DÉCOUVRIRBIBLIOTHÈQUE
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Presse Masculine
GQ ItaliaGQ Italia

GQ Italia

Ottobre 2019

LIVE. Il racconto del presente. MODE. Il radar dello stile. GQ ti suggerisce ogni mese dei look possibili con il suo inconfondibile gusto. AFTER HOURS. L 'album delle passioni maschili. Pagina dopo pagina, troverai tutto ciò che ti prende di più.

Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Lire pluskeyboard_arrow_down
J'ACHÈTE CE NUMÉRO
2,93 €(TVA Incluse)
JE M'ABONNE
9,81 €(TVA Incluse)
10 Numéros

DANS CE NUMÉRO

access_time5 min.
lo scopo dell’amore

Non sono mai riuscito a considerare e a trattare l’amore come un sentimento del tutto privato. Privato è l’amore di cui spesso il romanzo si occupa, l’amore che rende felici o l’amore che dà tormento, che scuoia la carne dell’anima. Ma privato non è l’amore che ci mostra noi stessi, il nostro brandello più vero, vero come non sapevamo che fosse. Privato non è l’amore che ci rende forti nell’affrontare la disperazione. E l’amore è come la felicità, sono fatti della stessa materia: nessuna felicità privata è davvero possibile in una società ingiusta. Amore, felicità possono sembrare parole vuote, fin troppo leggere, se ci limitiamo ad attribuir loro una sola dimensione, quella soggettiva. Ma diventano qualcosa di diverso, di potentissimo, quando riguardano tutti. Il punto è: non può esistere alcuna felicità…

access_time2 min.
siamo uomini d’amore

«Non voglio innamorarmi. Innamorarsi porta un sacco di strane malattie, tipo l’ottimismo eccessivo». Anna ha 9 anni ed è figlia della poetessa Maria Grazia Calandrone. Se ha ragione lei, vuol dire che noi di GQ siamo degli inguaribili ottimisti. Perché siamo profondamente innamorati del nostro lavoro. E questa palpitazione è il propellente che ci permette di staccarci da terra e puntare verso il futuro. Come il razzo che nel film Ad Astra proietta Brad Pitt (protagonista della nostra storia di copertina) nello spazio, alla ricerca di un pieno d’amore, che colmi il vuoto della perdita di un padre. Noi invece cerchiamo risposte per i tanti uomini di stile che ci chiedono di raccontare cosa sia oggi la mascolinità. E siamo convinti che si sostanzi anche di coraggio sentimentale. Forse è per…

access_time1 min.
le firme di questo mese

ROBERTO SAVIANO L’uomo che ha meglio scritto di odio e di violenza (premio Olof Palme nel 2011), ora in libreria con In mare non esistono taxi, si confronta con il senso ultimo dell’amore (PAG. 45) ZACH BARON Una delle firme worldwide di GQ: suo il dettagliato ritratto del divo tra i divini, e cioè Brad Pitt. Che chiude l’anno con Ad Astra e la ricerca di un’intera vita (PAG. 316) OMAR SCHILLACI Vicedirettore di Wired Italia, curatore del Wired Next Fest, sportivo indefesso ma, soprattutto, padre: racconta cosa significa affrontare un’adozione (PAG. 160) MARZIO G. MIAN Esperto di geografie, di politiche e di Artico, ha attraversato la Germania lungo l’Elba: 30 anni dopo la caduta del Muro, registra come si viveva divisi in due (PAG. 184)…

access_time2 min.
gq italia

DIRETTORE RESPONSABILE GIOVANNI AUDIFFREDI direttore.gq@condenast.it FASHION DIRECTOR NIK PIRAS ART DIRECTOR FEDERIGO GABELLIERI REDAZIONE OLGA NOEL WINDERLING (CAPOREDATTORE), CRISTINA D’ANTONIO (VICE CAPOREDATTORE), LAURA PACELLI (CAPOSERVIZIO) UFFICIO GRAFICO BARBARA RINONAPOLI (CAPOSERVIZIO) UFFICIO FOTOGRAFICO FRANCESCA MOROSINI (PHOTO EDITOR) RAFFAELLA ROSATI (PHOTO PRODUCER) SEGRETERIA DI REDAZIONE SILVIA STEFANI GQ.COM CAMILLA STRADA (WEB EDITOR), VALENTINA CAIANI (VICE CAPOSERVIZIO), PAOLA MONTANARO (VICE CAPOSERVIZIO) HANNO COLLABORATO ALICE ABBIADATI, SIMONA AIROLDI, NICOLÒ ANDREONI (FASHION EDITOR), ZACH BARON, VALERIO BONI, MICOL BOZINO RESMINI, ENRICA BROCARDO, FERDINANDO COTUGNO, ROBERTO CROCI, ANDREA D’ADDIO, ENZO D’ANTONIO, CHIARA DESTRI, PAOLA JACOBBI, ALESSANDRA MAMMÌ, CRISTINA MARINONI, ANTONIA MATARRESE, MARZIO G. MIAN, GIAMPIERO NEGRETTI, MICHELE NERI, GIACOMO NICOLELLA MASCHIETTI, FRANCESCO OGGIANO, GIANNI PANNOFINO (TRADUZIONI), LAURA PEZZINO, LUCA PIERATTINI, ALESSANDRO SARTORI, GEA SCANCARELLO, ROBERTO SAVIANO, OMAR SCHILLACI, STUDIO DIWA (CORREZIONE TESTI), ALESSANDRO VAI, ROBERTA VALENT, MICHELE VIOLA (FASHION MARKET CONSULTANT) PABLO ARROYO, LACHLAN BAILEY, FRANCESCA BARRA, MATT CHASE, LIA DARJES, MASSIMO DI NONNO,…

access_time4 min.
on the road, dove c’è vita

Nel 1968 avevo 18 anni e una passione per il cinema indipendente on the road. I registi americani, e Wim Wenders in Europa, ne avevano fatto un genere, e la possibilità di trovarsi nella vastità dello spazio, nell’incedere verso l’orizzonte, mi affascinava enormemente. Fin dall’infanzia, d’altronde, ho assorbito i classici della letteratura sul tema del viaggio: Jack London, Herman Melville, Joseph Conrad. Romanzi fondamentali, insostituibili. Eppure, la mia storia con Jack Kerouac resta un capitolo a sé. On the Road è stato uno dei primi libri americani che ho letto: intanto perché ha un titolo bellissimo che riecheggia molte canzoni rock, e poi perché è una spinta a mettersi in cammino, a perdersi nelle strade senza nome, come cantano gli U2. La cosa curiosa, però, è che quando a 60…

access_time4 min.
le parole della passione

Siccome nasce come poesia d’amore, questa poesia è politica: il sottotitolo del nuovo libro, Giardino della gioia, è anche il manifesto poetico-sentimentale di Maria Grazia Calandrone, una delle poetesse più rappresentative della sua generazione: 54 anni, romana, da tempo tiene anche laboratori in scuole e carceri, conduce programmi Rai e collabora con l’attrice Sonia Bergamasco, per la quale ha composto numerosi monologhi. C’È UNA PARTE DELL’ESSERE UMANO CHE È IMMUTATA NEL TEMPO. L’AMORE E LA POESIA SI RIVOLGONO PROPRIO A QUELLA PARTE LÌ In un momento d’oro per la poesia a livello internazionale (i dati più recenti riguardano la Gran Bretagna, che nel 2018 ha fatturato 12,3 milioni di sterline, il doppio rispetto al 2012), il “sottogenere” sull’amore continua a occupare i primi posti delle classifiche anche in Italia, dove da anni…

help