Elle Decor Italia

Febbraio 2022

Il magazine internazionale di design e tendenze, arredamento e stili di vita, architettura e arte. Un punto di riferimento prezioso per vivere in anteprima le tendenze, le novità, gli appuntamenti del design internazionale, per scoprire le più case più interessanti del mondo.

Country:
Italy
Language:
Italian
Publisher:
Hearst Magazines Italia spa
Frequency:
Monthly
₹324.35
₹1,785.60
10 Issues

in this issue

1 min
elledecor.it

DIGITAL EDITION Puoi sfogliare Elle Decor Italia anche su tablet, smartphone e dispositivi kindle fire. Disponibile su App Store, Google Play e Amazon App-shop anche in versione full English Instagram A Seul, il big-office d’autore firmato BCHO Architects. Lesley Lokko, la neo curatrice della 18. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Dreams: aperto a Los Angeles un nuovo negozio ispirato al Surrealismo.…

f0028-01
1 min
02.22 [collectors home]

Dall’Italia agli Stati Uniti, dalla natura mediterranea dell’isola di Capri allo stile metropolitano di Los Angeles. E ancora dall’Europa all’Asia, dal rifugio tra le Alpi svizzere al resort nell’Oceano Indiano. Tanti sono i luoghi che visitiamo in questo primo numero dell’anno e molti i modi di interpretare lo spazio domestico e il tema dell’ospitalità. Quelli che presentiamo sono interni firmati da maestri del progetto, architetture immerse nel paesaggio e frutto di un pensiero sostenibile. Sono interventi dal carattere definito che raccontano molteplici stili di vita, accomunati dalla sensibilità dei padroni di casa, committenti speciali. Collezionisti d’arte e di design, amanti del bello che non si fermano alla sola apparenza, a una scelta che è solo formale, ma che entrano nel vivo della fase progettuale, in un dialogo intenso e spesso…

1 min
[1] dal tibet una collezione di design tessile sostenibile

Davvero unica, la storia della lotta – il termine non è esagerato – di un piccolo laboratorio del Tibet per difendere lo stile di vita tradizionale di un’intera regione. Nelle lontanissime praterie dove vivono i nomadi dell’altopiano, Norlha ha deciso di mettere in piedi un’industria a partire da un prodotto locale trascurato: la lana di yak. Il marchio è stato fondato nel 2007 da due donne, l’antropologa americana Kim e sua figlia Dechen Yeshi. Partita in sordina, come un’avventura a conduzione famigliare, oggi l’azienda è una B-corp certificata che forma manodopera locale con l’intento di creare vestiti, sciarpe e articoli per la casa come coperte, tappeti e cuscini. Tutti realizzati a partire dallo Yak Khullu, il sottopelo lanuginoso dei cuccioli di yak, più morbido persino del cashmere. L’attenzione all’etica, alla…

f0033-01
1 min
[2] arrival car, la macchina eco per taxi e car sharing

In tutto il mondo le normative sulla riduzione delle emissioni stanno spingendo le compagnie dei taxi a elettrificare le proprie flotte. Per questo l’azienda inglese di automotive Arrival, oltre alla produzione di bus e van, ora affianca un innovativo veicolo elettrico che consentirà alle compagnie di taxi e ai loro conducenti di accelerare il passaggio a un approccio sostenibile. Sviluppata in collaborazione con Uber, l’ultima nata è costruita appositamente per il servizio taxi e il car sharing, offrendo un veicolo più conveniente e confortevole agli operatori del settore, per contribuire così alla riduzione delle emissioni inquinanti. I veicoli Arrival sono realizzati in maniera innovativa, impiegando un rivoluzionario metodo di progettazione e produzione presso microfabbriche locali, a basso impatto ambientale, impiegando tecnologie sofisticate ed esclusivi materiali leggeri, destinati a trasformare radicalmente…

f0035-01
1 min
[3] a madrid, un’architettura per il benessere del mondo animale

Un edificio pensato per far convivere, in armonia, esseri umani, cani e volatili. Parliamo della Educan School disegnata dagli spagnoli Eeestudio e Lys Villalba Rubio a pochi chilometri da Madrid. Qui si sperimenta l’innovativo recupero di un ambiente rurale che negli ultimi decenni ha sofferto lo sviluppo urbano e l’agricoltura intensiva. Si tratta di un progetto multispecie, dove le due aule principali sono pensate per l’addestramento e il gioco degli amici a quattro zampe, mentre gli uccelli, rapaci e non, abitano la facciatanido del piano superiore. Gli animali sono al centro dell’intervento: i pavimenti, solitamente pensati per le persone, sono rivestiti con strati rimovibili di erba sintetica più adatta alle articolazioni delle zampe degli animali. In più l’altezza media delle aperture, caratterizzate da grandi oblò, è più bassa del solito,…

f0037-01
1 min
[4] una mostra e un’installazione di luce, by studio drift, ad amburgo

L’11 gennaio 2017 l’Elbphilharmonie di Amburgo con un concerto inaugurale iniziava la sua attività: il complesso musicale-residenziale progettato da Herzog & de Meuron, affascinante architettura vetrata, poggiata su un ex magazzino in mattoni, ha ridisegnato non solo il waterfront ma anche l’offerta culturale della città sull’Elba. Per celebrare l’anniversario, l’istituzione ha inoltre invitato Studio Drift a ideare un momento celebrativo che comunicasse al mondo un segno di gioia. Il duo olandese costituito da Lonneke Gordijn e Ralph Nauta, autori di creazioni fra tecnologia, natura e biodesign, hanno lavorato in collaborazione con il Museum für Kunst und Gewerbe. Ne sono nate una mostra, ‘Moments of Connection’ (fino all’8/5, mkg-hamburg.de), dove sono esposte tre grandi sculture cinetiche e una spettacolare installazione visibile da qualsiasi punto dell’area portuale circostante: ‘Breaking Waves’ illuminerà l’esterno…

f0039-01