ESPLORALA MIA LIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Viaggi ed Attivitá all'aperto
Condé Nast Traveller ItaliaCondé Nast Traveller Italia

Condé Nast Traveller Italia Giugno 2018

Traveller è una finestra sul mondo. Attuale e contemporaneo, Traveller accoglie le firme più prestigiose, le immagini più belle dei migliori fotografi del mondo, gli itinerari più originali, le recensioni più vere, i viaggi più autentici.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Edizioni Condé Nast S.p.A.
Leggi di piùkeyboard_arrow_down
COMPRA NUMERO
3 €(VAT inclusa)
ABBONATI
4,99 €(VAT inclusa)
4 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time2 minuti
il mondo in tasca

Vedo cieli blu e nuvole bianche. Il benedetto giorno luminoso, la sacra notte scura. E fra me e me penso, che mondo meraviglioso”. Ricordate? Così, rauco, cantava Louis Armstrong accompagnandosi con la sua tromba incandescente. E il mondo, per quanto male se ne dica, per quante brutture gli abbiamo inflitto, è davvero meraviglioso. Una recente ricerca ha stabilito che il 46% della sua superficie è rimasta intatta, com'era, per dire, al tempo della Genesi, e, d'altro canto, nel restante 54% non tutto ciò che ha fatto l'Uomo vale un segno meno. Anzi, di cose belle l'Umanità ne ha fatte parecchie e molte, moltissime sono ancora conosciute solo da pochi. E varrebbe la pena di documentarle. Tali erano le considerazioni che ci animavano quando abbiamo deciso di realizzare un numero di…

access_time1 minuti
città, luoghi del cuore e grandi viaggi

Non nasce come una guida questo numero speciale di Traveller incentrato sulla bellezza della nostra Terra (che è ancora tantissima). Del resto non è questa la vocazione della Rivista. Ciò che ci piace fare e che ci viene meglio è lanciare spunti per il Viaggiatore, colpirlo con flash emozionali che, ci auguriamo, gli instillino il desiderio, la voglia di viaggiare. Un approccio a cui tiene fede questa sezione del giornale dove il lettore trova innanzitutto il ritratto telegrafico ma, a nostro avviso, invogliante di quattro città fuori dagli schemi del grande turismo, e però ciascuna a suo modo affascinante anche nelle vitali contraddizioni che le sono proprie: Kaliningrad, Jaipur, Johannesburg e Austin. Poi 10 tour tra avventura e comfort (facilmente organizzabili e personalizzabili grazie al supporto di tour operator qualificati)…

access_time3 minuti
binari roventi

A METÀ DELL’800 per mappare il cuore incognito e rovente dell'Australia, alla ricerca di risorse minerarie, si iniziarono a importare dromedari (oggi sono un milione!), tra i pochi animali in grado di lavorare in condizioni climatiche desertiche. Al contempo, dall'Afghanistan e dall'Impero Indiano, si “arruolarono” valenti cammellieri. Dromedari e cammellieri furono fondamentali per esplorazione e sviluppo dell'Australia centrale: le loro carovane tagliavano il Paese ed erano l'unico mezzo in grado di trasportare cibo, materie prime per supportare la costruzione di piste, linee telegrafiche e ferrovie. Proprio dagli Afghans prende il nome il Ghan , treno di lusso che percorre un grandioso coast to coast da Adelaide a Darwin. 3mila km (tre volte l'Italia) in tre giorni in un caleidoscopio paesaggistico che va dalle colline verdi del Sud ai tropici del…

access_time1 minuti
un’exclave sul baltico

È NOTA COME LA CAPITALE mondiale dell'ambra, Kaliningrad, l'antica Königsberg, quasi mezzo milione di abitanti, otto secoli di storia, una posizione invidiabile sul Mar Baltico. La preziosa pietra si estrae dalla vicina, enorme, miniera naturale a cielo aperto nei pressi di Yantarny, e si vende nelle tradizionali botteghe della zona portuale plasmata in splendidi gioielli da abili artigiani. Kaliningrad è un'exclave russa insinuata tra la Polonia e la Lituania: il nome attuale deriva dal primo capo di Stato dell'Unione Sovietica, Michail Ivanovic Kalinin, ma in origine era un possedimento prussiano: fu fondata nel 1255, in posizione strategica sulla foce del fiume Pregel che confluisce nella laguna della Vistola, dai cavalieri teutonici che per conto del re boemo Ottocaro II vi costruirono un castello e in seguito una cattedrale. Qui nacque,…

access_time1 minuti
traveller choice: cinque ragioni per un weekend a kaliningrad in giugno

1 EVENTI CALCIO MONDIALE TUTTI ALLO STADIO Il calendario di “Russia 2018 prevede allo stadio Arena Baltika quattro partite: Croazia-Nigeria (Gruppo D), il 16 giugno; Serbia-Svizzera (Gruppo E), il 22 giugno; Spagna-Marocco (Gruppo B), il 25 giugno; Inghilterra-Belgio (Gruppo G), il 28 giugno. 2 DA VISITARE LA NUOVA CHIESA UN GIGANTE DEL CULTO Una per tutte la chiesa del Cristo Salvatore: è la nuova cattedrale ortodossa costruita nel 2005 nella piazza Pobeda dove prima sorgeva una grande statua di Lenin. Viene ritenuta un simbolo della Nuova Russia. È alta 69 metri, al suo interno può contenere fino a 3.000 fedeli. La più grande delle sue 13 campane pesa 14 tonnellate. 3 SOGNI D’ORO IN CENTRO SOSTA ACCOGLIENTE Della catena Accor Hotels, il Mercure Hotel si trova in un aristocratico palazzo in Ozerniy Proezdm, a dieci minuti a piedi dalla centrale piazza…

access_time3 minuti
verdi colline d’africa

SILVERBACK li chiamano: si riconoscono dalla sfumatura di colore del pelo sulla schiena (“schiene d'argento” è la traduzione), i maschi adulti dei gorilla . A cuccioli e femmine tale caratteristica manca. Superbi, maestosi, intelligenti, emozionanti (e quasi sterminati dai bracconieri), possono essere il motivo principale, ma non certo l'unico, per organizzare un viaggio in Rwanda,“il paese delle mille colline”. Per l'aeroporto di Kigali/ Gregoire, nella capitale ruandese, non ci sono voli diretti e i collegamenti dall'Italia sono garantiti da Klm, Alitalia e Air France. Per organizzare il viaggio ci si può appoggiare a Kel12 ( kel12.com ) o a Albrieux Africa Tours ( albrieuxafricatours.eu ) che ha due proposte abbinanti jeep e marce a piedi: il tour dei primati (8 giorni) e il best Rwanda tour (10 giorni). In loco,…

help