ZINIO logo
ESPLORALA MIA LIBRERIA
Moda
ELLE Italia

ELLE Italia Numero 6- 2020

La miglior lettura in tempi di moda. Le ultime tendenze della moda. Le inchieste al femminile. Lifestyle e attualità. Bellezza e benessere. Destinazioni di viaggio. E ancora cinema, musica, arte, libri, eventi. Lo stile fresco e unico della rivista femminile più venduta nel mondo.

Leggi di più
Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Hearst Magazines Italia spa
Frequenza:
Monthly
COMPRA NUMERO
1,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
34,99 €(VAT inclusa)
50 Numeri

in questo numero

1 minuti
elle world

elle . it Non è primavera senza un tailleur giacca + pantalone (anche in versione shorts). Le ispirazioni cool dalle sfilate su elle.com/it/moda#ellemoda facebook «Mi sono detta che se davvero credevo nell'arte, allora era il momento di buttarmi. E così ho fatto». Così Tabitha Jackson commenta la notizia che è destinata a entrare nella storia: sarà lei la prima donna e prima persona black a dirigere il Sundance Film Festival fondato nel 1982 da Robert Redford. Ed è subito woman empowermen! facebook.com/Elle.Italia All you need is Love AAA idee (last minute) per stupire con regali speciali cercansi! La love-list con gli spunti moda, food, beauty e viaggi è a portata di click sul nostro speciale #sanvalentino elle.com/it/sanvalentino-2020/ instagram Diamoci un taglio. Ma che sia netto. L'hair cut del momento è corto e versatile e regala un twist in…

3 minuti
ditelo a elle

LA RIVINCITA DELL'EDICOLA Buongiorno Maria Elena, in questo momento sono nell’edicola della mia famiglia e dopo aver sistemato tutte le riviste nuove arrivate mi dedico a "Elle". Leggo il suo editoriale (n. 5) e le sono grata, amo questo lavoro in mezzo alla carta, alle notizie, alla gente, in mezzo alla vita. Dopo 30 anni in cui abbiamo resistito alla sempre più evidente mancanza di lettori "di carta", ci sentiamo un baluardo. Resistiamo per i nostri clienti, per il nostro piccolo borgo dove siamo quasi un riferimento per ogni cosa, siamo socialmente utili e mi sento felice quando persone come il suo papà vengono da me a comperare il giornale per puro piacere. Ilaria Andare in edicola è un sacro rito per me. Quando i miei figli erano piccoli, mi svegliavo prestissimo…

4 minuti
cuori e fulmini

STOP AL MASOCHISMO Amo da cinquant’anni il mio settantaquattrenne, che non ho mai voluto sposare (e nemmeno viverci insieme) per tenerci virtualmente liberi, perché ogni volta vedersi fosse una scelta. E questa libertà ha sempre pagato, perché è stato un rapporto costantemente bello. Adesso, a 68 anni, lui si è innamorato di una bella quarantenne, e lei di lui. Me lo ha detto, con dolore, tenendo fede al nostro patto di sincerità. Però dice che non può fare a meno di me, e vuole che continuiamo a vederci. Io ci provo, ma appena lo vedo mi viene da piangere, mi trattengo ma appena se ne va non solo piango ma anche urlo, anzi urlavo perché i vicini hanno protestato. Io soffro a vederlo, mi è caduta la vita in testa, e…

1 minuti
capitan uncin(ett)o

Seguire, sul filo del tempo, le remote origini dell'uncinetto è praticamente impossibile. In Estremo Oriente, Africa, Europa e Americhe si sferruzza da secoli, se non da millenni. Tanto vale ripercorrerne le tracce recenti, e ritrovarsi catapultate come per magia sulle passerelle più hot della P/E 2020. Da Fendi a Salvatore Ferragamo, da Isabel Marant a Dior: un tripudio di intrecci dal sapore più boho chic che hippie vecchia maniera pervade abiti, top, borse e accessori diversamente tinti o variopinti. L'abbinamento con sandali ultra flat è doveroso ma non scontato, mentre aspirano all'eccentricità i pezzi di design a tema. Pronte per la prima catenella? COLOR ME BEAUTIFUL In versione multicolor, il crochet assume un'aria decisamente folk. In tinta unita, può ambire allo status di cocktail dress. Occhio agli accessori, fanno la differenza. L'ANGOLO DEL…

2 minuti
non é un oscar per femmine

Greta Gerwig, Lulu Wang, Céline Sciamma: sono i nomi di alcune delle registe che la selezione degli Academy Award ha preferito non includere tra le candidature dell’edizione appena conclusa. Natalie Portman, attrice e regista che anche l’anno scorso dal palco del Dolby Theatre stigmatizzava un podio “tutto maschile”, ha scelto quest'anno di "portarle con sé" sul red carpet, facendosi ricamare i loro nomi in oro zecchino sul bordo della sua cappa griffata Dior. Evidentemente non s'aspettava sorprese nemmeno dalla categoria vicina dei migliori film, dove (tra sette firmati da uomini) figurava giusto Piccole donne della Gerwig. Natalie non sbagliava. Tutto è andato secondo un copione già scritto nella lunga stagione dei premi: come previsto, Renée Zellweger e Joaquin Phoenix hanno vinto l’Oscar per la miglior interpretazione, rispettivamente in Judy e…

1 minuti
la moda vola (a hollywood)

La grande fuga. Non poteva che essere il titolo di un film a descrivere l'esodo di molti top brand dalla New York fashion week per l'A/I 2020: la concomitanza con gli Oscar ha calamitato sulla costa pacifica le habituée del front row (e Tom Ford, presidente della CFDA, ha scelto di seguirle sfilando a Hollywood), ma tra i grandi assenti si contano anche Jeremy Scott (prossimamente a Parigi) e gli ormai itineranti Tommy Hilfiger e Ralph Lauren (che comunque ha trovato il tempo di far cucire 170mila cristalli Swarovski sull'abito da red carpet di Janelle Monáe). Tutti giustificati? Certo. Almeno fino al prossimo appello...…