DÉCOUVRIRBIBLIOTHÈQUE
Auto et Moto
Quattroruote

Quattroruote

Aprile 2020

Dal 1956 Quattroruote è la più amata, letta e autorevole rivista di automobilismo. Ogni mese news e anteprime dal mercato italiano e internazionale, inchieste, prove su strada e su pista, listino del nuovo e quotazioni dell'usato divenute riferimento per il mercato. Since 1956 Quattroruote has been  the most authoritative and appreciated car magazine in Italy. Every month it reports on car novelties, regulations, surveys, road tests and car-related economy. It is the true bible for car tests. Its quotations for second-hand and new cars are the benchmark for industry and consumers.

Pays:
Italy
Langue:
Italian
Éditeur:
Editoriale Domus Spa
Fréquence:
Interrupted
Lire plus
J'ACHÈTE CE NUMÉRO
3,92 €(TVA Incluse)
JE M'ABONNE
34,35 €(TVA Incluse)
12 Numéros

dans ce numéro

3 min.
una prova da superare uniti

È L'ORA DI SCELTE CORAGGIOSE. VANNO CONGELATE LE MULTE SULLO SFORAMENTO DELLA CO2 Nel momento in cui scrivo queste righe, il presidente del Consiglio Conte ha appena trasformato l'Italia tutta in zona rossa, garantendo soltanto i servizi necessari. Nel momento in cui scrivo queste righe, mi trovo in una redazione vuota, perché le donne e gli uomini di Quattroruote sono da giorni a casa: da lì, come tutti, hanno continuato a lavorare per "chiudere" il numero di aprile, essendo imperativo il dovere di non deludere i lettori anche in un momento drammatico. Il coronavirus ha stravolto le nostre esistenze e continuerà a farlo per mesi: quando abbandonerà l'Italia, dopo aver lasciato dietro di sé un'indelebile traccia di vite umane perdute, è infatti facile immaginare che quanto vissuto da noi in questo…

2 min.
carbon neutral uniti alla meta

I draconiani limiti alle emissioni imposti dalla UE da un lato. L'accordo sul clima di Parigi dall'altro. È una partita su due fronti quella che impegna i produttori del Vecchio Continente, costretti oltretutto ad andare a meta (riprendendo la metafora rugbistica del titolo) contro avversari che giocano con regole completamente diverse: l'America di Trump che rinnega ogni attenzione per l'ambiente e la Cina che promuove le auto elettriche (alimentate con centrali a carbone) per appropriarsi di un know-how ben più accessibile della sofisticata tecnologia dei motori a combustione. Dalla nordica Svezia alla mediterranea Italia, però, le Case europee ribadiscono o approdano all'idea che la sostenibilità debba passare anche attraverso il processo produttivo. Ora più che mai, visto che, sottolinea l'Audi, l'assemblaggio di un'elettrica richiede molta più energia rispetto a un'auto…

2 min.
gaydon punta maranello

La ricetta copiava quella stilata a suo tempo da Sergio Marchionne per la Ferrari: valorizzare il marchio né più né meno come quelli che vanno per la maggiore nel mondo del lusso, poco importa che si tratti di abiti firmati, profumi o automobili. Ma se a Maranello possono cantare vittoria, per l'Aston Martin le cose sono andate diversamente. Lo testimoniano impietosamente i risultati del 2019: vendite in calo del 9%, al di sotto delle 6 mila unità, a dispetto della forte crescita registrata sul mercato cinese. E perdite superiori ai 100 milioni di euro. Altro che utili al 30% del fatturato, come da ricetta di cui sopra. A completare un quadro tutt'altro che brillante c'è poi la forte crescita dell'indebitamento. Con conseguente necessità per il variegato azionariato, in cui figurano…

3 min.
se ti metto in conto il conto economico

Vendere meno per guadagnare di più. Come? Grazie al mix di prodotto, che non significa offrire sul mercato caviale al posto delle fette biscottate. Ma piuttosto commercializzare beni o servizi a maggior valore aggiunto, cioè più redditizi rispetto ad altri della stessa specie. Negli ultimi anni, i bilanci delle case automotive hanno certificato spesso questa strategia produttiva e commerciale. Con chiari benefici per la bottom line, quella dell'utile netto. Anche nell'esercizio 2019, sia FCA (un po' meno) sia PSA (un po' tanto) hanno lavorato sul mix di prodotto e di prezzo. I francesi, poi, grazie a un aumento del 4,3% di questa voce contabile, hanno toccato nuovi record di profittabilità: margine operativo all'8,5%, +0,8% sul 2018. Dall'analisi a specchio dei rispettivi bilanci 2019 emergono alcuni indicatori rilevanti e parecchie curiosità…

3 min.
come ti sconquasso la supercar

In teoria dovremmo chiamarlo disintegratore, anche se i modi gentili di Fabian Oefner dicono tutto il contrario. Il fatto è che nessuno come lui riesce a fare a pezzettini una macchina da collezione. Nemmeno il più negato dei neopatentati. O il più incosciente dei piloti. Anche perché, dice, «bisogna amare ciò che si disintegra: le auto che scelgo sono quelle che mi piacciono di più ». Le foto della Disintegrating Series di questo 35enne artista svizzero con atelier a New York derivano dalla forte passione per tutto ciò che riguarda il tempo. Quindi anche per quello che lo frammenta attraverso la velocità. Oefner inizia la carriera di fotografo commerciale dopo gli studi di product design. Fra i suoi progetti personali, il più seducente germoglia dal restauro di una Volvo P1800:…

2 min.
volkswagen vuole l'india

Per i produttori, il mercato indiano è un vero incubo: una miriade di variabili di cui tenere conto e un governo centrale che può cambiare idea (e normative) in un battito di ciglia. Da oltre un decennio, la Volkswagen le ha provate tutte per guadagnarsi un suo spazio, cambiando strategie commerciali e management. Senza raggiungere il successo, che invece arride a concorrenti come la Suzuki, la cui filiale Maruti controlla oltre la metà delle vendite di auto, o la Hyundai, che detiene una quota del 18%. E ancora la Kia, che a febbraio, ad appena otto mesi dal debutto, è già al terzo posto. Wolfsburg doveva per forza passare al contrattacco. E lo ha fatto con un nuovo approccio. Considerando i risultati ottenuti nel Paese dalla Skoda con la gamma…