a giugno. «È un’esibizione della stagione riproduttiva. Sott’acqua la visibilità è ridotta: se un maschio si vuole fare notare dalle femmine o mostrare la sua potenza ai rivali, l’unico modo…

2 min.
cogli l’etimo dove nascono i termini scientifici

AGreta Thunberg hanno “dedicato” un coleottero: Nelloptodes gretae. E, in effetti, quale omaggio migliore per chi si occupa di natura? Basti pensare che il documentarista Sir David Attenborough ha visto il suo nome dato a una moltitudine di creature, vive e non: dall’echidna dal becco lungo di Sir David all’attenborosauro (un plesiosauro). Ci sono un ragno, un gamberetto, un uccello, un coleottero, 4 piante (come la carnivora Nepenthes attenboroughii e il genere Sirdavidia), una lucertola, una farfalla, una lumaca, una rana. Tra gli estinti, un pesce, una locusta, un crostaceo, una libellula e un carnivoro marsupiale. (G.C.) CORPO UMANO Il segreto (evolutivo) del piacere Tra i misteri insoluti dell’evoluzione, pare, c’è anche l’orgasmo femminile: come mai esiste? Gli ultimi a porsi il quesito sono stati Mihaela Pavlicev, dell’Università di Vienna, e colleghi: in…