ESPLORALA MIA LIBRERIA
Focus Italia

UNIVERSITÀ TELEMATICA SAN RAFFAELE: INNOVAZIONE E TRADIZIONE PER UN’OFFERTA FORMATIVA UNICA

spirata alla rigorosa “etica della responsabilità” pro- I mossa dal premio Nobel per la medicina Renato Dulbecco, l’Università Telematica San Raffaele Roma

è stata istituita con decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca l’8 maggio 2006.

Si pone fra le prime università nel panorama delle telematiche, come spiega con orgoglio il Magnifico Rettore, Enrico Garaci, “tale prestigio è documentato da un incremento significativo delle iscrizioni e delle immatricolazioni e comprovato dalla presenza di docenti qualificati, professionisti autorevoli di chiara e riconosciuta esperienza che hanno sposato la filosofia e la mission dell’Ateneo, mettendo la propria esperienza al servizio della crescita culturale degli studenti e della comunità in generale”.

Unico nel panorama universitario italiano è il percorso in Scienze Motorie curriculum Calcio, che forma i protagonisti del futuro del mondo del pallone, professionisti sempre più qualificati e preparati in diverse materie anche gestionali, dal marketing allo scouting. Aspetti questi non secondari anche nella fase di fine carriera di un atleta.

Con la sua radicata presenza nel mondo del lavoro, il corso Moda e Design si focalizza anche sul design industriale e garantisce rilevanti esperienze e opportunità. Oltre agli stage presso aziende specializzate, gli studenti sono coinvolti anche in esperienze formative pratiche pianificate in occasione di eventi nazionali e internazionali, come Alta Roma che combina tradizione e sperimentazione per la valorizzazione della sartoria made in Italy.

Altro fiore all’occhiello il Corso di Studio in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia, che propone una formazione altamente specializzata per operare nell’ambito delle tecnologie agro-alimentari, dell’alimentazione e della gastronomia.

“Scardinando il sistema formativo dei tradizionali atenei” afferma il Presidente Sergio Pasquantonio “l’Università Telematica San Raffaele si è contraddistinta per aver introdotto e consolidato nuovi linguaggi in linea con le più innovative metodologie comunicative perché inclusivi e aperti alla contaminazione dei saperi e alle diverse realtà produttive del paese”. Avvalendosi delle strumentazioni più all’avanguardia in campo multimediale e di molteplici strumenti interattivi come aule virtuali, forum, web conference, chat, social media che stimolano il confronto e la collaborazione tra studenti e corpo docente. “L’insegnamento online” spiega Enrico Garaci, che per oltre 10 anni è stato al timone in qualità di Rettore di una Università tradizionale come quella di Tor Vergata, “è un modo nuovo di insegnare che si affianca a quello tradizionale. L’applicazione dei principi di scienza della comunicazione innovativa, quali il web, rappresenta uno strumento più adeguato per la valutazione degli apprendimenti e per innovare le metodologie didattiche a favore della promozione della conoscenza”.

Inoltre, il forte orientamento alla ricerca scientifica e le collaborazioni con prestigiose Università di tutto il mondo, costituiscono la peculiarità della proposta formativa dell’ateneo che, nella classificazione ANVUR, proprio in tema di ricerca si è posizionato al 2° posto nell’ambito delle piccole Università (numero di studenti inferiore a 10.000) e del settore Biomedico. “Uno dei motivi del successo di USR - conclude il Rettore - risiede proprio nell’avere scommesso nel settore della ricerca grazie anche alla convenzione stipulata con l’IRCCS San Raffaele di Roma, che si traduce in una perfetta osmosi tra didattica e ricerca nelle sue diverse e principali espressioni. Nello specifico promuove brevetti, sviluppa in collaborazione con l’Istituto romano importanti sperimentazioni cliniche, ha dato vita a un consorzio interuniversitario, il MEBIC (Medical and Experimental Bioimaging Center) e ha partecipato alla realizzazione di un parco scientifico”. Tra i docenti anche ricercatori insigniti da realtà di alto profilo internazionale, come Massimiliano Caprio al quale tra gli altri è stato conferito il prestigiosissimo Anthony Means Basic Science Award dell’Endocrine Society. “È importante riuscire a interagire con gli studenti offrendo loro la possibilità di usufruire di laboratori di ricerca attrezzati, e di essere seguiti da gruppi di professionisti di esperienza - osserva Caprio - questo costituisce un grande valore aggiunto che facilita importanti opportunità applicative in diversi settori. È infatti fondamentale l’acquisizione di un metodo scientifico anche per la preparazione di un esame e di una tesi di laurea”.

12 ANNI DI SUCCESSI OFFRONO L’ACCESSO A UN PERCORSO DI STUDI DIFFERENZIATO, LIBERO, CHE GUARDA SEMPRE AL FUTURO E ALLE ESIGENZE DEL MERCATO OCCUPAZIONALE.