DÉCOUVRIRBIBLIOTHÈQUE
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Art et Architecture
AD ItaliaAD Italia

AD Italia Aprile 2019

È la rivista delle case più belle del mondo: ogni mese AD propone una panoramica dettagliata delle tendenze e delle innovazioni più originali nel campo dell’arredamento, del design, dell’architettura e dell’arte

Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Lire pluskeyboard_arrow_down
Offre spéciale : Risparmia il 40% sul tuo abbonamento con il codice: BIG40
J'ACHÈTE CE NUMÉRO
4,89 €(TVA Incluse)
JE M'ABONNE
19,62 €(TVA Incluse)
11 Numéros

DANS CE NUMÉRO

access_time2 min.
editoriale.

Tempo di Salone del Mobile, tempo di riflessioni sul tema del progetto. La prima è che MILANO È DESIGN e che la kermesse di Rho è assai più di una normale fiera coinvolgendo sinergicamente tutta la città. La seconda è che non esistono più stili puri: tutto è crossing, ibridazione, contaminazione, il minimal strizza l’occhio al neobarocco, il classico vira verso un neomodern luxury. Verrebbe da dire che la creatività sia oggi asservita a una sorta di iperstile definibile STILE DESIGN, che non ha precise coordinate di linguaggio se non la ricerca di suscitare emozione attraverso forme, colore, pluralità di funzioni, a volte combinate con armonia, altre deliberatamente provocatorie pensate per épater le bourgeois. In tanto marasma estetico viene da chiedersi – e questa è la terza riflessione – se…

access_time1 min.
open mind

MEGATREND IN MOSTRA Che fine farà la Terra? Curata dall’autorevole Paola Antonelli, la XXII Triennale “Broken Nature” argomenta sulla sostenibilità, il megatrend del momento, e sui possibili modi per salvare la Terra. Lo fa con mostre e progetti di vario genere e molto interessanti, tutti però sottesi da un preconcetto: lo sviluppismo capitalistico è il responsabile dei disastri del pianeta. Una visione più articolata e aperta e un po’ di scetticismo su tale dogma avrebbero giovato. L’OPINIONE Pericolo giallo Più del rischio di una scalata della Cina alle nostre Autorità Portuali, forse impossibile stante la legge italiana, ciò che preoccupa nell’accordo commerciale italo-cinese sulla Via della Seta è l’attendibile mancanza di reciprocità: tanta Cina e poca Italia. Anche nel mobile? La copertina Nel living di una supervilla a Palm Springs: di Dragonette Limited, The Santorini Chair ispirata…

access_time2 min.
in questo numero.

ELENA BORGHI Laureata in Architettura al Politecnico, vive e lavora a Milano, dove ha aperto il suo studio nel 2012. Con bravi artigiani e imprese si occupa di architettura e interior per appartamenti in città, uffici, showroom, e ristrutturazioni di case in campagna e di vacanza. La sua Milano segreta? «Dopo una sosta all’Orto Botanico di Brera, ricordando Gae Aulenti nella sua casa-studio lì accanto, sfilare davanti a San Simpliciano e alzarsi sui pedali della bici per sbirciare dalle finestre il chiostro grande». ALDO CIBIC Nato a Vicenza nel 1955, nel 1981, da socio della Sottsass Associati, è fra i fondatori di Memphis. Con il Cibic Workshop, centro multidisciplinare di ricerca, elabora tipologie progettuali alternative e sostenibili per l’architettura, gli interni e il design. Un nuovo progetto ecosostenibile? «Wråd è una realtà veneta fondata nel…

access_time3 min.
ad italia

Direttore Responsabile ETTORE MOCCHETTI Art Director GIUSEPPE PINI Caporedattore Attualità MARIO GEROSA Caporedattore, RUBEN MODIGLIANI Caporedattore ELENA DALLORSO Caposervizio Impaginazione FRANCESCA MARINO Vice Caposervizio, MICHELA BUZZONI Segreteria di Redazione MARIA GRAZIA CECCONELLO Responsabile, FEDERICA CLARI Photo editing Project Consultant RICCARDO BIANCHI New York CHRISTINA NICASTRI Segreteria e Redazione Hanno collaborato: ROBERTO M. BENETTI, FILIPPO BONZI, SONIA S. BRAGA, DOMINIC BRADBURY, RUGGERO A. CECCHI, SONIA COCOZZA, ANTONELLA COTTA RAMUSINO, NICOLETTA DEL BUONO, CESARE DE SETA, FIAMMETTA FADDA, UMBERTA GENTA, ROCCO GHISLANZONI, MARGHERITA GIGLI, ALICE IDA, EDOARDO MANZONI, GIAMPIERO NEGRETTI, MARZIA NICOLINI/LIVING INSIDE, GAIA PASSI, ALESSANDRA QUATTORDIO, BERNARDO RIZZATO, BENEDETTA ROSSI, FRANCA ROTTOLA, ALESSANDRA VALLI, FRANCESCA VINCI, ALICE VIVIANI,RICCARDO ZELATORE, PIETRO T. ZOCCHI STEPHEN PICCOLO traduzioni, STUDIO DIWA revisione testi Fotografie di: MATTIA AQUILA, GIORGIO BARONI, GIANNI BASSO/VEGA MG, DAVIDE BASSOLI (ILLUSTRAZIONI), CHIARA CADEDDU, MAURO GATTI (ILLUSTRAZIONI), PETER KNAPP, NATHALIE KRAG/LIVING INSIDE, CRISTIANO LISSONI (ILLUSTRAZIONI), MASSIMO LISTRI, GIORGIA PANZERA,…

access_time1 min.
buone notizie dal web

Nuova veste per il sito di AD, che in concomitanza con il Salone del Mobile si presenta in una versione totalmente rinnovata, con tante funzionalità e contenuti inediti. Il sito comprende sei grandi sezioni – News, Case, Design, Luoghi, Agenda, Persone, che si diramano in ulteriori ambiti, come, per esempio, Lifestyle, Arte e Musei, e Itinerari, per offrire una visione ampia e capillare del mondo di AD, puntando a un’idea vasta e coinvolgente di lifestyle. Il sito, che proporrà periodicamente anche numerosi video esclusivi, comprenderà inoltre una sezione dedicata alle ispirazioni per la propria casa: ci saranno dei moodboard tematici, che permetteranno di creare personali percorsi del gusto, partendo da un particolare colore o da un materiale, cercando la soluzione più adatta studiando le case in cui quelle soluzioni sono…

access_time1 min.
unico al mondo

Si inaugura il 9 di aprile il 58° Salone Internazionale del Mobile con il coro dei suoi annessi (quest’anno c’è Euroluce). Con quali premesse e quali prospettive? Lo chiediamo a Claudio Luti che del Salone è il presidente. Dice: «Le premesse sono quelle che derivano dallo stupefacente successo della scorsa edizione: superarne le cifre sarà molto difficile perché nel 2018 c’era Eurocucina che esercita una fortissima attrattiva. Invece ripetere e superare l’exploit mediatico è un traguardo percorribile. Le prospettive? Le abbiamo riassunte nel Manifesto del Salone 2019. In sintesi rafforzare le sinergie che si sono create tra il Salone e Milano, con le sue istituzioni, il Comune, la Regione, ora anche la Triennale. E anche con gli attori economici milanesi. Come recita il Manifesto: “Abbiamo l’obiettivo di dare seguito al…

help