SCOPRILIBRERIA
searchclose
shopping_cart_outlined
exit_to_app
category_outlined / Cultura e Letteratura
Focus Storia CollectionFocus Storia Collection

Focus Storia Collection 2016 - 15

Il trimestrale monotematico e di approfondimento di Focus Storia. Un punto di vista autorevole ed esaustivo sui momenti più appassionanti e misteriosi della nostra civiltà. Segreti svelati e avvenimenti reinterpretati attraverso una lettura facile e divertente, corredata da splendide immagini e accurate illustrazioni.

Paese:
Italy
Lingua:
Italian
Editore:
Mondadori Scienza S.p.A.
Leggi di piùkeyboard_arrow_down
COMPRA NUMERO
5,99 €(Incl. tax)
ABBONATI
19,99 €(Incl. tax)
4 Numeri

IN QUESTO NUMERO

access_time1 minuti
monarchie

Per molti di noi i re sono personaggi da favola, protagonisti buoni o malvagi di avventure lontane nel tempo. Perché l’Italia ha smesso di essere un regno 70 anni fa, e oggi i Savoia sono perlopiù oggetto di studio a scuola o di gossip sui rotocalchi. Insieme a loro, l’ultimo secolo ha spazzato via anche altre monarchie. Eppure nel mondo vivono ancora decine di sovrani e la sola Elisabetta II d’Inghilterra domina da 64 anni sul Regno Unito e altri 16 Paesi. Oggi molti dei re che ancora siedono sul trono discendono proprio da quelle dinastie – dai Borbone agli Asburgo ai Windsor... – che nei secoli passati hanno fatto il bello e il cattivo tempo in Europa e oltre ancora. Questo numero di Focus Collection si muove in due direzioni.…

access_time8 minuti
le ragioni della monarchia

Esattamente 70 anni fa, il 2 giugno 1946, gli italiani sceglievano la repubblica alla monarchia. Ma nonostante l’uscita di scena della famiglia reale, i Savoia restano fra i protagonisti della storia italiana, così come i Windsor lo sono del Regno Unito e i Borbone in Spagna, dove siedono ancora sul trono. Perché la monarchia è stata l’unica forma di governo utilizzata nel mondo, e negli Stati europei in particolare, con continuità. Nel bene o nel male, quando volgiamo lo sguardo al passato, è a re e regine che ci rivolgiamo. Ne parliamo col professore Aldo Alessandro Mola, storico della massoneria e del Risorgimento e grande esperto di monarchia. Due secoli fa, la maggior parte degli Stati europei aveva a capo un re o una regina. Oggi sono solo undici e meno…

access_time7 minuti
una lunga storia

“L’Europa ha vissuto quasi tutta la sua storia sotto la mano aspra o morbida di uomini con la corona; deve loro alcune ore felici, e quando si risolse a sbarazzarsene lo fece senza odio, come quando si manda in soffitta un mobile antico. Non è facile credere che la stessa Francia odiasse quel bonaccione di Luigi XVI”. Così scriveva il filosofo e saggista spagnolo José Ortega y Gasset (1883-1955), a sottolineare l’intenso legame fra gli europei e i loro sovrani. La monarchia è la forma di governo più antica e il potere del re, dalla notte dei tempi, si è sempre giocato al tavolo dell’investitura divina. ROMANI. Nel periodo monarchico di Roma (tra il 753 e il 509 a.C.) il re non solo era il supremo capo politico e militare, ma…

access_time1 minuti
non è tutta uguale

La monarchia è la forma di governo più usata in tutta la Storia. Il potere è nelle mani di un’autorità sostanzialmente (ma non esclusivamente) monopersonale e dura per tutta la vita del sovrano o fino alla sua rinunzia (l’abdicazione). Le monarchie europee sono sempre state dinastiche e dunque soggette a rigide norme di successione. Ecco le forme principali. ASSOLUTA: il potere politico è accentrato nelle mani del sovrano che esercita in modo diretto o indiretto, attraverso organi dipendenti, il potere legislativo, esecutivo e giudiziario. COSTITUZIONALE: ebbe origine in Inghilterra a conclusione della “Glorious Revolution” (1688-89) dopo il lungo e drammatico confronto tra l’assolutismo monarchico in declino e i ceti emergenti decisi a ottenere un peso essenziale negli equilibri di potere. COSTITUZIONALE PURA: il monarca mantiene il potere esecutivo (governo), mentre quello giudiziario e…

access_time3 minuti
foto di gruppo con regina

Principi, principesse e regine stanno ancora benissimo. Attorno a noi, nella sola Europa, ci sono ben dodici Stati retti da monarchi (incluso il Vaticano) che governano oltre 160 milioni di cittadini. Oltre alla corona inglese e a quella spagnola, di cui parliamo nelle prossime pagine, ecco un breve excursus fra tutti gli altri troni. Il Belgio è uno Stato composto da tre comunità principali molto eterogenee – i fiamminghi, i valloni e i tedeschi – non sempre in ottimi rapporti. In questo contesto la monarchia è storicamente servita da collante per mantenere un equilibrio tra le varie realtà, tanto che il titolo corretto del sovrano è Re dei Belgi (e non del Belgio). L’attuale re è Filippo di Sassonia-Coburgo-Gotha, salito al trono il 3 luglio 2013, dopo l’abdicazione del padre…

access_time5 minuti
dinastie d’europa

BORBONE CAPOSTIPITE IPOTETICO Childeprando (VIII secolo), fratello di Carlo Martello, prozio di Carlo Magno, Francia. RAMI PRINCIPALI Borbone di Francia Borbone di Spagna Borbone delle Due Sicilie Borbone di Parma Borbone-Orléans Di origine francese, i Borbone regnarono in diversi Stati dell’Europa occidentale e meridionale – Francia, Spagna, Napoli, Parma e Lucca – e furono, con gli Asburgo, la più potente famiglia principesca d’Europa. Alla casa dei Borbone appartengono alcuni dei sovrani che più hanno influenzato la storia d’Europa, come Luigi XIV di Francia, Filippo V di Spagna e Ferdinando II delle Due Sicilie. CRONOLOGIA DEI PRINCIPALI SOVRANI • Enrico IV di Borbone, primo re di Francia della dinastia (1553-1610) • Luigi XIII di Francia (1601-1643) • Luigi XIV di Francia, il Re Sole (1638-1715) • Carlo X di Francia (1757-1836) • Luigi Filippo di Francia, Borbone Orléans (1773-1850) • Filippo V di Spagna, primo re Borbone…

help