Moda
ELLE Italia

ELLE Italia Numero 11- 2020

La miglior lettura in tempi di moda. Le ultime tendenze della moda. Le inchieste al femminile. Lifestyle e attualità. Bellezza e benessere. Destinazioni di viaggio. E ancora cinema, musica, arte, libri, eventi. Lo stile fresco e unico della rivista femminile più venduta nel mondo.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Hearst Magazines Italia spa
Leggi di più
COMPRA NUMERO
1,99 €(VAT inclusa)
ABBONATI
34,99 €(VAT inclusa)
50 Numeri

in questo numero

3 minuti
e quindi, quanto durerà?

Gli ottimisti confidano nelle fatidiche due settimane, come le ferie d’agosto. I canonici 14 giorni d’incubazione ammazza-virus e poi di nuovo tutti a sbicchierare al chiringuito sotto casa. I prudenti pronosticano la quarantena in senso letterale. Si sono già organizzati con podcast e abbonamenti alle piattaforme digitali, ogni giorno una tacca sul muro, a scalare: spettatori voraci di film e serie educational come The hot zone e Contagion , sono pronti da un pezzo a sgominare veleni e calamità naturali, pensando a Matt Damon dichiarano: ce la si può fare. Poi ci sono i catastrofisti, proiettati senza speranza dentro un film neorealista per i prossimi 12 mesi. Barricati in casa con derrate alimentari divise per allergeni e giorni della settimana, sono definitivamente rassegnati a passare la Pasqua “con chi puoi” e…

3 minuti
ditelo a elle

CHI FUGGE E CHI RESTA La vita ai tempi del coronavirus non è poi una brutta vita... o no? Questa epidemia ci ha permesso di capire quanto l’essere umano sia incosciente e fragile: assalta i treni per fuggire senza pensare ai rischi; non riesce a rinunciare al sabato pomeriggio in un centro commerciale; finge che un virus pericoloso si possa sconfiggere in men che non si dica e crede di essere immune a tutto. Il che ci conferma che la medicina ha fatto passi da gigante contro le malattie, ma con l’ignoranza e la stupidità come la mettiamo? Chi è ignorante non sa, ma la stupidità è un virus ben peggiore della malaria e della Sars; ti rende cieco anche se ci vedi, sordo anche se ci senti e soprattutto linguacciuto,…

4 minuti
cuori e fulmini

A OGNUNO IL SUO TORMENTO Ci amiamo, ma lui è frustrato nel lavoro, mentre io sto bruciando le tappe. Quando litighiamo, mi dice «ecco, parla la donna in carriera», con disprezzo. Non ho rubato niente, ho studiato e continuo a studiare, ho fatto la gavetta, perché me lo butta in faccia come un insulto? Ho avuto una promozione e lui invece di farmi le congratulazioni mi ha chiesto se il capo ci aveva provato con me. Non gli parlo, e lui fa la vittima. Diamante Mamma mia, che brutto rapporto. Possibile che tu sia ancora innamorata di quell’invidioso? Che sta lì col fucile per impallinarti appena le cose ti vanno bene, è una sorellastra cattiva e un inetto pieno di rancore. Invece di darsi da fare per migliorare la sua situazione, si…

1 minuti
fresh air

Con i contro FIOCCHI Lelet NY è un brand Usa che produce accessori di lusso per capelli come la Glossy Bow Barrette (sopra), che mixano moderno, nostalgico, femminile e maschile, per raccontare la complessità delle donne di oggi. @leletny è il loro profilo, una specie di caverna di Aladino piena di hair jewels irresistibili. CLICK & chic I BFF di ogni donna? Non più solo i diamanti, bensì le capsule "see-now-clicknow", come quella di Maria Vittoria Paolillo. Dopo aver spopolato (anche) nel mare magnum del web con i suoi gioielli, ha lanciato @mvpwardrobe, una startup 100 per cento online di abiti e accessori. Per nativi digitali molto fashionisti. STRIPE the pose Francofilia a stelle e strisce per la vitaminica @Kule, label fondata a New York da Nikki Kule cinque anni fa, che ha saputo rompere…

6 minuti
l'italia che resiste

Chiusa dentro casa, pendolare tra il corridoio e la cucina, l’Italia resiste. Resiste al contagio e alla claustrofobia, guardando il mondo dal balcone e da infiniti oblò – computer, smartphone, tablet, televisioni – e attingendo alle sue risorse migliori per dare un senso di normalità a questi giorni che normali non sono. Così, mentre la Protezione civile aggiorna le cifre e la realtà degli ospedali entra nei pensieri di tutti, da Bergamo a Palermo, da Milano a Torino, da Bologna giù fino al Sud, si ribalta la paura facendo rete. Reti virtuali ma anche molto concrete, alimentate da chi continua a fare il suo lavoro per garantire i servizi necessari (farmacisti, cassiere, operai, edicolanti, volontari oltre ovviamente a medici, infermieri e addetti alle pulizie) e da chi, restando a casa,…

1 minuti
fashion for good

I fatti lo dimostrano da tempi non sospetti: quando si tratta di salute, la moda si sveste del suo côté frivolo per indossare i panni dell'attivismo più concreto. I primi a farlo, stavolta, sono stati i Dolce&Gabbana, quando l'epidemia era ancora circoscritta alla Cina, con una donazione per la ricerca alla Humanitas University. Seguiti, in un crescendo tanto virtuale quanto virtuoso, dalle cospicue cifre messe a disposizione dai Ferragnez via fund raising sui social (sono ormai arrivati oltre i 4 milioni), da Benetton (3 milioni), Giorgio Armani (1 milione e 250.000 euro) e molti altri. Da Donatella e Allegra Versace al gruppo Kering, da Fendi a Bulgari, da Etro a Prada e a Marco Bizzarri, ceo di Gucci, che ha donato a titolo personale. C'è poi chi ha scelto modalità…