ZINIO logo
ESPLORALA MIA LIBRERIA
Moda
ELLE Italia

ELLE Italia Numero 16 - 2019

La miglior lettura in tempi di moda. Le ultime tendenze della moda. Le inchieste al femminile. Lifestyle e attualità. Bellezza e benessere. Destinazioni di viaggio. E ancora cinema, musica, arte, libri, eventi. Lo stile fresco e unico della rivista femminile più venduta nel mondo.

Leggi di più
Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Hearst Magazines Italia spa
Frequenza:
Monthly
SPECIALE: 20% di sconto sul tuo abbonamento
COMPRA NUMERO
1,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
34,99 €27,99 €(VAT inclusa)
50 Numeri

in questo numero

3 minuti
isabelle dehe è arrivata

in Italia su un barcone. Erano gli anni ’90, scappava insieme al marito dalla Costa d’Avorio, e qui sognava di costruirsi un futuro. Ce l’ha fatta, non senza fatica. Ha trovato lavoro a Vercelli, ha avuto due bambini, purtroppo l’amore è finito. Certi legami sopravvivono al mare, ma non ai naufragi che scatena la vita. Però lei è stata felice, e suo figlio minore è un campione. Se andate su Wikipedia alla voce Moise Kean trovate: calciatore italiano, attaccante della Juventus, della nazionale italiana e della nazionale under 21. Moise ha la pelle scura, come quella di mamma e papà, e certi tifosi imbecilli mentre divora la rete sembrano badare solo a quella, però è italiano, al cento per cento. Lo dice Google, lo dice anche la legge. Isabelle è fiera…

3 minuti
diteloa

UN PENSIERO PER NOTRE-DAME Non tutto può tornare. L’uomo farà del suo meglio per ricostruire le forme e i colori perduti. Ma mai più saranno le forme e i colori che il passato ci aveva consegnato. L’arte e le manifatture che quelle pietre e quelle vetrate avevano conosciuto in tempi antichi. Le storie di vita, le persone e le vicende umane, le parole e gli sguardi che avevano visto e udito quei legni e quel ferro, dall’alto di volute e guglie. Quelle voci non torneranno. Resteranno solo impresse nel tempo, nel vento che ha sospeso quella cenere e quel fumo nell’aria di Parigi. Fino qui da noi. Perché la storia è di tutti. Perché l’arte è universale. Non tutto può tornare. L’uomo farà del suo meglio per riportare l’immagine di splendore e magnificenza,…

3 minuti
passione a tempo di tango

Con un’amica vado in un locale a ballare. Sono brava nel tango, trovo uno più bravo di me, facciamo spettacolo, applausi. Mi tiene stretta anche a ballo finito, mollo l’amica e andiamo insieme per bar continuando a bere. Io con prudenza, lui esagera ma è lucido. Lo porto a casa. Mi dà un bacio pazzesco. Mi preparavo al meglio, quando cade di schianto sul divano fulminato dalla sbronza, e russa come un cinghiale. Scocciata e delusa vado a letto, con l’idea di buttarlo fuori all’aba. Mi sveglio... e c’è lui, con la colazione e una rosa nel bicchiere. Stiamo insieme da sei mesi, ma lui sparisce per giorni, poi torna e io lo perdono in un secondo. Mai successo di unire così sesso, amore e divertimento. Non mi fido, ma lo…

1 minuti
storie intramontabili di amore e di letto

È il 1817. Quando Teresa Gamba Guiccioli conosce George Byron ha 18 anni e suo marito, il conte Guiccioli, 60. Teresa si innamora del bellissimo poeta, l’eroe claudicante che sorvola la sua infermità cavalcando come un turbine, traversando la Manica a nuoto, vivendo fra poemi e duelli. Amante di donne, di giovinetti, della sorella, Byron l’irresistibile, il crudele. Lui si intenerisce di quel fiore gentile e va a stare a Ravenna, ospite (pagante) in casa del marito di lei, portando servi, cavalli, cani, gatti, pavoni... È il cavalier servente di Teresa, cioè l’amante ufficiale. Il conte subisce ma è geloso, oltre alla moglie quel Byron gli ha rubato l’affetto di Pietro, fratello di Teresa, che col poeta ha misteriosi affari: il conte li sospetta di cospirazione. E ha ragione: Pietro,…

4 minuti
coseb elle la trama di grace

Per sondare il cuore di una donna basta aprire il suo guardaroba. Quello della Principessa Grace Kelly Grimaldi, per tutti semplicemente Grace, era devoto al marito Ranieri, ma – svelano ora gli 85 abiti esposti dal 27 aprile al Musée Christian Dior di Granville – anche alla celebre Maison parigina. Fu nell’atelier al 30 di Avenue Montaigne che Grace scelse l’abito creato ad hoc per il ballo di fidanzamento al Waldorf-Astoria di New York, e fu lo stesso Monsieur Dior a disegnare il look haute couture Colinette, con il quale la Principessa posò per il suo primo ritratto ufficiale. Alla scomparsa dello stilista, il fil rouge che univa Grace alla Maison rimase intatto, intessendo una trama densa di aneddoti affettuosi e di mise spettacolari che, letteralmente, hanno fatto la storia.…

2 minuti
il senso della nostra libertà

Dopo gli anni dei capelli crespi (perché me li lavavo in casa con lo shampoo alla camomilla), dei calzettoni arrotolati sugli scarponi slacciati, del montgomery sul maglione accollato; dopo gli anni degli urli, dei manifesti, dei nostri gesti propri e impropri, il corpo delle donne si appropria della femminilità. Come ha detto Pasolini: una rivoluzione antropologica. Tutto inizia sottovoce, con la nascita della Moda italiana: nel 1952, a Firenze, a Palazzo Pitti, nel grande salone tra la parete di specchi e le vetrate verso il giardino di Boboli, la lunga passerella sulla quale per la prima volta sfilano le mannequin con i capi che il conte Giorgini ha riunito per i compratori stranieri. Che applaudono in piedi. È la prima di altre centinaia di volte in cui il rito si ripeterà…