EXPLOREMY LIBRARY
Business & Finance
Fortune Italia

Fortune Italia

Settembre 2020

FORTUNE ITALIA misura il successo di un'azienda e se ne fa garante, rafforza le leadership e traccia il ritratto degli uomini e delle donne che si celano dietro il loro successo. Dialoga con i top C-level executives e ne racconta il mondo. Propone analisi approfondite delle tendenze economiche e finanziarie. Presenta idee e tecnologie. Pone grande attenzione ai temi della sostenibilità e della responsabilità sociale e ambientale. Riconosce il merito dei giovani più promettenti. Celebra le donne più innovative e influenti.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
MAGENTA SRL
Frequency:
Monthly
Read More
SUBSCRIBE
$23
11 Issues

in this issue

2 min.
5g, la rivoluzione promessa

È, ancora, una rivoluzione promessa. Lo sviluppo del 5G può assicurare un salto tecnologico rilevante e le premesse per concretizzare una discontinuità capace di cambiare le abitudini e i comportamenti, di imprese e consumatori, ci sono tutte. Causa anche la distrazione di massa per l’emergenza Coronavirus, però, sembra concreto il rischio che il passaggio dalla sperimentazione alla commercializzazione dei servizi possa rallentare. A pesare è anche l’assedio delle fake news. Agisce su due fronti, quello delle tensioni geopolitiche intorno alla guerra fredda fra Cina e Stati Uniti, e quindi al tema della sicurezza, e quello delle ricadute sul piano della salute. In tutti e due i casi, servono corretta informazione ed equilibrio nelle decisioni. Da una parte sono necessarie regole che assicurino la correttezza dei comportamenti dei fornitori cinesi, Huawei e…

5 min.
la rivoluzione digitale deve essere anche femminista

“LA RIVOLUZIONE DIGITALE deve anche essere una rivoluzione femminista. La tecnologia e l’innovazione se ben guidate e governate possono essere messe al servizio della società e diventare un’opportunità ed un diritto per molti. Anche per recuperare il gap delle pari opportunità”. Parola di Francesca Bria, 40 anni, da sei mesi presidente del neonato Fondo nazionale per l’innovazione, il più importante strumento di finanziamento per sostenere l’innovazione e il talento. Senior advisor delle Nazioni Unite per le città digitali e smart, negli ultimi anni è stata assessore alle tecnologie e all’innovazione digitale di Barcellona e il suo nome si affianca anche a Nesta, l’agenzia per l’innovazione del governo britannico. È tornata in Italia per mettere le sue competenze al servizio del Paese e ritiene che la ricostruzione post Covid, se ben…

3 min.
digitale, micro imprese in ritardo

IL LOCKDOWN HA SVELATO le debolezze delle micro imprese italiane. Secondo uno studio effettuato da GoDaddy, che supporta le aziende nella loro trasformazione digitale, di 305 ‘botteghe’ prese in esame, con un fatturato di 200mila euro l’anno, solo il 41% ha un sito web rilevabile attraverso i motori di ricerca. E di queste, solo un 27% riesce a far sì che i clienti visitino il sito, con volumi di traffico che superano le 500 visite al mese. A livello di piccole e medie imprese l’indice di digitalizzazione è cresciuto di due punti percentuali da 2019 e ora si attesta al 56%. “L’analisi condotta sulle micro imprese durante il periodo di emergenza sanitaria mostra che solo pochi casi virtuosi – il 10% – hanno attivato investimenti significativi durante il periodo di…

1 min.
trasformare il bar in ufficio

“Smart working significa rendere più agile e flessibile il modo di lavorare, superando la classica concezione di orario e luogo di lavoro” GIÀ DAL 2018 esiste Nibol, una startup che mette in rete locali che ospitano postazioni di lavoro dedicate ai lavoratori agili. Una soluzione che, in tempi di pandemia, ha trovato la sua massima espansione. Nibol semplifica la vita agli smartworker stanchi di guardare la vita esterna dalla finestra di casa e desiderosi di incontrare colleghi, clienti o fornitori in ambienti curati e, soprattutto, sanificati. Con un duplice risultato: da un lato, bar e caffetterie possono riconvertire i loro spazi in postazioni di coworking durante le ore di minor affluenza, dall’altro, l’ormai crescente popolazione di lavoratori agili può assicurarsi scrivanie on-demand sanificate e munite di wi-fi. A tutti gli effetti,…

3 min.
un aiuto alla supply chain

“I nostri fornitori giocano un ruolo cruciale nel raggiungimento degli obiettivi legati alla transizione energetica” ENEL HA AVVIATO un programma per supportare il percorso di crescita dei suoi fornitori e, allo stesso tempo, contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici del Gruppo. L’iniziativa si chiama ‘Supplier Development Program’: Enel vuole rendere più solida, performante e innovativa la propria supply chain, promuovendo lo sviluppo sostenibile delle aziende con le quali collabora, di fatto, come ha detto l’Ad Francesco Starace, aiutandole ad espandersi e a crescere, sia in termini di competenze sia in termini economici, ma anche geograficamente, permettendo loro di avere più strumenti per guardare ai mercati esteri. “Insisto sulla geografia”, ha detto l’Ad durante il webinar di presentazione dell’iniziativa, “perché investiamo in Italia in manutenzione e crescita circa 3 mld, ma spendiamo…

4 min.
serve visione per il futuro

“SERVE VISIONE, COME PAESE, come individui e anche come azienda”. Nazzarena Franco, Ceo di DHL Express Italia, ha vissuto l’emergenza legata al Coronavirus in prima linea, come tutto il suo gruppo, e oggi, in un’intervista per il ciclo ‘Ricostruzione’ di Fortune Italia, indica come rendere la crisi che si è aperta, con gli stravolgimenti che ha portato sul mercato, anche un’opportunità. “Dobbiamo avere visione rispetto al contributo che portiamo al business e alla società, dobbiamo avere chiaro cosa facciamo e come vogliamo farlo. Questo pulisce il nostro posizionamento sul mercato e aiuta a rendere quello che offriamo facilmente percepito dal cliente”, dice, aggiungendo un altro passo avanti: “Non dobbiamo rimanere troppo ancorati a quello che si è sempre fatto e alle modalità con cui lo si è fatto”. Anzi, puntualizza,…